menu di navigazione del network

Consigli di comunicazione per IO, dall'Accademia della Crusca

Segnalo l’interessante comunicato rilasciato dall’Accademia della Crusca in merito al testo dell’aggiornamento dell’app IO sul Play Store. Suggerimenti utili, per semplificare la comunicazione e migliorare la comprensibilità dei testi. Cosa ne pensate?

In realtà esistono delle già ottime e dettagliate linee guida sull’uso del linguaggio (e il design) del web nella PA che sostanzialmente sono state disattese dal testo dell’aggiornamento di IO, nonostante siano state create, in origine, dallo stesso Team Digitale che ha dato origine a IO (anche se chiaramente vari gruppi e persone si sono succeduti). Insomma, le regole ci sono ma non vengono rispettate.

Per il resto la Crusca ha ovviamente ragione. Non sono state rispettate né le regole su un linguaggio semplice e lineare (per esempio, il complemento di denominazione tipico del burocratese assistenza in merito a [X] anziché il più semplice assistenza per [fare X], e l’uso di frasi di senso compiuto con verbo) né quelle su termini burocratici, gergali, tecnici e acronimi. Solo, non avrebbe dovuto rendersi necessario intervenisse la Crusca (né è certo che qualcuno ascolterà).

Dovrebbero leggere anche le risposte che forniscono alle richieste di asistenza: Cominciano tutte con Ciao.
Neanche la cassiera del supermercato mi saluta con Ciao. Almeno un Buongiorno.

1 Mi Piace

È vero. Si esagera in senso opposto, passando dall’eccessivo formalismo del passato a una eccessiva familiarità. Sono d’accordo che Buongiorno sarebbe meglio.

Ciao Vincenzo e benvenunto!

secondo me come al solito la strada migliore è la via “media” tra un linguaggio troppo tecnico (che in pochi capirebbero) ed un linguaggio troppo semplice.

L’utente deve essere sempre di più informato anche e sopratutto sulla nuova terminologia digitale. Pensa anche solo a SPID…quanche anno fa se dicevi “posso accedere con spid” ti guardavano tutti male e magari pensavano pure che fosse una parola inglese ed abbozzavano un “accedere…con…speed? intendi speed = veloce?”
Oggi la maggior parte delle persone sa di cosa si parla. Ma lo stesso con termini come cashback o, per cambiare totalmente ambito “hub vaccinale” “lockdown” “indice rt” termini con i quali ormai siamo (tristemente) in grado di familiarizzare.

Tornando al linguaggio “digitale” ed in generale al linguaggio, quest’ultimo, volenti o nolenti, continua ad evolversi e secondo me l’unico modo per far evolvere anche gli utenti è immergerli direttamente…ovvio, se poi mi leggo cose tipo:
“per il renaming del form dell’app fai click su questo bottone, ti si apre una dashboard dalla quale vai in picking sui tuoi task effettui il renaming fai log out poi di nuovo log in e l’update sarà effettuato”…insomma…tentennerei anche io :rofl:

d’accordo con te sul buongiorno… ciao lo si dice solo all’amichetto del cuore :rofl: :rofl:

aggiungo anche questa che mi è venuta in mente solo ora: una volta parlai al telefono con un ente pubblico ed alla mia domanda “ma come funziona il flusso?” mi fu risposto:

“in sostanza sul nostro server c’é un batch in polling, non appena lei carica il documento, la sua operazione è il trigger che fa scattare l’aggiornamento del data base”

io ho solo detto “d’accordo…grazie” ed ho googolato l’intera frase…ahahahahahahahah

1 Mi Piace

vogliamo ricordare che il servizio clienti ti dà del tu?
aaaah questa PA che vuole fare la ggggiovane

2 Mi Piace

ma non pretendo che mi si dia del voi…ma almeno un buongiorno…dai! buongiorno è una bella cosa da dire…tra quanto arriveremo al “bella fratello, come posso aiutarti?”

ahhahha

1 Mi Piace

La cosa che mi ha fatto arrabbiare è che ho postato una richiesta di aiuto dentro l’App e mi ha continuato a rispondere un robot, con frasi fatte ricavate da un database di risposte precaricate, inutili .
se la risposta mi arrivasse da un Umano, potrei spiegargli che dare del Tu a uno sconosiuto è “abbastanza maleducato”
Mi arrivano anche delle e-mail., con le stese risposte, incorniciate.
La prima riga dice: Write ABOVE to reply.
Non è possible, con Thunderbird, scrivere sopra la cornice, se è quello che mi si chiede.
Forse devo scrivere ABOVE, , ma dove??
Ho deciso, lascio perdere. Saluti a tutti

2 Mi Piace

ciao!

calcola che il support di AppIO in questi mesi è intasato dalle numerose richieste inerenti il cashback…rispondono dopo un po’ di tempo gli umani, anche dopo MOLTO tempo.

davvero, non dimenticarti che il supporto dell’App è INTASATO da gente che chiede “dove sono le mie transazioni??” perche non le trovo? le ho fatte ieri, ma non le vedo.
poi ci sono le richieste al support “extra-cashback”…

onestamente li capisco anche…

1 Mi Piace

non è che sei uno di loro? :rofl:

1 Mi Piace

ahahahahah no no…sono uno di voi :stuck_out_tongue_winking_eye:

Questo messaggio è stato segnalato dalla comunità ed è stato temporaneamente nascosto.

l’applicazione non e’ aggiornata . MA CONTROLLA SE LE CARTE PRESENTI SONO ATTIVE!

Dopo decine di richieste via app, un umano mi ha risposto :
il mio telefono (Samsung J6 2017) insieme a qualche altro non è compatibile. Il problema di accesso è noto. Stanno lavorando alla soluzione ma non sanno quanto tempo ci vorrà.
Il telefono funzionava correttamente fino a pochi giorni fa, prima dell’aggiornamento di Android.
Attendo la versione per PC, Tra 3 anni, forse ???

con un emulatore funziona?

Non ho provato. Ci avevo pensato, ma adesso non ho voglia di fare esperimenti. Hai un software da consigliarmi?
Appena trovo un poco di tempo ne installerò uno, e posterò qui i risultati

mai usati :sweat_smile: ma so che esistono