menu di navigazione del network

Problemi Supercashback

Ieri pomeriggio il sito HDBlog ha pubblicato un articolo sui possibili problemi del Supercashback

Cosa ne pensate??? Si potrebbero fare controlli migliori per capire il problema???

Più che possibili direi certi… ho letto anche io l’articolo e mi ponevo le stesse domande. Possibile che si cada su queste “banalità” nel design di uno strumento? Speriamo in un intervento e/o chiarimento al riguardo altrimenti…

spero che qualcuno legga l’articolo a questo punto…

Lo spero anch’io. Prima di entrare in questo forum avevo letto l’articolo. Ovviamente chi ha fatto 300 transazioni in 10 giorni è colui che rappresenta l’Italia dei furbetti. Sarà la carta del figlio, cugino, marito, moglie o dello stesso titolare (che in questo caso la usa come privato) che “striscia” tutti i caffè che i clienti hanno bevuto e pagato in contanti allo stesso. Per bloccare questi ignobili furbetti le soluzioni ci sono: mettere un limite di importo ai fini del conteggio della transazione solo per il supercashback, considerare nell’arco della giornata una sola transazione valida per lo stesso esercente o Pos, e altre soluzioni…
ma l’intenzione di limitare ciò, da parte dello stato, c’è?

Hai ragione…ormai non mi sorprende più nulla.
Sarebbe da segnalare tutto a quelli che gestiscono il servizio…spero che guardando la classifica si facciano qualche domanda.

io sarei più per un limite temporale, una sorta di anti flood: max 1 transazione sullo stesso pos con la stessa carta ogni 2 - 3 o 4 ore. può sempre capitare di dover fare un acquisto al supermercato la mattina e la sera tornarci perchè hai dimenticato una cosa. a quel punto almeno limiti un po’ il fenomeno

potrebbe essere un’idea giusta…

Si, potrebbe essere una soluzione, ma questi furbetti, giocando in casa con il POS del loro esercizio, farebbero una transazione ogni 2 ore che arriverebbe comunque a portali molto in alto in classifica con transazioni tutt’altro che reali. Secondo voi, un onesto cittadino, potrebbe mediamente fare almeno 5 transazioni al giorno costantemente? Dubito.
Penso che per bloccare questa situazione dovrebbero mettere un importo minimo (penso anche 10 Euro) che varrebbe ai fini del cashback (10%) ma non ai fini del conteggio delle transazioni. Il furbetto delle 300 transazioni in 10 giorni, in questo modo, avrebbe dovuto pagare 3000 Euro e quindi il gioco non valeva la candela. Spero tanto che chi gestisce il servizio si accorga, capisca l’effettiva anomalia e imponga delle regole (anche retroattive) che possa porre fine e questa “commedia all’italiana”. P.S.: se così non fosse, probabilmente una giustizia divina porterà questi furbetti a spendere il loro “meritato” supercashback in farmacia… e magari pagheranno i farmaci con una carta.

il supercashback e una ottima idea…per il Giappone. in Italia meglio lasciare la lotteria degli scontrini, quella funzionerà.

dubito si possa cambiare in corsa un regolamento se è peggiorativo, magari al secondo semestre cambieranno o bloccheranno. più che altro x le polemiche.

direi che forse potrebbero togliere la visualizzazione della classifica, tanto i furbetti saranno 10k? pace, l’obiettivo di far usare la carta agli altri sarà raggiunto. almeno nn darei punti di riferimento a quei 10k…