menu di navigazione del network

Migrazione su CloudPA


(Andi Rodi) #1

Ciao a Tutti,

Da quanto capito, il consolidamento dei Data center e la conseguente migrazione al CloudPA va gestita da AgID e verrà organizzata su base regionale (con quali criteri?)

Intuitivamente, correggetemi se sbaglio, questo aspetto va gestito così:

vedere se i fornitori dei servizi (es. ADS) rendono tali servizi fruibili come SaaS e che siano qualificati (sia il servizio SaaS che come CSP) da Agid.
Il comune può qualificare i propri servizi come SaaS (immagino di si, seguendo i requisiti stabiliti da AgID)?
In base a quali criteri (immagino costi) il comune dovrà scegliere tra CSP, SPC e PSN ? chi lo stabilisce? tutto poco chiaro.
Scusate le mie domande banali, ma ho difficoltà a capire come indirizzare (cosa dire) il mio team verso CloudPA.


(Andrea Tironi) #2

PSn deciderà il Governo. Consiglieri quindi di orientarsi sui CSP e SPC. La scelta va fatta in base a criteri tecnologici economici progettuali etc etc

confermo, per quello che ho capito

Bella domanda.
La circolare agid n. 2 dice:
https://cloud.italia.it/projects/cloud-italia-circolari/it/latest/circolari/SaaS/circolare_docs/articolo-2.html

Il soggetto richiedente (per diventare SAAS) può essere:

  1. un fornitore privato di servizi SaaS che intende erogare tali servizi su una o più infrastrutture del Cloud della PA ; il fornitore di servizi SaaS può essere esso stesso un CSP qualificato;
  2. una PA che intende erogare servizi SaaS su una o più infrastrutture del Cloud della PA .
    Qundi si.

Andrea