menu di navigazione del network

Per segnalazione di licenze problematiche


(Andrea Borruso) #1

Come d’accordo con @Riccardo_Iaconelli, apro qui un thread per segnalare dataset della pubblica amministrazione con licenze che sembrano inadeguate e/o problematiche.

Il thread in cui ne abbiamo parlato è questo


AgID, Team, ha senso segnalarvi qui problematiche su licenze?
(Andrea Borruso) #2

Dataset

Elenco nazionale alberi monumentali d’Italia https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11260

Problematica/Osservazione

Al dataset non è associata alcuna licenza e l’open by default va in contrasto con il Tutti i diritti riservati © 2017 presente nel footer.

È un dataset prezioso e utile, è un tipico e ideale dataset open data. Ha suscitato ad esempio grande interesse nella comunità OpenStreetMap, che non l’ha però riusato per i limiti della licenza.

Proposta

Associare palesemente una licenza aperta al dataset o rimuovere quella nota dal footer e abilitare l’open by default.

Grazie


AgID, Team, ha senso segnalarvi qui problematiche su licenze?
(Andrea Borruso) #3

Dataset

Ambasciate e Consolati d’Italia https://www.esteri.it/mae/it/servizi/italiani/rappresentanze (sono esportabili da “Scarica l’elenco completo in formato Excel”).

Problematica/Osservazione

Al dataset non è associata alcuna licenza e l’open by default va credo in contrasto con le note di copyright presenti.

È un dataset prezioso e utile, di cui mi risulta grande interesse da parte di chi deve sviluppare app e servizi per il ricongiungimento familiare.

Proposta

Associare palesemente una licenza aperta al dataset o riformulare con delle eccezioni le note di copyright.
Cito @alranel perché è sicuramente “sul pezzo” e perché mi ha dato diverse informazioni utili in merito alcuni mesi fa (sempre grazie).

Grazie


(Francesco Piero Paolicelli) #4

Dataset

ACI http://www.aci.it/laci/studi-e-ricerche/dati-e-statistiche/open-data.html

Problematica/Osservazione

La sezione ha una licenza corretta CC-BY ma poi scaricando ad esempio Localizzazione incidenti statali dentro all’elenco c’è una licenza chiusa CC-BY-ND

È un dataset prezioso e utile, di cui mi risulta grande interesse da parte di chi deve sviluppare app e servizi statistici a supporto di analisi e piani di mobilità.

Proposta

Associare la stessa licenza CC-BY già espressa anche ai singoli dataset.
Grazie


(Andrea Borruso) #5

Dataset

Cartografia catastale:

Problematica/Osservazione

In questo messaggio non voglio entrare nel tema grande sul rilascio in open data dei dati catastali. Vorrei sollecitare una modifica, che ha un impatto positivo per le persone e che non intacca l’uso commerciale con cui l’Agenzia attualmente vende i propri dati e servizi a liberi professionisti e aziende.

Come indicato in entrambe le pagine soprastanti (la seconda è un servizio recente):

Il servizio di consultazione della cartografia catastale è disponibile con licenza CC-BY-NC-ND 4.0

L’agenzia delle entrate vende l’accesso a questi dati/servizi e quindi la licenza Non Commerciale è una conseguenza, è un fatto non discutubile (prima si deve lavorare su altro).

Quello che a me risulta non comprensibile è la ND, ovvero il divieto di opere derivate. La NC-ND è una licenza che nella sostanza ne vieta qualsiasi tipo di uso.
Posso al più guardarlo allo schermo, ma nient’altro.

Se si rimuovesse la ND non verrebbe “intaccata” la vendita di questi servizi e dati: liberi professionisti e aziende continuerebbero a essere obbligati a pagarli.
E al contempo la società civile, il mondo del non profit, il mondo della ricerca, ecc. potrebbe derivarne dei dati per vari usi.
Chi si occupa in Italia di “beni comuni”, di beni confiscati, di monitoraggi civici, ecc. ha spesso bisogno di poter accedere e riusare questo tipo di dati. Sono tra i dati di più grande valore ed efficacia in questo contesto.

Proposta

Modificare la licenza da CC-BY-NC-ND 4.0 a CC-BY-NC 4.0.

Nel caso di risposta negativa vorrei avere restituito dall’Agenzia la ragione che per cui è applicata la ND. Senza alcuna retorica, magari c’è una risposta giusta e seria che stupidamente mi sfugge.

