menu di navigazione del network

Gestione delle rate dal punto di vista dell'EC

Ciao, non riesco a trovare più le istruzioni al riguardo.
Sapete come si gestisce, logicamente, il pagamento rateale dell’avviso lato EC?

Per esempio:

  • si tratta di IUV distinti che l’EC gestisce secondo le proprie logiche?
  • si tratta dello stesso IUV su cui si fanno pagamenti parziali?
  • altro?

Se poi avte anche il riferimento puntuale alla documentazione pagoPA…

Ciao
io personalmente non ho mai visto documenti specifici per la gestione delle rate.
Per deduzione, vedendo i nomi dei campi del template del Bollettino Analogico (<codiceAvviso>, <codiceAvviso1>, <codiceAvviso2> ecc) direi che l’Ente crea tanti IUV quante sono le rate piu’ uno per l’eventuale rata unica.

Ciao Francesco.
Lo stesso IUV lo escluderei, in quanto implicherebbe che lo stesso codice può essere riutilizzato per più versamenti, creando potenziali ambiguità (essendo la RT a valore liberatorio).
Le specifiche per l’avviso di pagamento analogico presentano anche una versione rateale del layout (fino a 3 rate sulla stessa pagina), che però potrebbe non essere sufficiente (a meno di non fornire all’utente più avvisi di pagamento). In tutta franchezza, il layout mi sembra un po’ macchinoso (specialmente per gente con poca dimestichezza).
La soluzione più flessibile, a mio modesto parere, è quella di creare: una pendenza (IUV) per l’importo complessivo (unica rata), oltre ad altre pendenze “figlie” (IUV1, IUV2, …), una per ciascuna rata, eventualmente collegate tra loro mediante un “codice raggruppamento”.

Ma in un contesto tributario (p.es. Tari), laddove il contribuente chieda una rateizzazione più spinta (considerate che si può arrivare, p.es. per gli accertamenti fiscali, fino ad anche 36 o 72 rate), come si può predisporre un avviso di pagamento pagoPA con l’indicazione di così tante rate? se non è possibile mi meraviglio che nessuno ci abbia pensato (negli F24 è cosa abbastanza normale, andrebbe previsto).

Beh, noi concateniamo tot pagine da 2 o 3 rate fino a raggiungere il numero necessario

1 Mi Piace

Noi abbiamo fatto così:

tari
rata unica iuv1
prima rata iuv2
seconda rata iuv3
a livello di partner tecnologico vedo 3 iuv

la logica è implementata lato software di tari:
se vedo che il cittadino A ha pagato la rata unica (iuv1)
chiamo il partner tecnologico e gli dico di annullare gli iuv2 e iuv3

se pago prima rata (iuv2), nel software tari vedo che è pagata questa,
lascio iuv3 (seconda rata) e dico a pt di annullare iuv1 (rata unica)

quindi il raggruppamento è fatto nel software che gestisce la tari

spero possa aiutare.

Andrea

Grazie a tutti per le risposte. Possiamo concludere che la gestione di pagamenti alternativi soluzione unica/rate è del tutto interna al sistema informativo dell’EC.
@pperliti : il “codice raggruppamento” è un’entità delle regole pagoPA?
Anche io avevo in mente un workflow come quelo descritto da @Andrea_Tironi1
Ho fatto anche un diagrammino BPMN al riguardo:


Ci sono probabilmente imprecisioni nel BPMN ma rende l’idea. Nel mio caso fra sistema del PT e software verticali c’e’ un middleware che raccoglie le esigenze di pagamento e fa poi da motore di riconciliazione in sinergia col software di contabilità.

1 Mi Piace

No, trattasi di un riferimento logico (“collante”) utile a fini di monitoraggio interno :slight_smile:

P.S. Quando ho visto il diagramma BPMN mi sono commosso, grazie.