Integrazione TD18

Ciao a Tutti,
dopo l’invio di una fattura di integrazione TD18,
lo SDI me la riconsegna,
essendo la ditta il Cessionario/Committente
Cosa occorre fare (archiviarle/salvarle/contabilizzarle)’
Grazie Francesca

Mi sono documentata,

Il cessionario/committente, dopo aver trasmesso a SDI il documento TD17, TD18, oppure TD19, vedrà recapitarsi da SDI il medesimo file, e quindi viene naturale chiedersi se sia sufficiente conservare in modalità digitale uno solo di loro. In realtà, sebbene i due file siano identici, è necessario conservarli entrambi, dato appunto che giustificano le due registrazioni eseguite nei corrispondenti registri IVA: il registro IVA vendite ed il registro IVA acquisti. Ma oltre a conservare i due file, si dovrà conservare anche la fattura pervenuta dal fornitore UE (oppure altro documento pervenuto dal fornitore extra-UE) , rilevando che mentre i documenti TD17, TD18, TD19 dovranno essere conservati in sola modalità digitale, la fattura (o altro documento) pervenuto dal fornitore estero, potrà essere conservato anche su carta, qualora non sia una fattura elettronica.

Bye Francesca

2 Mi Piace

Ciao Francesca,
se può essere utile a te e ad altri, in merito alla conservazione sostitutiva l’Agenzia delle Entrate ha scritto dei chiarimenti nella circolare del 13 luglio 2022 (da pagina 18). Riporto il link di seguito:
https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/4562953/circolare+n.+26+del+13.07.2022.pdf/1dd1ef7e-5561-a226-67f9-1848bb2d648f