menu di navigazione del network

Contratti di manutenzione Saas o no?

Salve a tutti. Sono la responsabile del servizio sistemi informativi di una unione di 8 comuni e mi ritrovo ogni anno a dover rinnovare i contratti di manutenzione di tutti i software utilizzati appunto dai comuni per i vari servizi. Noi abbiamo un data center con più di 100 server che ovviamente dovrà essere dismesso. Alcuni di questi software sono già qualificati in Saas e potrei anche procedere ad acquistare appunto il servizio in saas direttamente dal fornitore, cominciando così a smantellare il nostro data center, non ottenendo però nessun vantaggio economico immediato, in quanto, ovviamnete il contratto di manutenzione mi costerebbe qualcosa in più, comprendendo anche il canone di hosting. Quanto sono obbligata a procedere in questo senso ? Non ho ancora iniziato a passare il datacenter sul cloud per due motivi: il primo èche vorrei passare a Lepida che è la società inhouse dell’Emilia Romagna ma non è ancora nell’elenco dei csp inhouse, pertanto non mi conviene procedere ancora in questo senso anche se è lì che penserei di andare per ovvie ragioni. Grazie

Ti potrei dire che sei obbligata dalla circolare Agid dal 1 Aprile a migrare al cloud e che dovresti migrare tutti e 100 i server oggi, del resto mi sento di dire che 100 server non si migrano in un giorno (e nemmeno in un anno probabilmente a meno di fare un “copia e incolla” su un servizio IAAS e forse nemmeno li). Inoltre se il tuo datacenter fosse classificato in fascia A (censimento datancenter di cui non si sanno ancora i risultati) cosa che potrebbe essere abbastanza facile da prevedere da quello che dici, avresti qualche anno di tempo per farlo (5 anni circa secondo i documenti). Quindi un consiglio secondo me sensato (e personale) è quello di iniziare con i software che ritieni di migrare in saas progressivamente seguendo il cloud enablement kit ovvero: opportunità, minor rischio, semplice da migrare.

Andrea

e il secondo? non l’ho capito io?

ahahha scusami hai ragione. il secondo è che comunque i costi lieviterebbero di molto, credo che le economie si vedano solo dopo qualache anno di assestamento…