menu di navigazione del network

Delega fatturazione elettronica


(Anna Salemi) #1

Buongiorno,
in questa richiesta di aiuto rappresento un Istituto vendite giudiziarie che, per volere di circolari dell’ Agenzia delle entrate, è chiamato ad emettere, in nome e per conto delle aziende soggette a pignoramento, le fatture di vendita dei beni soggetti a procedura.
Entrando in vigore la fatturazione elettronica, come può l’ IVG dar corso ai dettami dell’ ADE?
Tecnicamente, come può o deve impostare la cosa?
Siccome non ho ancora capito in quali casi necessita la delega da presentarsi all’ ADE, volevo sapere se qualcuno può aiutarmi.
Grazie per la collaborazione


(Paolo Del Romano) #2

La soluzione la trovi a pg.38 delle specifiche tecniche


(Anna Salemi) #3

Grazie per la tempestività di risposta, ma per acquisire la qualifica di terzo intermediario - soggetto emittente l’ IVG deve ricevere formale delega (quella da presentarsi all’ ADE) o può farlo senza.
L’ IVG, in quanto azienda a sua volta utilizza per emettere le proprie fatture elettroniche un programma della Zucchetti; può usare lo stesso programma anche per emettere quelle in "nome e per conto?
Grazie sempre.


(Paolo Del Romano) #4

una delega interna (non quelle dell’AdE)

Non conosco Zucchetti ma sicuramente è possibile.
Al limite può utilizzare anche il portale F&C per emettere le fatture.


(Anna Salemi) #5

Grazie mille ancora - mi è stato molto utile


(Anna Salemi) #6

Buongiorno, la notte mi ha portato questo pensiero:
Ho la notizia che è proprio quando si usa il programma F&C dell’ Agenzia delle entrate e si deve fatturare in nome e per conto di un altro soggetto che l’ Ade mi chiede delega formale per la fatturazione elettronica!
Quindi se l’ IVG usasse F&C dovrebbe farsi dare delega ufficiale dai pignorati per fatturare in nome e per conto loro, se invece utilizzasse altri software questa delega non dovrebbe depositarla all’ ADE.
Sono ancora a chiedere aiuto!!!
Grazie


(Paolo Del Romano) #7

ma non intendevo l’utilizzo di F&C in “nome e per conto” ma semplicemente “per conto”.
Quindi si usa il proprio F&C.