menu di navigazione del network

3.2. Consenso alla sottoscrizione (presso l'IdP)

Procedura di sottoscrizione presso il gestore d’identità digitale.

Continua a leggere su Docs Italia.

Questa scelta determina una poor user experience.

In un caso d’uso come la presentazione di un’istanza complessa, dove ci sono numerosi documenti da firmare, il soggetto viene trasferito ai servizi dell’IdP con la relativa sequenza di interazione per ciascuno dei documenti.

Le regole tecniche specificano che i punti 6 (acquisizione del consenso dell’utente e firma da parte dello stesso) e 7 (apposizione del sigillo elettronico qualificato) è reiterato per ogni firma. Si richiede a codesta autorevole Autorità di specificare se sia possibile raggruppare più documenti in un’unica sessione di firma?

Al terzo paragrafo del punto 2 si parla di nome del file ma non è detto che esista un file, infatti il 4.2 correttamente parla di nomenclatura dei documenti. Inoltre come si evince dal 4.2 che fa riferimento al 3.1 è il SP ad assegnare il nome del file. Si suggerisce: “il nome del documento in oggetto assegnato dal SP”.