menu di navigazione del network

Natura dell'IVA 0% in regime forfettario

Ciao,
vorrei un vostro parere sul seguente caso reale che ci è successo:
un utente ha creato fatture elettronica inserendo spese sanitarie con IVA a 0% e nell’xml viene di conseguenza inserita la natura N4, ma il commercialista ci segnala che la natura in questo caso deve essere N2 in quanto l’emittente opera in regime forfettario.

Quindi vi chiedo: in questa situazione “ibrida”, qual è la natura dell’IVA a 0% corretta da inserire nell’xml? N4 per le spese sanitarie o N2 per il regime forfettario?

Grazie mille!

1 Like

se è una fattura di spese sanitarie (veterinarie, ecc…) , non c’è il divieto di farle passare per l’agenzia delle entrate per via della legge sulla privacy?

per quale iva usare, non so se questo link aiuti

comunque è una domanda che forse andrebbe fatta ad un forum di commercialisti anziché ad un forum di fatturazione elettronica.

Al momento è sicuramente vietato emettere fatture elettroniche per quanto riguarda le prestazioni sanitarie, all’inizio era un po ambigua la cosa ma il 17 giugno 2019 l’AdE ha chiarito senza ombra di dubbio.
C’è anche da stare attenti ad eventuali prestazioni non sanitarie che per qualche ragione potrebbero far intuire lo stato di salute del paziente!
Sicuramente se dall’anno prossimo le fatture elettroniche sanitarie diventeranno un obbligo allora la cosa dovrà essere chiarita dall’AdE.
Se ti interessa qualche chiarimento ai tempi ho scritto un articolo a riguardo

Ciao ragazzi,
grazie per la vostra risposta.
Supponiamo però il caso in cui si debba fare fattuta in cui si registrano prestazione che ricadono nel caso di “Esenti IVA (N4)” in regime forfettario (N2), ignorando quindi che si tratti di prestazioni sanitarie.
In questo particolare caso quale natura deve essere inserita nell’XML? N2 o N4?

E’ un caso molto particolare.

Grazie ancora!

Probabilmente siamo in un limbo legislativo, ci sarebbe da chiedere a qualche commercialista se ne sa qualcosa di più.