Grazie


Il catasto va online, ma con una licenza che ne blocca totalmente l'uso
(Stefano Campus) #6

Dataset
Elenco soggetti - Ries (genzia delle Dogane e dei Monopoli)
Elenco esercizi commerciali, locali o punti di offerta del gioco che sono proprietari, possessori ovvero detentori a qualsiasi titolo degli apparecchi da gioco e terminali di cui all’articolo 110, comma 6, lettere a) e b), del testo unico T.U.L.P.S.

In pratica è l’anagrafica compresa di indirizzo e nome del soggetto che è concessionario oppure ha nel proprio esercizio commerciale, locale pubblico eccetera apparecchi di gioco lecito collegati con l?agenzia.

https://www.adm.gov.it/portale/monopoli/giochi/apparecchi_intr/elenco_soggetti_ries?el=2

Problematica/Osservazione
In calce alla pagina di ricerca sopra riportata è riportato “Ogni uso non autorizzato di dati qui rinvenuti viene perseguito a termini di legge”.
L’open by default va in contrasto inoltre con le note legali riportate nella apposita sezione del sito.

Proprietà intellettuale
Ogni diritto sui contenuti (a titolo esemplificativo testi, immagini e architettura del sito) è riservato ai sensi della normativa vigente.
I contenuti delle pagine del sito non possono, né totalmente né in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, fatta salva la possibilità di immagazzinarli nel proprio computer o di stampare estratti delle pagine di questo sito unicamente per utilizzo personale.
Qualsiasi forma di link al presente sito, se inserita da soggetti terzi, non deve recare danno all’immagine e alle attività dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.
E’ vietato il deep linking, ossia l’utilizzo non trasparente, su siti di soggetti terzi, di parti del sito.
E’ inoltre vietato il collegamento diretto alle pagine del sito, relative ai servizi forniti on-line dall’Agenzia ai contribuenti, se questo comporta l’acquisizione di dati personali degli stessi, senza passare per la pagina introduttiva del servizio, contenente l’informativa ai sensi del “Codice in materia di protezione dei dati personali” (c.d. Codice della Privacy, Decreto legislativo 30/06/2003, n. 196).
L’eventuale inosservanza delle presenti disposizioni, salvo esplicita autorizzazione scritta, sarà perseguita nelle competenti sedi giudiziarie civili e penali.

https://www.adm.gov.it/portale/note-legali

Proposta
Associare esplicitamente una licenza aperta al dataset rimuovendo quelle note legali e abilitare l’open by default.


(Stefano Campus) #7

Dataset
Albi ed elenchi di vigilanza (Banca d’Italia)
La Banca d’Italia ottempera agli obblighi informativi nei confronti del pubblico previsti dai Testi Unici in materia di intermediazione bancaria e finanziaria. Tali obblighi discendono dai compiti di supervisione assegnati dalla legge alla Banca d’Italia sulle banche e sugli intermediari finanziari.
Pubblica pertanto “Albi ed elenchi di vigilanza” tra cui ad esempio l’elenco di tutti gli sportelli bancari presenti in italia, con indirizzo, anno di inizio e fine attività eccetera.


https://infostat.bancaditalia.it/giava-inquiry-public/flex/Giava/GIAVAFEInquiry.html#

Problematica/Osservazione
I dataset, scaricabili in formato xml e csv, non sono accompagnati da alcuna licenza.
L’open by default va in contrasto inoltre con le note legali riportate nella apposita sezione del sito.

Nella sezione generale del sito riferito al copyright si legge:

Copyright
Il copyright e ogni altro diritto su questo sito spetta alla Banca d’Italia e tutti i contenuti e le informazioni presenti all’interno dello stesso sono protetti ai sensi della normativa sul diritto d’autore. La stampa e il salvataggio (su disco o su altri supporti di memorizzazione) dei contenuti di questo sito sono consentiti per solo uso personale, con esclusione di ogni utilizzo per fini di lucro o per trarne qualsivoglia utilità economica. Nessuna modifica è ammessa delle immagini e dei dati presenti su questo sito; neppure è consentita la riproduzione di questo sito o di parti di esso su altri siti Internet o su qualunque sistema informativo pubblico o privato, senza preventiva autorizzazione scritta della Banca.

Proposta
Associare esplicitamente una licenza aperta al dataset rimuovendo quelle note legali e abilitare l’open by default.


