Errore 00422 - Fattura Fornitore Estero

Buongiorno,

provo a chiedervi supporto in quanto la seguente fattura fornitore estero (di seguito un estratto della parte rilevante) viene rigettata da SDI per il codice errore 00422 " 2.2.2.5 non calcolato secondo le regole definite nelle specifiche tecniche : Per la fattura: XXXXX del 2022-03-31. Verificare che il valore di ImponibileImporto presente nei DatiRiepilogo sia stato determinato nel rispetto dei requisiti di calcolo stabiliti nelle specifiche tecniche.

La struttura del file è molto elementare considerando che la fattura ha una sola posizione ma non riesco assolutamente ad identificare il problema.

Grazie a chi proverà a dare supporto

A prima vista non noto errori.
Se puoi posta il file XML completo, proviamo a sottoporlo a validazione.
Prima di postarlo cancella eventualmente i dati anagrafici lasciando la presenza dei relativi tag (nomi campi).

<n0:FatturaElettronica xmlns:n0="http://ivaservizi.agenziaentrate.gov.it/docs/xsd/fatture/v1.2" xmlns:prx="urn:sap.com:proxy:PS4:/1SAI/TAS74F1F9B317A9B73A11B3:754" xmlns:n1="http://www.w3.org/2000/09/xmldsig#" versione="FPR12">
<FatturaElettronicaHeader>
<DatiTrasmissione>
<IdTrasmittente>
<IdPaese>IT</IdPaese>
<IdCodice>10245700982</IdCodice>
</IdTrasmittente>
<ProgressivoInvio>yuJGD</ProgressivoInvio>
<FormatoTrasmissione>FPR12</FormatoTrasmissione>
<CodiceDestinatario>0000000</CodiceDestinatario>
</DatiTrasmissione>
<CedentePrestatore>
<DatiAnagrafici>
<IdFiscaleIVA>
<IdPaese>CY</IdPaese>
<IdCodice>10399405X</IdCodice>
</IdFiscaleIVA>
<Anagrafica>
<Denominazione>ECL</Denominazione>
</Anagrafica>
<RegimeFiscale>RF18</RegimeFiscale>
</DatiAnagrafici>
<Sede>
<Indirizzo>1 TEST</Indirizzo>
<CAP>00000</CAP>
<Comune>STROVOLOS, NICOSIA</Comune>
<Nazione>CY</Nazione>
</Sede>
</CedentePrestatore>
<CessionarioCommittente>
<DatiAnagrafici>
<IdFiscaleIVA>
<IdPaese>IT</IdPaese>
<IdCodice>11170511111</IdCodice>
</IdFiscaleIVA>
<CodiceFiscale>11170511111</CodiceFiscale>
<Anagrafica>
<Denominazione>EI S.p.A.</Denominazione>
</Anagrafica>
</DatiAnagrafici>
<Sede>
<Indirizzo>Piazza Giovanni Verdi</Indirizzo>
<NumeroCivico>4</NumeroCivico>
<CAP>20154</CAP>
<Comune>Milano</Comune>
<Provincia>MI</Provincia>
<Nazione>IT</Nazione>
</Sede>
</CessionarioCommittente>
<SoggettoEmittente>CC</SoggettoEmittente>
</FatturaElettronicaHeader>
<FatturaElettronicaBody>
<DatiGenerali>
<DatiGeneraliDocumento>
<TipoDocumento>TD17</TipoDocumento>
<Divisa>EUR</Divisa>
<Data>2022-03-31</Data>
<Numero>1500000023</Numero>
</DatiGeneraliDocumento>
<DatiFattureCollegate>
<IdDocumento>104 ERROR2</IdDocumento>
<Data>2022-03-31</Data>
</DatiFattureCollegate>
</DatiGenerali>
<DatiBeniServizi>
<DettaglioLinee>
<NumeroLinea>1</NumeroLinea>
<Descrizione>test CR053</Descrizione>
<Quantita>1.00</Quantita>
<PrezzoUnitario>149.32</PrezzoUnitario>
<PrezzoTotale>149.32</PrezzoTotale>
<AliquotaIVA>22.00</AliquotaIVA>
</DettaglioLinee>
<DatiRiepilogo>
<AliquotaIVA>22.00</AliquotaIVA>
<ImponibileImporto>149.32</ImponibileImporto>
<Imposta>32.85</Imposta>
<EsigibilitaIVA>I</EsigibilitaIVA>
</DatiRiepilogo>
</DatiBeniServizi>
</FatturaElettronicaBody>
</n0:FatturaElettronica>```

Il tracciato mi sembra perfetto,
ti chiedo solo,
fornitore estero, che ha applicato l’imposta pari al 22% ?

correggo commento,
vedo che si tratta di una integrazione con il TD17… ehmm… non mi sembra di trovare errori…

Si esatto, è un fornitore estero al quale il ns cliente sta applicando un reverse charge 22%…
In questi casi, com’è possibile procedere? Abbiamo provato a testare il file anche nell’area “Fatture e Corrispettivi” ma il sistema non rileva alcuna anomalia…la fattura viene rigettata solo al momento dell’invio effettivo…

grazie mille

Mahh…
so che si tratta di un campo facoltativo, ma
il campo “ImportoTotaleDocumento”, non lo valorizzi mai ?

“CodiceDestinatario” perchè metti “0000000” e non “XXXXXXX” ?

A me la fattura risulta corretta.
Non rilevo alcun errore negli importi, non comprendo il motivo dell’errore segnalato.
La fattura non parte proprio oppure arriva al SdI e ricevi successivamente una notifica di scarto?

Riceviamo il seguente messaggio di errore per cui credo arrivi al SDI.

-<Errore>

<Codice>00422</Codice>

<Descrizione>2.2.2.5 <ImponibileImporto> non calcolato secondo le regole definite nelle specifiche tecniche : Per la fattura: 1500000023 del 2022-03-31</Descrizione>

<Suggerimento>Verificare che il valore di ImponibileImporto presente nei DatiRiepilogo sia stato determinato nel rispetto dei requisiti di calcolo stabiliti nelle specifiche tecniche</Suggerimento>

</Errore>```

Per quanto riguarda:

“CodiceDestinatario” perchè metti “0000000” e non “XXXXXXX” ?```

SAP automaticamente gestisce il campo

E’ da capire bene questo aspetto.
Se non arriva al SdI, l’errore potrebbe essere generato dalla piattaforma utilizzata, magari perché ha un xsd vecchio di riferimento oppure perché non è ancora aggiornata per ricevere TD17.
Non mi vengono in mente altre ipotesi.

“XXXXXXX” è richiesto quando il cessionario/committente è estero.
Nel caso di TD17/TD18/TD19 il cessionario/committente è italiano, è giusto che ci sia “0000000” oppure il codice destinatario effettivo di quest’ultimo e non “XXXXXXX”.

Allora il file xml è creato automaticamente da SAP sulla base di mappature presenti a sistema.
Per altre fatture fornitorI esterI non ravvisiamo alcun problema per i TD17, TD18 e TD19.
Il flusso è SAP produce il file xml, lo invia a SDI e riceve indietro la notifica, di scarto in questo caso

In realtà per tutte le altre fatture da fornitori esteri abbiamo stiamo sempre indicando 0000000 senza problemi e anche fosse stato questo il problema, avremmo avuto un errore specifico sul tag e non su …
è davvero molto strano

Ciao Mass_90,

sei riuscito a risolvere il problema?
Abbiamo lo stesso errore e non riusciamo a capire il motivo. Sembra tutto corretto!

Grazie