menu di navigazione del network

Le FE passive "messe a disposizione"


(Paolo Del Romano) #1

Ogni giorno appare una funzionalità nuova nel portale Fatture & Corrispettivi.
Ho notato la distinzione fra “Le tue fatture ricevute” e “Le tue FE passive messe a disposizione” che dovrebbero essere quelle prive di codice destinatario o pec che devono essere “aperte” per essere detraibili.

**i**mage


(Andrea) #2

- ERRATA CORRIGE, LE FATTURE SONO PRESENTI TRA LE FATTURE RICEVUTE-
Il passaggio tra la sezione delle fatture passive a quelle ricevute non è stata immediata, ma ora invece sono nell’elenco. Grazie lo stesso e scusate il disturbo.

(Buon giorno. Mi sono ritrovato, dopo essere quasi impazzito, due fatture nella sezione “FE passive messe a disposizione”. I miei fornitori mi assicuravano di averle inviate e che l’invio fosse andato a buon fine, dal mio canto non le trovavo nella lista delle altre fatture già ricevute nel sito dell’Agenzia delle Entrate. Oggi ho scoperto che le due fatture mancanti erano in “FE passive…”, erano segnalate con un triangolo di pericolo che informava che le fatture non erano state consegnate. Ho scaricato i due file in p7m, le ho trasformate in pdf col servizio messo a disposizione dall’AG delle Entrate e ho “visto” le fatture. Non trovavo queste fatture perché chi me le ha inviate non aveva inserito la mia pec… :slight_smile: , ho dunque pensato di aver risolto l’enigma, le fatture che mi invieranno senza la mia PEC so dove trovarle, ma c’è un problema. Queste fatture che ho scaricate, ora non le trovo più disponibili nella sezione FE passive"… e nemmeno tra le fatture ricevute. Insomma mi resta una copia PDF nel mio pc, ma nel Sistema Di Intersambio dell’AG delle Entrate, non ve n’è più traccia. Se le scarichi le perdi! Il problema è: se al mio commercialista consegnerò tutte le copie in pdf, non ci sarà corrispondenza con le fatture presenti del SDI. Insomma stando così le cose, non c’è corrispondenza tra le fatture realmente ricevute e quelle che visualizzo nel SDI. Si risolverà il nuvo enigma? Grazie e buon anno.)


(Paolo Del Romano) #3

impossibile ho appena verificato un caso simile al suo e tutto ok
la fattura fu aperta e si trova regolarmente fra le fatture ricevute
quindi non si perdono


(Neapolis) #4

e quindi ? cosa intende l’ADE per “messe a disposizione” ?


(Paolo Del Romano) #5

che si possono scaricare…


(pietro) #6

salve mi è successa la stessa cosa di astravin
ho scaricato una fe dal link “FE passive messe a disposizone”. Io avevo già il pdf che mi era stato inviato per mail dal mio fornitore. Ad ogni modo subito dopo averla scaricata questa fattura è sparita, non c’è più nella sezione “FE passive messe a disposizione”


(Paolo Del Romano) #7

ma si trova fra le fatture ricevute ?


(pietro) #8

no nelle fatture ricevute non c’è. nella sezione monitoraggio risulta la notifica xml con stato “impossibilità di recapito” e nella sezione “FE passive messe a disposizone” è sparita


(pietro) #9

scusami ho appena controllato le fatture ricevute e l’ho trovata. in poche parole quello che succede è che dopo che scarichi la fattura passsiva che non è stata recapitata dalla sezione “FE messse a disposizione” in automatico andrà in qualche stato per cui in questa sezione non la vedi più e la ritrovi nella lista delle fatture ricevute. ma oggi ho parlato con il call center dell’AGE e neanche loro lo sanno … a me è venuto in mente di controllare dopo il tuo suggerimento.


(Vladan Bato) #10

Questa è bella! Questa cosa delle “fatture messe a disposizione” l’hanno fatta apposta ed è da un po’ che “si sa” come funziona.
C’era anche una circolare credo, che diceva che delle fatture “messe a disposizione” non puoi detrarre l’IVA finché non le scarichi da lì.

Comunque il succo è: se una fattura non viene consegnata (per problemi tecnici o perché non è definita una destinazione), il destinatario se la ritrova in questa sezione separata (“fatture passive messe a disposizione”). Questo gli permette di vedere facilmente se si è perso qualche fattura che non gli è stata consegnata senza dover spulciarsi tutto l’elenco delle fatture ricevute.
Una volta scaricata dalla sezione delle fatture “messe a disposizione”, sparisce da lì e viene messa tra quelle “ricevute”, ma la mia impressione è che ci voglia un po’, quindi è possibile che se vai a guardare subito non la trovi da nessuna parte.


(Paolo Del Romano) #11

esatto…


(Barbara) #12

Buongiorno,
in merito alle fatture messe a disposizione qualcuno sa dirmi se e in quanto tempo vengono resi disponibili anche i file dei metadati di queste fatture, una volta visualizzate e portate nell’area ‘fatture ricevute’? Lo chiedo perché se esporto i file dei metadati dalla sezione ‘fatture ricevute’ della sezione Fatture elettroniche e altri dati iva, il file dei metadati non è quello corretto per l’importazione nei miei sistemi, infatti è diverso sia come contenuto che come nome rispetto al file che troverei nella sezione Monitoraggio file - fatture ricevute. Però da qui la notifica non è disponibile e forse devo aspettare.
grazie
saluti
Barbara


(Laura Pritoni) #13

Ho lo stesso problema, sei riuscita a risolverlo?
Grazie.
Laura.


(Barbara) #14

ciao Laura,
in realtà no. Però so che il ns. fornitore di servizi Zucchetti ha concordato con l’A.E. una modalità per utilizzare entrambi i file metadati messi a disposizione dal portale dell’Agenzia. In questo modo almeno riesco ad importare i file delle fatture.
Il problema era emerso perché sembrava che l’A.E. non consegnasse queste fatture sul canale preferenziale, ma dovrebbero aver risolto il problema di recente.
ciao
Barbara


(Laura Pritoni) #15

Grazie mille! abbiamo anche noi Zucchetti, proverò a sentire.


(ivana santoro) #16

Buonasera,

scusate ho bisogno di un chiarimento, quando si parla di ‘scaricare’ le fatture che sono ’ messe a disposizione’ dall’agenzia dell’Entrate in quanto non consegnate, si intende la ‘VISUALIZZAZIONE FATTURA’ con successiva stampa o è un’altra l’operazione da fare.
Grazie.


(Paolo Del Romano) #17

SI…ma dovresti trovare anche una descrizione che spiega lo scopo della visualizzazione necessaria


(MARCO ) #18

una cortesia le fatture messe a disposizione dovrebbero essere in teoria quelle emesse senza la corretta identificazione della pec e pertanto non vengono recapitate e restano nel limbo…
Penso soprattutto alle bollette delle utenze. Ma se entro nel sito nel mio account non ne vedo. Le bollette le ricevo per posta ma non le vedo nella pec e nemmeno in quelle messe a disposizione. Il dubbio è se posso considerare la copia cartacea un documento valido ai fini fiscali. Grazie


(Paolo Del Romano) #19

dopo il 3 maggio le vedrai