menu di navigazione del network

Fatturazione vendita corsi

Buonasera, approfitto ancora della vostra competenza per un altro quesito al quale purtroppo non ho ancora trovato soluzione: gestisco un portale che vende corsi di formazione, fortunatamente non é l’attività principale e gli acquisti da parte di privati si contano sulle dita di una mano. Per fatturare ogni acquisto secondo le norme fiscali italiani come dovrei procedere? Il fatto é che tendo a fare un controllo semestrale sulle vendite e mi chiedevo come automatizzare la procedura di fatturazione. Dovrei per ogni acquisto emettere fattura elettronica verso privato? Spero di essermi spiegato in maniera corretta. Grazie nuovamente!

L’attività di formazione è un’attività di servizi. In questi casi la norma italiana prevede che le fatture si devono emettere al momento del pagamento, indipendentemente a quando viene fornito il servizio (in questo caso i corsi).
Quindi il sistema deve prevedere l’emissione della fattura ogniqualvolta il cliente provvede al pagamento.

Grazie mille della risposta! Purtroppo per il momento temo dovró farlo io manualmente usando l’app di fatturazione che uso normalmente, questo ogniqualvolta un utente dovesse acquistare un corso. Devo capire come automatizzare il processo.

Ovviamente nulla ti vieta di emettere la fattura prima del pagamento, ovvero nel momento in cui il servizio viene richiesto, se ti viene più comodo a livello tecnico e se i clienti tendono a pagare puntualmente.
Puoi sempre emettere una nota di credito nei rari casi in cui il cliente non abbia pagato e tu gli abbia revocato il servizio.
Parlane col tuo commercialista.

Buon Pomeriggio, Grazie ancora per la disponibilità. Il mio dilemma in questo caso è il seguente: io uso un programma per la fatturazione elettronica sul quale, come fanno tutti, carico periodicamente le fatture e le invio ai rispettivi clienti (tendenzialmente parliamo di B2B o PA). Mi chiedo come possa fare per emettere fattura istantanea ad un privato che saltuariamente acquista un corso sul portale. Dovrei giornalmente controllare il portale e generare una fattura? O magari posso farlo un paio di volte al mese inserendo come data contabile la data di acquisto? Grazie ancora!

Salve, per automatizzare la cosa, l’unica è programmare il portale ad hoc con l’ausilio di un esperto informatico, dato che la fattura elettronica deve obbligatoriamente seguire le specifiche tecniche ufficiali dell’Agenzia delle Entrate e deve essere trasmessa al Sistema di Interscambio.
Se intende invece crearle manualmente, esiste anche la possibilità di fare la fattura a fine mese riepilogando i servizi acquistati (e pagati) nel mese stesso (art. 21 c. 4 lettera a del DPR 633/72).

1 Mi Piace

Buonasera, Grazie per la risposta esauriente. Chiedo cortesemente solo una precisazione: Quando parla di riepilogo a fine mese, intende un’unica fattura con più righe?
Per intenderci:
-Un corso acquistato in data 05/06/2020
-Un corso acquistato in data 18/06/2020
A fine mese posso emettere fattura con due righe, nelle quali specifico le date?
Dovrei inserire una data contabile che si riferisca alla data d’acquisto?
Grazie ancora per tutti i dubbi risolti

Nessun problema.
Sì, ovviamente puoi (e conviene) fare una riga diversa per ogni acquisto. È oltretutto obbligatorio quando il prezzo è differente (ad esempio servizio x costa 10 €, servizio y costa 20 €, vanno distinti in righe separate).
La data d’acquisto si può inserire direttamente nella descrizione come nel tuo esempio.