menu di navigazione del network

Vergogna! Il Cashback non funziona con Google Pay

Questo messaggio è stato segnalato dalla comunità ed è stato temporaneamente nascosto.

benvenuto nella nostra comunità!

1 Mi Piace

Lo si sapeva ed era scritto chiaramente sul sito in cui si elencano i metodi di pagamento.
è un peccato, ma stanno lavorando per aggiungere sempre più metodi di pagamento.

Mi spiace per te, ma le regole in merito a google pay erano chare: ti invito a legger el’articolo che trovi al link qui sotto, è interessante

https://www.punto-informatico.it/cashback-io-google-pay-apple-pay/

O forse ci sono altre motivazioni che non conosciamo.
condivido il tuo pensiero in merito ad un “assente igiustificato” come Google Pay…ma non sapendo le reali motivazioni di questa assenza non mi sbilancerei a dire che si tratta di incompetenza o cose simili.

Ciao Andrea grazie per la risposta. Credo che questo sia un servizio che avrebbe dovuto funzionare senza troppi se e senza troppi ma. Il fatto che il cashback non funzioni con Google Pay, Apple Pay ecc. non è di certo una caratteristica che salta all’occhio sin da subito quando si scarica l’app. Allo stesso tempo mi sembra un fatto abbastanza rilevante da non necessitare di un approfondimento di chissà quale manuale di istruzioni, visto che si tratta di metodi di pagamento utilizzatissimi soprattutto dai giovani. Lo stesso articolo che hai indicato tu nella terza riga parla di una caratteristica "nascosta tra i menu". Come al solito una cosa che avrebbe dovuto in modo semplice e trasparente apportare una piccola percentuale di innovazione in questo paese si è tradotta nella solita iniziativa confusionaria all’italiana.

Eh ma dovevi vedere prima cosa potevi usare… guarda qua… Quali metodi di pagamento puoi salvare su IO – IO, l’app dei servizi pubblici … ma sai che sta roba la gestisce il guerno?
E sai che vuol dire? Che non c’e’ niente di scontato e recuperabile! :joy::joy::joy:

Magari c’è una motivazione tecnica o economica. Basta essere trasparenti e dirlo chiaramente. Non tergiversare a tempo indeterminato.

beh ed una volta che sappiamo qual è la motivazione, ci cambia qualcosa? un NO è sempre e comunque un NO…

Forse ti sfugge che in una società civile la pubblica amministrazione è tenuta a motivare le proprie decisioni o ad essere appena più trasparente.

Forse ti sfugge che, onestamente, a nessuno importi che pago PA giustifichi il mancato utilizzo di google pay per accumulare transazioni ad un concorso a premi facoltativo e farragginoso come il cashback…e forse ti sfugge che per “trasparenza” si intende “trasparenza” sull’uso delle risorse…non credi?

non lo usa? amen, uso un altro metodo…poi il rosicare per aver “sprecato transazioni” con G-Pay ci sta e mi spiace per te…ma non tiriamo in ballo la trasparenza della PA per una cosa così “piccola” come il cashback

Ma guarda, ho trovato facile il sito che hanno fatto per i metodi di pagamento del cashback. come ho già detto qui la trasparenza della PA la pretendo (e come me dobbiamo pretenderla tutti) su altre cose, non di certo sui metodi di pagamento del cashback che tra l’altro, ripeto, sono elencati sul sito dedicato. Magari ci sono motivi tecnici che noi “profani” non possiamo capire nemmeno se ci sforziamo. Si sta parlando di Apple e Google i quali non trarrebbero molto guadagno dal loro utilizzo su app io, no? Un altro esempio può essere è Satispay, un progetto relativamente nuovo e forse poco conosciuto che ha bisgono di “farsi pubblicità”.
Google e Apple non hanno bisogno di pubblicità offerta dalla PA italiana, sicuramente… quindi chi glielo fa fare di investire denaro e risorse per integrarsi con la PA italiana? gli basterebbe mettere sul mercato il nuovo I-Phone e guadagnano mille trilioni di dollari…:slight_smile:

Si ritorna sempre al punto di partenza; perché creare un sistema così farraginoso e complesso con diverse sfaccettature, misura temporanea, parziale, non completamente supportata da tutte le forme di pagamento, gestita con un App “complicata” e con dati aggiornati in modo asincrono con tempistiche altalenanti? Il tutto eludibile e manipolabile da furbetti di turno.

Bastava fare il tutto in modo strutturale, completo e diretto a prova di furbetti.
Avrebbe funzionato anche con GPay e ApplePay.

Appunto… Se ci sono motivi tecnici basta dirlo una volta per tutte. Comunque non ho Google pay ne l ambizione di usarla come app di pagamento ma ad altri magari farebbe comodo.