(Stefano Campus) #8

Aggiornamento sui dataset prodotti dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Ho verificato oggi, 24 settembre 2018, che la pagina delle note legali [1] non contiene più le regole di cui si parla nel post precedente ma vi è una nota informativa sille azioni intrapresa dall’Agenzia per la continuità delle operazioni di Dogana all’interno del Porto di Genova.

Tutto il resto è sparito, mentre la frase “Ogni uso non autorizzato di dati qui rinvenuti viene perseguito a termini di legge.” in calce alla tabella dei soggetti RIES risulta in un certo modo ancora più fuorviante, mancando riferimenti a procedure di autorizzazione ai “termini di legge”.

Spero che questo sia l’inizio dell’apertura del Dataset…

s.

[1] https://www.adm.gov.it/portale/note-legali


(Andrea Borruso) #9

Dataset

italiasicura. scuole

Problematica/Osservazione

Riporto quanto segnalato da @napo qui.

Violazioni #opendata da parte di #italiasicurasull’edilizia scolastica

1 - usano openstreetmap senza citare la fonte (male minore)
2 - dichiarano esplicitamente l’uso di google maps per il geocoding (lecito)

solo che poi

3 - rilasciano con licenza open data IODL 2.0 (solo obbligo di attribuzione)
4 - violano (a meno che non abbiano un accordo) i termini di riuso di Google in due modi:

  • dicono all’utente (con la IODL2.0) che possono riusare i dati come vogliono
  • mostrano i dati sopra la mappa di openstreetmap e non di gmaps

note:

image

Proposta

Visto che si tratta della sezione opendata, non mi sembra che ci siano alternative a pubblicare i dati senza le coordinate e quindi rimuovere la mappa.

Purtroppo in Italia non è ancora disponibile l’ANNC, l’“Anagrafe Nazionale dei Numeri Civici”, che diventerebbe la base per un motore di geocoding a servizio dei migliaia di casi in cui la PA ha bisogno di usufruire di questi servizi, senza avere restrizioni di alcun tipo.


(Federico Leva) #10

usano openstreetmap senza citare la fonte (male minore)

Ricordo che se non si cita la fonte la licenza viene terminata ed è come se non ci fosse (paragrafo 9.1), quindi è una violazione tanto quanto usare una banca dati proprietaria.


(Andrea Borruso) #11

Dataset

I Linked Open Data del Quirinale https://archivio.quirinale.it/aspr/redazione/linked-open-data

Problematica/Osservazione

Sono dichiarati come Open Data, ma nelle note legali è vietato l’uso commerciale.

Proposta

Due proposte:

  • modificare le note legali e scegliere una licenza aperta;
  • rimuovere (è una cosa che non mi piace per niente) la parola Open e passare da Linked Open Data e Linked data.

Grazie @dagoneye per la segnalazione


(Andrea Borruso) #12

Ciao @Riccardo_Iaconelli una tantum sono state aggiunge segnalazioni qui. Vorrei per favore sapere se e come sono state gestite e se c’è stato qualche esito di qualsiasi tipo.

Grazie


(Matteo Brunati) #13

Integro la richiesta di @aborruso: ho controllato alcune delle segnalazioni iniziali e non c’è alcun risultato visibile a valle della segnalazione. A questo punto, ci è utile capire se le segnalazioni fatte sono state gestite e quali sono le problematiche riscontrate. Potrebbe esistere un confronto interno alle amministrazioni che da qui non emerge.
C’è anche un’altra possibilità: questo tipo di canale non funziona per la risoluzione di queste segnalazioni. Diciamocelo, così si cerca un’alternativa (richieste dirette alle singole amministrazioni, …). Almeno ci abbiamo provato :slight_smile:

Grazie,
Matteo


(Giorgialodi) #14

Ciao a tutti quelli che hanno contribuito a questo importante thread,

intanto grazie mille per le segnalazioni. Stiamo contattando ogni singola Amministrazione facendo presente il problema. Non appena abbiamo riscontri (positivi o negativi) vi diamo aggiornamenti qui.

Ciao,
Giorgia (collaboratrice AgID) e Maria Claudia (Team Digitale)


(Alice Corona) #15

Ho diversi casi da segnalare su dati pubblicati e scaricabili dal sito Comune di Venezia (sul suo sito istituzionale o altri portali gestiti dal Comune) ma non sul portale Open Data del Comune. Si tratta di dati pubblicati e resi scaricabili da una PA, ma non trattandosi esplicitamente di dati pubblicati come open data, non so se rientra nelle tematiche del thread - in caso segnalazione sia fuori luogo me ne scuso.

