Misura 1.2 PNRR - DNSH per migrazione verso Amazon AWS e Google Datacenter

Buongiorno, torno su un vecchio argomento dopo che è passato un pò di tempo.
Qualcuno è riuscito ad ottenere la checklist o almeno qualche certificazione che permetta di completare l’attestazione DNSH per servizi migrati su datacenter di multinazionali tipo google e amazon?
Al momento sono riuscito a capire che i datacenter google sono certificati ISO:14001 solo negli stati uniti ma quelli Europei no.
L’epa Energy star sembrerebbe che ormai sia uno standard ma non si trova nessun documento, cosi come altre certificazioni che riguardano lo smaltimento dei rifiuti.
Google stila annualmente un rapporto di sostenibilità che la dichiara green per altissime percentuali quindi con abbattimento di emissioni di CO2 pressochè vicine al 100%, altissima riduzione dei consumi e dell’inquinamento.
La sensazione è che queste certificazioni richieste siano “quasi date per scontate” ma bisognerebbe essere degli specialisti ed entrare nel merito delle singole per certificazioni e capire se i rapporti di sostenibilità le coprono.
Qualcuno ha delle informazioni per un confronto?
Grazie Ivano Miscali

2 Mi Piace

Ciao Ivano, ci troviamo in una situazione in cui per lavorare con un’Università ci viene richiesto quanto segue

“Il principio DNSH può ritenersi verificato per tutti gli obiettivi ambientali qualora l’offerente del servizio di hosting e/o cloud disponesse di un sistema di gestione ambientale conforme alla norma UNI EN ISO 14001 o EMAS verificati da un organismo di valutazione della conformità accreditato per lo specifico scopo a norma del regolamento (CE) n. 765/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio”

Il nostro provider di riferimento è AWS e al momento ho solo questa pagina Certificazione ISO da prendere a riferimento.
Hai qualche consiglio?

Ciao, so per certo che alcuni datacenter di aws sono certificati con la 14001 quindi dovresti cercare di garantire che i tuoi servizi siano ospitati su quei datacenter.
Purtroppo però non ti so dire quali siano i datecenter certificati…presumo italia.

Ottimo, grazie! Sono riuscito nel frattempo a mettermi in contatto con un referente AWS che segue il settore pubblico e scriverò qui l’aggiornamento che mi darà così che possa tornare utile alla community…

1 Mi Piace