menu di navigazione del network

Criteri per la qualificazione di servizi SaaS: Articolo 8 - Contributo per la procedura di qualificazione

Al fine del ristoro dei costi sostenuti dall’Agenzia, per ciascuna richiesta di qualificazione delle soluzioni SaaS è dovuto il pagamento di un contributo. L’Agenzia determina entro il mese di aprile di ogni anno il valore del corrispettivo dovuto per richiesta. Il mancato pagamento entro i termini prescritti dall’Agenzia, comporta il decadimento della richiesta presentata e/o la revoca della qualificazione SaaS.

Continua a leggere su: http://cloud-pa.readthedocs.io/it/latest/circolari/SaaS/circolare_docs/articolo-8.html

OSSERVAZIONI ASSOSOFTWARE

  • Evidenziamo forti perplessità in merito alla richiesta di contributi a carico delle imprese ai fini del ristoro dei costi sostenuti dall’Agenzia. Costi che graverebbero sull’impresa per ciascuna soluzione da qualificare e per le fasi di mantenimento/rinnovo; costi da considerare aggiuntivi rispetto agli investimenti, già importanti, che le imprese saranno chiamate a fare per far fronte alla procedura di qualificazione. Riteniamo, invece, che per promuovere la più ampia partecipazione al percorso di qualificazione e una competizione di mercato aperta a tutti i potenziali fornitori della pubblica amministrazione, sia opportuno non prevedere oneri aggiuntivi per le imprese. In quest’ottica, una semplificazione del percorso di qualificazione identificando requisiti minimi obbligatori di qualificazione possa venir incontro anche alle esigenze dell’Agenzia, razionalizzando alle sole fasi essenziali il percorso di verifica e controllo dell’Amministrazione competente…