Dataset

  1. Portale con dati su strutture ricettive > http://geoportale.comune.venezia.it

  2. Portale con dati su tributi e statistiche catastali > http://geotributi.comune.venezia.it/Statistiche.aspx?id=1&tipo=comune

  3. Portale con stima aggiornata al giorno precedente su popolazione a diversi livelli geografici > https://portale.comune.venezia.it/millefoglie/statistiche/home

  4. Portale con catasto del verde pubblico > http://sit.comune.venezia.it/cartanet/cartanet.asp?idcat=60#

Problematica/Osservazione

In tutti i casi manca una qualsiasi indicazione sulla licenza. Inoltre i dataset non sono presenti sul portale ufficiale open data del Comune di Venezia
Nel caso del dataset #4 c’è inoltre un problema aggiuntivo: i dati non sono scaricabili pur trattandosi di un dataset davvero “di base” (il verde pubblico) . Scrivendo una mail la risposta è che i dati vengono rilasciati solo dietro richiesta esplicita in cui viene descritto l’uso e la ricerca che se ne intende fare. Cosa a mio parere fuori luogo trattandosi di dati non sensibili, riguardanti un patrimonio pubblico e censiti grazie a fondi pubblici.


(Andrea Borruso) #16

Cara @Alice_Corona, solo una nota personale breve e non esaustiva. Ho aperto rapidamente un paio dei tuoi link. Anche io non vedo alcuna indicazione di licenza.
Se si tratta di PA (per i privati è l’esatto opposto), allora vale il “vecchio” open by default :

tutti i dati e documenti che le pubbliche amministrazioni pubblicano con qualsiasi modalità, senza l’espressa adozione di una licenza d’uso, si intendono rilasciati come dati aperti


(Andrea Borruso) #17

Dataset

Polycy sul sito dell’Assemblea Regionale Siciliana (ARS), nella pagina denominata Termini e condizioni di utilizzo dei social network

Problematica/Osservazione

Come notato da @gpirrotta (grazie) in quella pagina si riporta:

I dati testuali, le fotografie, le infografiche, i video e gli altri materiali multimediali pubblicati sono da considerarsi in licenza Creative Commons CC BYND 3.0 possono essere riprodotti liberamente, ma devono sempre essere accreditati al canale originale di riferimento.

Ma la pagina si chiama “Termini e condizioni di utilizzo dei social network” e quindi è una nota che sembra associata a un contesto ben definito (i social). Per i contenuti del sito dovrebbe quindi valere l’open by default.
Mi sbaglio?

Proposta

Che l’ARS pubblichi in una pagina un riferimento a una licenza aperta, per i contenuti del sito. Si tenga conto che è uno spazio con dati che ovviamente dovrebbero essere aperti, come le attività parlamentari.

P.S. Per la licenza sui social fra l’altro ci sarebbe da verificare comunque i Term of Service delle varie piattaforme (ma questo è off-topic).


(Giorgialodi) #18

Ciao Andrea,

Abbiamo inviato un’email al Ministero compentente per il dataset sugli alberi monumentali che ci ha risposto. Hanno indicato la licenza CC-BY 4.0 (come anche tu puoi vedere sul sito) e hanno eliminato “tutti i diritti riservati” nel footer. Un ringraziamento a te per aver notato la problematica e al Ministero per la pronta azione.

Ciao,
Giorgia (collaboratrice AgID) e Maria Claudia (Team Digitale)


(Andrea Borruso) #19

Questa è proprio una bel caso! Grazie @giorgialodi e @mariaclaudia


(Giorgialodi) #20

Ciao Andrea,

In merito ai dati dell’Assemblea Regionale Siciliana, se i termini indicano esplicitamente l’utilizzo dei social network è possibile che gli stessi non si applichino agli altri contenuti del sito.

Per la questione open data by default, bisogna prima valutare se le disposizioni del CAD si applicano anche all’ARS. Su questo facciamo una verifica interna con i legali. In ogni caso possiamo scrivere all’ARS suggerendo di specificare una licenza aperta per i dati che vengono pubblicati sul loro sito in spirito di valorizzazione del patrimonio pubblico che generano. Vi teniamo aggiornati.

Ciao,
Giorgia (collaboratrice AgiD) e Maria Claudia (Team Digitale)