menu di navigazione del network

I dati sulle “Quotazioni Immobiliari” dell’Agenzia Entrate: licenza e disponibilità

Buongiorno,
l’Agenzia delle Entrate gestisce l’ Osservatorio del Mercato immobiliare e mette a disposizione dei dati tramite il servizio “Forniture dati OMI”

Il servizio “Forniture dati OMI” consente il download gratuito delle quotazioni immobiliari e dei volumi di compravendita (dettaglio comunale) dell’Osservatorio del Mercato immobiliare ed è destinato agli utenti registrati a Fisconline ed Entratel.

Sono disponibili a partire dal 2016 ed è uno spaccato molto interessante composto da circa 1 milione di record. Per accedere a questi dati è necessario essere utenti registrati.

Non c’è una licenza associata e questo ne limita di molto l’utilizzo. Scrivo qui perché mi sembrano di grande interesse - sono dati fra l’altro “pronti” e aggiornati soltanto semestralmente - e penso che AgID e/o il Team potrebbero intestarsi un confronto con l’Agenzia per l’associazione di una licenza aperta a queste risorse.
Associata una licenza aperta, andrebbero poi a mio avviso resi disponibili sul portale nazionale e sul DAF.

Se gli volete dare un’occhiata, li abbiamo raccolti qui http://blog.ondata.it/i-dati-sulle-quotazioni-immobiliari-dellagenzia-entrate

Che ne pensate?

Grazie

4 Likes

buongiorno @aborruso,
grazie per questo lavoro pregevole che hai svolto.

Frequento il portale delle quotazioni immobiliari dell’Agenzia delle Entrate da anni per verificare la valutazione di immobili.
E’ un servizio molto comodo e utile.

Sul sito dell’Agenzia Entrate la procedura per arrivare a visionare la quotazione è un pò lunghetta, quindi questo tuo lavoro lo immagino utilissimo per un riuso dei dati finalizzato a costruire un webservice o un app molto semplice che permette di visionare la valutazione cercando prima per città e poi per quartiere.

Immagino anche, come riuso, delle infografiche che mi danno l’andamento delle quotazioni per quartieri di una città così da comprendere meglio la situazione della città (e credo questo piacerebbe molto alle Agenzie immobiliari nel dialogo con i clienti).
Immagino, sempre come riuso, delle inforgrafiche dove metto accanto diverse città a mia scelta, per comprendere le differenze del mercato immobiliare a livello nazionale.
Sicuramente ci saranno tanti altri usi che possono rendere questi dati molto utili nella comprensione delle dinamiche del mercato degli immobili.

Sul fattore “licenze”, condivido quanto da te scritto @aborruso.
Ci vorrebbe una CC BY (attribuzione), giusto per capire (nei vari riusi) che i dati sono prodotti dall’Agenzia delle Entrate.
Se, come dici tu, TEAM e AGID si facessero parte attiva nei confronti dell’Agenzia Entrate, nel giro di qualche giorno potremmo vedere il loghetto nella pagina del sito dove è possibile scaricare i dati.

Nell’attesa che una licenza venga assegnata dall’Agenzia Entrate a questi dati, credo/immagino che qualche riuso di tipo non commerciale (quindi un riuso “cautelativo”) si possa fare. Per cominciare a divertirsi :wink:

3 Likes