menu di navigazione del network

Come cambiare il codice univoco SDI dei clienti?

Un cliente per il quale ho realizzato un servizio SDICoop (flusso semplificato) e che ora dispone di un canale accreditato mi ha fatto questa domanda:

  • E’ possibile fare in modo che il mio sistema possa modificare il codice univoco SDI associato alle partite IVA dei miei clienti in modo automatico, così da evitare di doverlo far fare manualmente a loro?

Sulle prime ho risposto negativamente, in quanto davo per scontato che l’intermediario non può modificare arbitrariamente il codice SDI dei propri clienti. Eppure, sia lui che il mio commercialista mi hanno detto che servizi come TeamSystem e Aruba consentono loro di farlo e che anzi funzionano proprio così: nell’istante in cui aggiungono un nuovo cliente in anagrafica, le fatture di quel cliente cominciano ad arrivare al loro codice identificativo (e non più al precedente), senza che il cliente debba fare alcuna azione.

Se questa cosa fosse fattibile, mi aspetterei di trovare una chiamata apposita sul Web Service SDICOOP (“CambiaCodiceUnivocoCliente” o simile), ma non mi sembra di vedere nulla del genere: come si fa a implementare questo cambio di codice univoco dei clienti?

Sinceramente non mi è chiara la domanda.

si parla di propri clienti di conseguenza ricevo già le fatture, ergo il codice destinatario è già impostato verso di me.

eventualmente puoi pensare che, essendo clienti, puoi mettere in automatico il codice SDI sulla tua piattaforma ma non ho trovato alcuna API, Web Service o altro (ufficiali) che permetta di modificare il codice destinatario nel fatture e corrispettivi.

l’unico modo alternativo che mi viene da pensare per fare una cosa del genere è che aruba o teamsystem usino le credenziali del commercialista e tramite un web crawler entrino nel fatture e corrispettivi del commercialista e poi dei vari clienti per impostare il codice destinatario.
Questa pratica però non sarebbe proprio il massimo. non so nemmeno se sia legale.
Se fosse davvero così, di sicuro significherebbe che il commercialista mette in mano tutti i dati fiscali dei propri clienti in mano alla teamsystem/aruba.

Lo scenario è quello di un commercialista che cambia software gestionale (e codice SDI) e ha quindi la necessità di cambiare il codice SDI nel cassetto fiscale di tutti i suoi clienti (per ipotesi, migliaia): credo che così sia più chiaro e non lasci spazio a dubbi.

Quello che mi hanno detto, e pare sia vero, è che se il nuovo sistema è Aruba (o TeamSystem) il commercialista può farlo in autonomia senza che i suoi clienti debbano fare nulla - a parte ovviamente firmargli la delega - in quanto il servizio lo fa “in automatico” nell’istante in cui il commercialista inserisce il cliente in anagrafica.

La mia domanda è dunque: come fanno Aruba e TeamSystem a cambiare codice SdI a migliaia di utenti? Possono farlo solo loro o c’è modo di farlo anche con un qualsiasi altro canale abilitato SDICoop?

(escluderei l’ipotesi che si siano ridotti a far uso di tecniche di web crawling e/o altre metodologie chiaramente ostili a qualsivoglia TOS e/o ROC: se possono fare questa operazione, e sembra che sia così, dò per scontato che debba esserci un modo lecito e ufficiale).

ho cercato un po ovunque senza trovare traccia.
Su alcuni siti parlavano di invio di delega massiva con incluso il codice destinatario ma aprendo il modulo della delega non ho trovato il campo dove poterlo inserire.

Rimane quindi solo la possibilità del crawler. Considerando che (salvo variazioni) molti usano uno scraper per estrarre le fatture direttamente dal fatture e corrispettivi, non mi stupirei se TeamSystem e Aruba la utilizzassero.

quello che cerchi potrebbe avere a che fare con questo.

ad un certo punto parla di settare l’opzione che si vuole gestire come delega e tra queste c’è l’inserimento dell’indirizzo telematico.

Se il commercialista è delegato, può banalmente fare il cambio massivo caricando un file CSV con i dati dei clienti, tramite un’apposita opzione presente nel suo portale Fatture&Corrispettivi.

Grazie mille.

Dalla tua risposta e da quella di Marco Marsala si evince dunque che il commercialista (o il software da lui utilizzato) deve preparare questo file CSV e poi inviarlo manualmente - a quanto sembra - tramite il suo portale Fatture & Corrispettivi.

Speravo in una gestione più “automatizzata” del tutto, ma è meglio di niente, se non altro è una manovra che può fare il commercialista e non il cliente.

Salve sig. Marsala. Vorrei mettermi in contatto con lei circa l’accreditamento SDICOOP. Le lascio una mail sulla quale puo’ rispondermi. Metta nell’oggetto la sua partita iva (io la conosco gia’) così capisco che è lei. Tutto ciò che arriva senza quella PIva lo metto nello spam. Sono un dipendente di una software house piemontese e vorrei farle qualche domanda anche via telefono. Saluti.
email: g.bozzetti@wincoge.com