menu di navigazione del network

Fattura scartata?


(Aelle) #1

Buonasera,
ho fatto una fattura denominata 007/FA e l’ho inviata, dopo 1 min mi sono accorto di aver sbagliato la cifra e quando era in lavorazione l’ho cancellata , mi e’ uscito il msg attendere la cancellazione e dopo 3 min e’ sparita.
Sono andato nel paragrafo fatture ed infatti non compariva piu’.
Ho rifatto la fattura col medesimo numero ma quando la invio mi dice che e’ gia’ presente una fattura con la stessa numerazione per il cedente selezionato. Mi da quindi sempre lo stesso errore.
Il programma e’ Tieni il conto di Zucchetti. Ho chiesto al ragioniere e dice che non gli e’ mai capitato, chiesto all’assistenza Zucchetti ma dopo 24 ore nessuna risposta.
Qualcuno ha un’idea ? devo riuscire a mantenere lo stesso numero e suffisso (007/FA)
Grazie


(Vladan Bato) #2

Una volta inviata la fattura al sistema di interscambio non la si può più né eliminare né modificare, a meno che non venga scartata dallo stesso.
Purtroppo quella che hai riscontrato è una mancanza del programma Zucchetti, che non avrebbe dovuto permetterti di eliminare la fattura una volta inviata.
A questo punto temo che l’unica cosa che puoi fare è emettere una nota di credito per la fattura già inviata (quindi con l’importo sbagliato) ed emettete una nuova fattura (con numero diverso) con l’importo giusto.
Prima però prova a verificare nel tuo cassetto fiscale se Zucchetti ha effettivamente inviato la fattura precedente. Ti consiglio comunque di sentire anche la loro assistenza per sapere cosa fare, soprattutto per come recuperare e poter avere di nuovo nel gestionale la fattura eliminata.


(Aelle) #3

Ciao e grazie per la risposta,
ho chiesto al ns. ragioniere e non ne sa nulla, chiesto a Zucchetti e non rispondono, non hanno poi un’assistenza live o al telefono quindi tutto dovrebbe passare dal ns. ragioniere.
Nella lista fatture mi compare solo la nuova che ho fatto (con importo corretto) e non quella che ho cancellato. Pero’ mi esce con esito scartato perche’ il sistema rileva un’altra fattura con stesso numero e stesso destinatario.
Penso anch’io che sia un bug del sistema perche’ se mi permette di cancellarla vorrebbe dire che lo puo’ fare (l’avevo inviata da meno di 1 min).
Consigliate quindi di emettere nota di credito per la fattura sbagliata e rifare nuova fattura con numero diverso ?
Ho iniziato a fare fatture lunedi’ e mi escono quasi tutte in attesa di consegna tranne 2 che ho fatto ieri ancora in lavorazione ! troppo tempo, vi risulta ? ieri ho chiesto ad un collega che ha lo stesso gestionale , mi ha fatto la fattura alle 10,00 e alle 10,10 me l’avevano gia’ consegnata.


(Vladan Bato) #4

Se lo scarto vi arriva dal SdI, allora la fattura sbagliata è già stata trasmessa è non c’è più modo di annullarla se non con una nota di credito.
Per essere sicuri, collegatevi al vostro cassetto fiscale (portale Fatture e Corrispettivi), e cercate tra le fatture emesse. Se la trovate lì, vuol dire che è già stata trasmessa (e potete anche vedere se è stata consegnata).
Se il cliente è un’azienda e deve ancora pagarvi, probabilmente vi conviene sentire anche loro per avvisarli che l’importo è sbagliato e di attendere la fattura giusta prima di pagarla.


(Aelle) #5

Ciao,
nel cassetto fiscale si vede solo la nuova che ho fatto (corretta ma scartata) e quella vecchia no.
E’ per quello che non capisco come faccia il sistema a vederla senza mostrarmela nella lista.


(Vladan Bato) #6

Io per cassetto fiscale intendo il portale Fatture e Corrispettivi sul sito dell’Agenzia delle Entrate, non il programma Zucchetti.
Questo qui per intenderci: https://ivaservizi.agenziaentrate.gov.it/portale/

Lì puoi vedere tutte le tue fatture che sono passate attraverso il sistema di interscambio, e quelle scartate non ci sono!


(Aelle) #7

Ciao, mi sa che mi devo registrare perche’ non siamo mai entrati qua. Verifico e poi ti dico


(Daniele) #8

2 possibilità:

  • il programma zucchetti ha una mancanza
  • non ti è stato spiegato il programma.

si può presupporre la prima.
una volta inviata la fattura dovrebbe essere segnata come inoltrata ed ottenere un codice di riferimento numerico da parte dell’SDI.

