menu di navigazione del network

Per segnalazione di licenze problematiche


(Andrea Borruso) #11

Dataset

I Linked Open Data del Quirinale https://archivio.quirinale.it/aspr/redazione/linked-open-data

Problematica/Osservazione

Sono dichiarati come Open Data, ma nelle note legali è vietato l’uso commerciale.

Proposta

Due proposte:

  • modificare le note legali e scegliere una licenza aperta;
  • rimuovere (è una cosa che non mi piace per niente) la parola Open e passare da Linked Open Data e Linked data.

Grazie @dagoneye per la segnalazione


(Andrea Borruso) #12

Ciao @Riccardo_Iaconelli una tantum sono state aggiunge segnalazioni qui. Vorrei per favore sapere se e come sono state gestite e se c’è stato qualche esito di qualsiasi tipo.

Grazie


(Matteo Brunati) #13

Integro la richiesta di @aborruso: ho controllato alcune delle segnalazioni iniziali e non c’è alcun risultato visibile a valle della segnalazione. A questo punto, ci è utile capire se le segnalazioni fatte sono state gestite e quali sono le problematiche riscontrate. Potrebbe esistere un confronto interno alle amministrazioni che da qui non emerge.
C’è anche un’altra possibilità: questo tipo di canale non funziona per la risoluzione di queste segnalazioni. Diciamocelo, così si cerca un’alternativa (richieste dirette alle singole amministrazioni, …). Almeno ci abbiamo provato :slight_smile:

Grazie,
Matteo


(Giorgialodi) #14

Ciao a tutti quelli che hanno contribuito a questo importante thread,

intanto grazie mille per le segnalazioni. Stiamo contattando ogni singola Amministrazione facendo presente il problema. Non appena abbiamo riscontri (positivi o negativi) vi diamo aggiornamenti qui.

Ciao,
Giorgia (collaboratrice AgID) e Maria Claudia (Team Digitale)


(Alice Corona) #15

Ho diversi casi da segnalare su dati pubblicati e scaricabili dal sito Comune di Venezia (sul suo sito istituzionale o altri portali gestiti dal Comune) ma non sul portale Open Data del Comune. Si tratta di dati pubblicati e resi scaricabili da una PA, ma non trattandosi esplicitamente di dati pubblicati come open data, non so se rientra nelle tematiche del thread - in caso segnalazione sia fuori luogo me ne scuso.

Dataset

  1. Portale con dati su strutture ricettive > http://geoportale.comune.venezia.it

  2. Portale con dati su tributi e statistiche catastali > http://geotributi.comune.venezia.it/Statistiche.aspx?id=1&tipo=comune

  3. Portale con stima aggiornata al giorno precedente su popolazione a diversi livelli geografici > https://portale.comune.venezia.it/millefoglie/statistiche/home

  4. Portale con catasto del verde pubblico > http://sit.comune.venezia.it/cartanet/cartanet.asp?idcat=60#

Problematica/Osservazione

In tutti i casi manca una qualsiasi indicazione sulla licenza. Inoltre i dataset non sono presenti sul portale ufficiale open data del Comune di Venezia
Nel caso del dataset #4 c’è inoltre un problema aggiuntivo: i dati non sono scaricabili pur trattandosi di un dataset davvero “di base” (il verde pubblico) . Scrivendo una mail la risposta è che i dati vengono rilasciati solo dietro richiesta esplicita in cui viene descritto l’uso e la ricerca che se ne intende fare. Cosa a mio parere fuori luogo trattandosi di dati non sensibili, riguardanti un patrimonio pubblico e censiti grazie a fondi pubblici.


(Andrea Borruso) #16

Cara @Alice_Corona, solo una nota personale breve e non esaustiva. Ho aperto rapidamente un paio dei tuoi link. Anche io non vedo alcuna indicazione di licenza.
Se si tratta di PA (per i privati è l’esatto opposto), allora vale il “vecchio” open by default :

tutti i dati e documenti che le pubbliche amministrazioni pubblicano con qualsiasi modalità, senza l’espressa adozione di una licenza d’uso, si intendono rilasciati come dati aperti


(Andrea Borruso) #17

Dataset

Polycy sul sito dell’Assemblea Regionale Siciliana (ARS), nella pagina denominata Termini e condizioni di utilizzo dei social network

Problematica/Osservazione

Come notato da @gpirrotta (grazie) in quella pagina si riporta:

I dati testuali, le fotografie, le infografiche, i video e gli altri materiali multimediali pubblicati sono da considerarsi in licenza Creative Commons CC BYND 3.0 possono essere riprodotti liberamente, ma devono sempre essere accreditati al canale originale di riferimento.

