Autofattura agricoltori esonerati

nel forum si è già descritta la procedura

Scusate, ma nei dati del cedente, quando mi chiede partita iva dell’agricoltore esonerato, cosa indico?
Grazie

la partita iva del cedente (agricoltore esonerato)

Ma l’agricoltore esonerato non è titolare di partita iva…

Si, deve avere la partita IVA.
Altrimenti si tratta di acquisto da privato. Non serve fattura ma solo una ricevuta.

sul tema si è già discusso in questo forum

Aggiungo anche le nuove modalità introdotte da Aruba per emettere le autofatture:

https://guide.pec.it/fatturazione-elettronica/menu-crea-fattura/creazione-smart-fattura/autofattura-inserimento-fornitore-fattura-smart.aspx

Per quanto riguarda la numerazione delle autofatture per acquisti da agricoltori esonerati, il cessionario può scegliere il sistema che preferisce, a patto che sia idoneo a garantire l’identificazione certa dei documenti, anche tramite l’indicazione della data

https://www.fiscooggi.it/rubrica/normativa-e-prassi/articolo/acquisti-agricoltori-esonerati-numerazione-delle-fatture-libera

Lamentiamo che le codifiche «TipoDocumento» non prevedono ancora l’autofattura che deve emettere il soggetto passivo Iva che ha acquistato beni o servizi presso un produttore agricolo esonerato e cioè colui che nell’anno precedente abbia realizzato un volume d’affari non superiore a 7mila euro e costituito per almeno due terzi da cessioni di prodotti agricoli. Quindi gli operatori che effettuano acquisti presso questi soggetti esonerati continuano ad emettere una fattura normale «TipoDocumento TD01» indicando se stessi sia come fornitore che cliente e quindi con la medesima intestazione; nella descrizione della fattura elettronica si deve indicare che si tratta di acquisto effettuato presso un’impresa agricola in regime di esonero indicando la sua partita Iva. Lo Sdi la rimanda al destinatario che è anche l’emittente del documento. L’emittente/acquirente registra la fattura soltanto negli acquisti e, quindi, occorre fare attenzione agli automatismi che magari registrerebbero il documento anche nel registro delle fatture emesse come avviene di solito per le autofatture. Invece la conservazione dovrà essere effettuata sia negli acquisti che nelle vendite. Il produttore agricolo esonerato generalmente riceve la fattura cartacea anche via pec, ma la può rintracciare anche all’interno del cassetto fiscale qualora sia registrato nel portale Fisco on-line.

va a capirci qualcosa, qlc ha delle faq ade aggiornate???

Non mi risultano novità in merito.

Quando l’articolo dice “…indicando se stessi sia come fornitore che cliente e quindi con la medesima intestazione…” penso sia errato: il dato 1.2 CedentePrestatore è l’agricoltore, non la ditta che acquista da agricoltore e che emette la FE.

Quindi valgono sempre le vecchie FAQ AdE :

  • FAQ n. 47 pubblicata il 21 dicembre 2018: numerazione
  • FAQ n. 62 pubblicata il 19 luglio 2019: CedentePrestatore è agricoltore, non azienda, Uso CC
  • FAQ n. 85 pubblicata il 19 luglio 2019: uso di TD01

GRAZIE… DAVVERO UTILE. :grinning:

Scusate se mi aggiungo con una domanda in questo caso già aperto. L’ Autofattura generata con TD20 che creo come fattura di vendita (numerazione a sè stante) ed invio a SDI, viene poi recapitata al mittente? (Me stesso)

certo . cordiali saluti.

Grazie per il chiarimento @Robert_Braga , ed è una volta ricevuta da SdI la fattura che dovrò registrarla contabilmente giusto? ovviamente l’autofattura con TD20 che inserisco nel sw. solo per inviarla a SdI non la registro in contabilità.
Grazie ancora

Buongiorno a tutti,
sto guardando ora i nuovi codici relativi al nuovo formato della fattura elettronica in vigore dal 01.01.2021.
Restando in tema di autofattura, dopo lunghe discussioni e, certi di essere approdati ad una soluzione condivisa, eccoci ad affrontare nuovamente il problema. Quello che mi chiedo è:
l’autofattura per acquisto di prodotti agricoli da titolari di partita iva (in Italia), nella configurazione precedente con TD01, quale nuovo codice assume ora ? Quali sono i nuovi cambiamenti che bisogna prevedere ?
Antonio Stampete

l’autofattura per acquisto di prodotti agricoli da titolari di partita iva (in Italia), nella configurazione precedente con TD01, quale nuovo codice assume ora ? Quali sono i nuovi cambiamenti che bisogna prevedere ?

Per me rimane TD01 e non c’è nessun cambiamento; questo perché nessuno dei nuovi codici mi pare sia connesso con questo tipo di autofatture.

Stavo cercando tra le faq sul portale dell’ ADE. Trovo la stessa risposta:


Bisognerebbe capire se la risposta è recente oppure precedente all’introduzione delle nuove specifiche tecniche. Se ci sono novità ovviamente ci aggiorniamo.
Grazie Giulio !

No. Le nuove specifiche non ha modificato questa tipologia di operazione ma è intervenuta su altre operazioni …

Bene ! Grazie ancora