Se la fattura ottiene quel riferimento e non è stata scartata, non dovrebbe essere modificabile ne cancellabile.

potrebbe essere che l’invio della fattura da parte di zucchetti sia “differito”, in pratica te la inoltri ma l’effettivo inoltro avviene solo qualche minuto più tardi. e per evitare l’attesa della notifica(scartata o meno) potrebbero aver lasciato la fattura modificabile

il nostro sistema usa un invio istantaneo per singola fattura ed ottiene immediatamente il riferimento SDI.
Ma anche da noi se tecnicamente se due persone volessero, potrebbero collegarsi al gestionale in contemporanea e mentre uno preme il tasto invio l’altro potrebbe tentare di cancellare la fattura.
Se chi cancella riesce a trovare esattamente quel mezzo secondo (forse decimo di secondo) nel quale la fattura parte e SDI ritorna il riferimento, potrebbe accadere la stessa cosa che è successa a te. In caso contrario se lo fa prima, l’invio non avviene, se lo fa dopo, non si cancella.

se mi permetti, c’è da dire che è stata anche una tua irresponsabilità pensare di eliminare una fattura dopo aver premuto il tasto invio.

Una volta che la fattura viene inoltrata, viene passata al sistema di interscambio e non è possibile inoltrare altre fatture con la stessa numerazione (salvo che la tua azienda possa per l’art.73) .

a quel punto ci sono due strade:

  • la fattura supera i controlli formali e viene consegnata al cliente
  • la fattura viene scartata perché imponibile * iva è diversa dall’imposta o codice destinatario errato o partita iva errata o similare.

Se la fattura supera i controlli dovrai, come ti è stato suggerito , emettere una nota di credito e poi la fattura di nuovo, oppure emettere una nota di debito per differenza

se la fattura viene scartata, allora puoi inoltrare la fattura corretta con la stessa numerazione.

nel frattempo ti consiglio di ricreare la fattura com’era in origine in attesa di scoprire l’esito.
Perchè se la fattura è stata accettata, te contabilmente dovrai tenere quella sbagliata e poi generare la successiva (nota credito + nuova fattura – oppure – nota di debito)

se non riesci a collegarti( dato che può servire una delega e anche 15 giorni di attesa)
se il tuo commercialista ha l’accesso, chiedi a lui.
in caso contrario potresti aspettare 2 o 3 giorni dal giorno di invio e sentire il cliente.


(Aelle) #9

Ciao e grazie per le spiegazioni,
rispondo alle tue domande : ho fatto tutto da solo in quanto il ragioniere mi ha spiegato 10 min la fatturazione elettronica come funziona ma 2 mesi prima dell’abilitazione del programmo e senza nessun software sotto mano. Bene o male me la cavo con i software e sono riuscito in autonomia.
Quello che non mi spiego e’ perche’ le fatture quando le faccio rimangono almeno 3-4 ore in lavorazione e poi passano “in attesa di consegna” . Io mi sono accorto dell’errore dopo meno di 30 secondi dall’invio e ho pensato non si potesse fare nulla, poi c’era scritto elimina fattura e me la fatta eliminare, in teoria se non si potesse cancellare avrebbe dovuto essere disabilitata l’opzione come quando vado a tentare di modificare le fatture in lavorazione e giustamente mi dice che “nello stato attuale non si puo’ modificare la fattura”. Ora ho una fattura che risulta scartata in quanto con numero e destinatario duplicati ma non so se la prima sia andata a buon fine o meno (quella con importo errato).
E’ normale che fatture fatte lunedi’ sera siano ancora in attesa di consegna ? io ho clienti che mi vogliono pagare (strano ma vero) e non lo possono fare.
Ieri come scrivevo sopra un amico mi ha fatturato e dopo 10 min avevo il file xml nella posta, con lo stesso gestionale zucchetti.
L’assistenza non risponde, non c’e’ un servizio telefonico, il ragioniere dice che non sa cosa fare perche’ ancora non gli e’ capitato e mi ha chiesto di contattare l’assistenza Zucchetti.
Un utente mi aveva scritto di verificare nel cassetto dell’agenzia entrate se fosse presente la fattura errata ma non riesco ad entrare in quanto in azienda non abbiamo il pin e l’unica mossa e’ quella di fare la Spid business e verificare.


(Lippolis) #10

Dall’errore che hai ricevuto la fattura contenente l’errore è stata accettata dallo sdi. Se non hai le credenziali ancora chidei al tuo cliente di vedere se la fattura gli è arrivata.


(Diego Scaravaggi) #11

Ciao Normalmente per evitare le migliaia di Telefonate da parte dei Clienti finali, si viene di solito intermediati dal proprio commercialista , che a sua volta non chiama la casa madre, ma chiama il responsabile di zona ovvero i professionisti / partner che configurana e customizzano presso gli studi dei Dot. Com.

saranno poi questi ultimi, se non ne escono a chiamare tramite canali ad alta priorità verso la casa madre, (se davvero è colpa della casa madre).

devi solo aver pazienza

forza Coraggio e un po’ di ottimismo :+1::smiley:


(Daniele) #12

come ti scrivevo ci sono vari modi di inviare la fattura.
sono tutti modi validi se SDI funzionasse perfettamente e immediatamente.

per quanto concerne le tempistiche, si. Sono plausibili.

