menu di navigazione del network

Identificativo fiscale per clienti esteri su XML

Buongiorno a tutti, avevo posto la domanda nei topic già aperti ma senza successo, ne apro uno apposito. Vedo dal tracciato XML ministeriale che per i clienti esteri va comunque specificato un CodiceFiscale o una IdFiscaleIVA risulta anche a voi? C’è un “escamotage” simile al codice destinatario “XXXXXXX” o devo chiedere obbligatoriamente ai miei clienti stranieri una P.IVA? Come vi comportate voi in questo caso?

Grazie
M

1 Like

Buongiorno Matteo, da un’altra discussione mi sembra di aver capito che non vadano specificati CodiceFiscale o IDFiscaleIVA (in effetti, in ambito UE avrebbe un senso, ma Extra UE proprio no, non esistono queste informazioni). Nell’altro post ho letto che la fattura è passata NON specificando i tag dei due campi.

Ciao Paolo, ho provato ad omettere sia il CodiceFiscale sia IdFiscaleIVA e a mandare la fattura in simulazione. Il risultato è codice errore 00417 1.4.1.1 IdFiscaleIVA e 1.4.1.2 CodiceFiscale non valorizzati (almeno uno dei due deve essere valorizzato). Nel CodiceDestinatario ho messo le “XXXXXXX” e nei dati anagrafici del cliente ho messo “PT” che è il codice ISO del Portogallo.

Ciao Matteo, per il portogallo, essendo UE, il codice fiscale va messo.
Per gli extra UE, invece, ho trovato che va messo codice fiscale OO99999999999.

Ciao
Paolo

buongiorno, sto impazzendo per creare fatture elettroniche per cliente svizzero.
riesco ad inserire il codice destinatario XXXXXXX ma non la partita Iva del cliente svizzero che non viene riconosciuta , quindi non riesco proprio a creare profilo anagrafica cliente , anche mettendo codice OO99999999999 al posto della p.iva reale , se poi la stessa fattura devo mandarla in pdf al cliente come di consuete deve pur comparire la sua P.Iva…oppure posso creare una fattura da mandare al SDI ( sistema di interscambio ) con codice OO9999999999 e altra fattura con reale P.Iva via pdf al cliente via email
?
i portali che ho utilizzato non ne sanno nulla .
suggerimenti ? grazie

Anch’io non riesco a gestire la persona fisica straniera (ipotizziamo extra UE) che entra nella mia struttura. Questo individuo potrebbe non avere residenza in Italia, è qui in vacanza. Non ha partita iva e neppure codice fiscale. E’ tutto talmente assurdo.
Avete novità?
Grazie

Ho trovato questo link di chiarimento

Nel caso dei paesi UE va messo <CODICE_STATO><PIVA_STRANIERA>
Nel caso dei paesi extra UE va messo OO99999999999

Grazie, anche io avevo visto in giro. Ho “sguinzagliato” un commercialista per capire se effettivamente la soluzione si può considerare ufficiale, anche se per ora non mi sembra ci siano tante altre alternative…

1 Like

Come non detto, ho provato a fare un invio per un cliente nato in russia e residente in italia mettendo nel codice destinatario XXXXXXX e nella PIVA OO per il codice stato e 99999999999 nella PIVA.
Mi ha dato questo errore:

00305
1.4.1.1.2 IdCodice non valido : OO
Verificare che il campo IdFiscaleIVA/IdCodice del “CessionarioCommittente” sia valido

Salve, ho il vostro stesso problema, devo inviare fattura elettronica per cliente tedesco ed ho problemi con il campo codice fiscale; qualcuno ha novità in proposito???

Trattasi di un privato non una ditta.
Grazie ancora

negativo, nello stato devi comunque mettere il codice iso dello stato (ad esempio US) e nel codice va messo OO9999999999945

1 Like

ciao,
il tag “CodiceFiscale” è riservato ai soli italiani (anagrafe tributaria italiana).
Per gli stranieri devi compilare la parte di “IdFiscaleIva” in ogni caso. ATTENZIONE che per i clienti EU va comunque messo un VAT NUMBER valido (OO9999999 vale per i clienti extra EU)

1 Like

Ok, grazie.
Ho un altro problema però, questo cliente è russo ma residente in italia e non siamo a conoscenza del suo CF.

La mia domanda è, uno straniero che ha residenza in italia possiede obbligatoriamente un codice fiscale oppure è facoltativo per lui chiederne uno?

Forse non è che le fatture verso clienti esteri non devono finire in FE??? Che i controlli del Sdi sono carati sugli identificativi fiscali italiani??

Le fatture elettroniche verso gli esteri sono facoltative ma puoi comunque farle per comodità e forse anche per evitare l’esterometro.

buonasera vorrei capire quindi per estero dove codice sli si mettono 7 x ma per Europa? io ne ho inviate due all’estero e mi dice avvenuta consegna e una in Europa mettendo le 7x ma mi dice nkn consegnata al cliente come devo dare?

Credo siano due O (di Otranto…) non due zeri, infatti in quella posizione ci vanno due lettere, non due numeri.

Buongiorno,

Mi accodo.
Non mi è ben chiaro come compilare la fattura per gli Stati Uniti. E sono abbastanza disperata diciamo che neanche il commercialista riesce a dirmi come si fa.
E’ una settimana che leggo, chiedo in giro. Ho capito solamente che nel campo codice destinatario metto XXXXXXX.
Poi il codice fiscale/P. iva quale sarebbe? OO99999999999 oppure US99999999999? Non so come valorizzare questi campi, almeno uno dei 2.
Il mio software mi chiede anche il CAP che deve avere 5 numeri, ma gli Stati Uniti hanno lo zip code con 6 cifre. Come faccio?
Se qualcuno mi rispondesse sarei molto grata.
Grazie,
Kati

Ciao,

Dunque se ho capito bene nel campo ID per gi Stati Uniti metto US99999999999, giusto?
Va bene così?


grazie