menu di navigazione del network

Competenze RTD - Competenze tecnologiche, di informatica giuridica e manageriali

Ciao.

1-ter. Il responsabile dell’ufficio di cui al comma 1 è dotato di adeguate competenze tecnologiche, di informatica giuridica e manageriali e risponde, con riferimento ai compiti relativi alla transizione, alla modalità digitale direttamente all’organo di vertice politico.

Competenze Tecnologiche: chiaro
Competenze Manageriali: chiaro
Competenze di Informatica Giuridica: cosa si intende esattamente? Qualcuno lo sa?

Grazie.

Andrea

Negli atti parlamentari degli scorsi anni: https://www.camera.it/_dati/leg17/lavori/documentiparlamentari/indiceetesti/022bis/014/00000007.pdf

venivano analizzate le caratteristiche di un RTD (pag.102):
"La Commissione ha scelto quattro criteri indicativi, per valutare in prima approssimazione il livello di adempimento dell’articolo 17, comma 1-ter:

  • iscrizione all’ordine degli ingegneri informatici;
  • laurea in informatica o equivalenti;
    
  • esperienza almeno quinquennale nel settore privato nel campo dell’ICT;
    
  • esperienza almeno quinquennale nel settore pubblico nel campo dell’ICT"
    

In mancanza di indicazioni chiare e cogenti, ogni Amministrazione può “interpretare”… e quindi l’azione perde di efficacia.

Potrebbe essere utile questo?

https://www.aicanet.it/informaticagiuridica

Io però aggiungerei molto di più…

1 Mi Piace

Ma chi ha scritto l’art. 17 CAD e le relative regole attuative sa che negli Enti locali minori (che costituiscono la stragrande maggioranza dei 7900 Comuni), anche se associati, consorziati o convenzionati, non esiste una figura di livello dirigenziale generale (per la verità neanche dirigenziale) e normalmente neglisi stessi non esiste una figura con competenze tecnologico-informatiche-manageriali-giuridiche (contemporaneamente) a livello apicale? È abbastanza ovvio che sia destinato al fallimento…

Mah, vediamo se si trovano strade alternative.