Ma la pagina si chiama “Termini e condizioni di utilizzo dei social network” e quindi è una nota che sembra associata a un contesto ben definito (i social). Per i contenuti del sito dovrebbe quindi valere l’open by default.
Mi sbaglio?

Proposta

Che l’ARS pubblichi in una pagina un riferimento a una licenza aperta, per i contenuti del sito. Si tenga conto che è uno spazio con dati che ovviamente dovrebbero essere aperti, come le attività parlamentari.

P.S. Per la licenza sui social fra l’altro ci sarebbe da verificare comunque i Term of Service delle varie piattaforme (ma questo è off-topic).


(Giorgialodi) #18

Ciao Andrea,

Abbiamo inviato un’email al Ministero compentente per il dataset sugli alberi monumentali che ci ha risposto. Hanno indicato la licenza CC-BY 4.0 (come anche tu puoi vedere sul sito) e hanno eliminato “tutti i diritti riservati” nel footer. Un ringraziamento a te per aver notato la problematica e al Ministero per la pronta azione.

Ciao,
Giorgia (collaboratrice AgID) e Maria Claudia (Team Digitale)


(Andrea Borruso) #19

Questa è proprio una bel caso! Grazie @giorgialodi e @mariaclaudia


(Giorgialodi) #20

Ciao Andrea,

In merito ai dati dell’Assemblea Regionale Siciliana, se i termini indicano esplicitamente l’utilizzo dei social network è possibile che gli stessi non si applichino agli altri contenuti del sito.

Per la questione open data by default, bisogna prima valutare se le disposizioni del CAD si applicano anche all’ARS. Su questo facciamo una verifica interna con i legali. In ogni caso possiamo scrivere all’ARS suggerendo di specificare una licenza aperta per i dati che vengono pubblicati sul loro sito in spirito di valorizzazione del patrimonio pubblico che generano. Vi teniamo aggiornati.

Ciao,
Giorgia (collaboratrice AgiD) e Maria Claudia (Team Digitale)


(Maria Claudia Bodino) #21

Ciao Alice,

abbiamo analizzato i 4 casi da te riportati e secondo noi questa è la situazione:

  1. La licenza non è specificata. Da una rapida ricerca sul Repertorio Nazionale dei Dati Territoriali dove dati geospaziali dovrebbero essere opportunamente documentanti secondo le specifiche RNDT/INSPIRE alcuni dataset sembrano esserci con licenza CC-BY. Pertanto, siccome non è chiaramente espressa la licenza, ci sembra un caso di “open data by default secondo articolo 52 del CAD”. Secondo le linee guida agid in presenza di open data by default la licenza che si può considerare è la CC-BY 4.0.

  2. La licenza non è specificata per nulla. Ci sembra un chiaro caso di “open data by default secondo articolo 52 del CAD”. Come prima.

  3. Ci sembrano dati riferibili al territorio. Se fosse così, in questa sezione del sito https://portale.comune.venezia.it/pat la licenza è chiaramente indicata come CC-BY quindi aperta

  4. Non c’è licenza ma c’è un hyperlink al sito del comune di venezia che ha queste note legali https://www.comune.venezia.it/content/note-legali "Questo significa che, ove non diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente distribuibili e riutilizzabili, a patto che sia sempre citata la fonte e riportato l’indirizzo web della pagina originale”.
    Potrebbe quindi essere un chiaro caso di CC-BY (che corrisponde anche alla licenza raccomandata in caso di open data by default dalle linee guida Agid).

In generale può capitare che i dataset geospaziali non siano nei cataloghi open data delle PA. L’importante è che siano documentati nell’RNDT.

Per il problema aggiuntivo del caso 4 potremmo scrivere noi alla PA per suggerire l’aggiunta del download in bulk, richiesto tra l’altro nelle linee guida Agid per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico.