Metodo WebService:
la fattura viene inoltrata ad SDI che risponde con la notifica immediatamente.

Metodo FTP (di solito usato dalle grandi aziende):
la fattura viene presa e inserita in una cartella dove SDI/Sogei la preleva. una volta prelevata SDI risponde con un numero identificativo.
il tempo che SDI impiega per prelevare la cartella con le fatture è variabile, inoltre a gennaio ci sono stati diverse lamentele sul fatto che il sistema FTP avesse avuto qualche problematica (SDI non prelevava/consegnava)
Fin tanto che la fattura non è prelevata la fattura è predisposta all’invio ma non ancora inviata a SDI ma allo stesso tempo il file XML è stato generato quindi anche eliminando la fattura non viene eliminato. Per eliminarlo probabilmente (mia ipotesi personale) dovresti chiamare l’assistenza e chiedere di rimuovere il file… ma fare una cosa del genere mi sembra una problematica tale che dubito esista come opzione.

una volta che la fattura viene presa in carico da SDI, le viene assegnato un numero identificativo (tipo numero tracciabilità di un pacco)

quando la notifica di ricezione arriva dipende dal sistema di ricezione, da quante fatture stanno circolando ecc… praticamente viene messa in coda.
prima la fattura per l’invio e poi la notifica per la ricezione.
fatture multiple inviate allo stesso cliente alla stessa ora possono ottenere la notifica di ricezione in due tempi diversi. anche 24 ore dopo.

per quanto riguarda l’accesso al cassetto fiscale o fatture e corrispettivi, se sei un libero professionista, spid o CNS sono le soluzioni migliori. ci metti poco…
se invece sei un’azione (snc, srl spa, ecc…) allora ti serve tempo…e pazienza.
se il tuo commercialista ha la delega al cassetto fiscale, fai accedere lui.


(Simone Gliori) #13

Anche la mia commercialista si è affidata a Zucchetti, ma io invece del programma TiC uso il DHapp. Le prime fatture le inviavo con l’opzione DH firma documenti disattivata e rimanevano Da firmare per alcune ore prima di passare in attesa del SDI; ciò succedeva perché la commercialista doveva firmare manualmente le fatture, dal programma host nel loro computer, quindi lei ogni tanto andava a vedere se c’erano fatture in uscita, le firmava (semplicemente cliccando un pulsante) e allora partivano. Ora con l’opzione DH firma documenti attivata vanno istantaneamente all’SDI. Non ho mai provato però se si potesse modificare/cancellare una fattura nello stato Da firmare.


(Paolo Del Romano) #14

Nelle prime settimane di Gennaio, Aruba che segue questo metodo riusciva ad avere notifiche immediate. Adesso invece passa qualche giorno


(Daniele) #15

mea culpa.
quello che volevo indicare è che SDI risponde subito con e data ora e identificativo SDI.

Cosa che non il sistema FTP sembra non avvenire.


(Roberto Agostino) #16

Salve. Premetto che non conosco né il programma, né i dettagli di flusso con AAEE, ma lavoro in ambito informatico e mi sono cimentato con problematiche simili.
Generalmente, i sistemi di gestione, per tener conto del ciclo di vita di entità da loro gestite, le individuano identificandole con un riferimento: in questo modo possono seguirle dalla fase di inserimento fino alla fine del loro ciclo di vita, passando per elaborazioni varie e modifiche. Mi viene da pensare che in questo caso, sia stato scelto come criterio identificativo, un riferimento ai dati della fattura che tu hai fornito. Quindi, quella fattura (elemento univoco nel sistema) ha seguito un ciclo di vita costituito da un inserimento ed una successiva cancellazione. Per te la fattura è stata cancellata, ma per il sistema, l’elemento contraddistinto dal tuo numero identificativo, è arrivata al suo fine ciclo-vita: non è visibile (perché cancellata), ma il sistema non può rimuoverla perché è giusto che tracci questa elaborazione. Per me, e sottolineo per me e con le premesse fatte in introduzione, il problema sarebbe risolvibile con una delle seguenti soluzioni:

  1. il sistema, prevedendo un errore umano, consentisse la modifica dei dati inseriti;
  2. associasse un riferimento alla fattura indipendente, almeno parzialmente, dai dati inseriti dall’utente: in questo modo, controllando l’assenza di una fattura in elaborazione o giunta a fine elaborazione con successo, con lo stesso numero del cliente identificativo, ne consentisse l’inserimento in presenza di una precedente cancellazione.

Spero di aver fornito utili informazioni.
Buona giornata.
Roberto Agostino