Ciao,
Giorgia Lodi (collaboratrice AgiD) e Maria Claudia Bodino (Team Digitale)


(Andrea Borruso) #22

Dataset

I dati del Portale del Servizio Geologico d’Italia, così come segnalato da @skampus.

Problematica/Osservazione

In basso nel footer c’è una licenza inadeguata: la “CC BY-NC-SA 3.0 IT”.

Ho provato anche ad interrogare un servizio, e la cosa è confermata nei metadati di risposta.

<AccessConstraints><![CDATA[L'uso dei dati è consentito per la visualizzazione e consultazione. ISPRA avverte l'uso dei dati è correlato alla correttezza intellettuale del dato in relazione a qualità, correttezza e completezza dei dati, pertanto qualunque uso inproprio non può essere responsabilità del Servizio Geologico d'Italia e sarà perseguito secondo i termini di legge vigente sul territorio italiano. Licenza CC-BY-NC.]]></AccessConstraints>

Da notare in ogni caso che è confermato l’NC ed non c’è l’SA.

Proposta

Usare una licenza per dati aperti, quindi almeno rimuovere l’NC.


(Stefano Campus) #23

Grazie Andrea, avevo dimenticato del thread su “Piano Triennale”.
Comunque, vedo addirittura che il workshop di presentazione del 18 febbraio è organizzato assieme al Consiglio Nazionale dei Geologi e all’Ordine regionale del Lazio [1].
“IL PORTALE DEL SERVIZIO GEOLOGICO D’ITALIA: DATI A SERVIZIO DEL PROFESSIONISTA”

Pazzesco, come farsi male da soli senza saperlo…

[1] http://www.isprambiente.gov.it/files2019/eventi/portale-sgi/Programma_workshop_SGI_ok.pdf


(Andrea Borruso) #24

È bizzarro, hai ragione: realizzare un workshop con un ordine professionale, che non potrà usarlo (vista la NC) :frowning:
È veramente incredibile, quanto si dia poco peso a tutto questo


(Andrea Borruso) #25

Abbiamo pubblicato un piccolo report di dettaglio a tema http://blog.ondata.it/la-sezione-utilizza-i-dati-del-portale-del-servizio-geologico-ditalia-ha-pochi-dati-aperti/

Su alcuni dati ci possono essere ragioni (che sconosco) che impongono una licenza NC, ma dati di questa natura a mio avviso impongono una licenza aperta. I dati sul territorio sono ciò che più di ogni altra cosa dovrebbero essere dati pubblici.


(Stefano Campus) #26

Grazie alle segnalazioni, tutti i contenuti del portale del Servizio Geologico d’Italia sono CC BY 3.0

Onore a loro per avere accolto la nostra richiesta.


(Andrea Borruso) #27

Caro Stefano,

a ben guardare, rispetto al report che ho fatto, non è cambiato nulla.

Nella pagina delle note legali infatti ora si legge:

Salvo ove diversamente indicato, i dati pubblicati sul presente sito sono messi a disposizione con licenza CC-BY 3.0

Ma se fai il check sulle risorse della sezione “Utilizza i dati” 131 su 167 sono sempre CC-BY-NC, quindi - rispetto al report e nella sostanza- non è cambiato nulla :frowning:


(Stefano Campus) #28

Hai ragione ( as usual…), aprendo a caso il XML delle getcapabilities si legge ancora cc by nc.

Possiamo dare loro il beneficio del dubbio e pensare che abbiano volutamente aggiornare la licenza generale e che poi con calma debbano rieditare i metadati dei servizi e aggiornare getcapabilities?


(Andrea Borruso) #29

Ciao Stefano,

mi auguro che cambino le licenze. Al momento i professionisti non possono utilizzare quei dati.

Se a te risulta da contatti personali, che stanno lavorando sulla cosa, il “beneficio del dubbio” ci sta e anche un po’ di ottimismo. Altrimenti purtroppo siamo sempre davanti a un muro.


(Andrea Borruso) #30

Dataset

I dati del Registro comunicazioni Art.1 comma 32 L.190/2012

Problematica/Osservazione

Nel rendering HTML c’è una licenza ND, mentre poi nei singoli XML c’è la licenza che credo sia quella corretta ovvero una IODL.

Proposta

Aggiornare l’HTML del sito.