menu di navigazione del network

Pagamenti PagoPA complicati

Buongiorno, ogni volta che devo fare un pagamento su pagoPA mi tocca effettuare il login con SPID due volte, una per accedere a AgenziaEntrate e un’altra per accedere a PagoPA. Ma dico io perché se effettuo il riconoscimento con spid 1 minuto prima lo devo rieffettuare per pagopa ? Questa cosa è davvero assurda e senza senso logico.

1 Mi Piace

Purtroppo il doppio login (che è fastidioso) è una cosa ancora da fare.
Si sta cercando di capire come eliminarlo (se sarà possibile) perchè la user experience è pallosa come dici. Serve un SSO (single sign on) per semplificare la vita alle persone.

Il senso e’ che il secondo accesso consente di accedere agli strumenti di pagamento (carte di credito) salvate. il fatto e’ che, ragionando alla buona, se i dati fossero accessibili a un utente che arriva loggato da un altro sistema qualcosa non tornerebbe: o l’altro sistema ha le stesse cautele e garanzie di sicurezza di un identity provider oppure l’abuso e’ dietro l’angolo.

Piuttosto sarebbe da usare lo WISP (la interfaccia di pagamento di PagoPA) fornendo la sola email. Ecco, quella si’ potrebbe essere passata come parametro, quando disponibile, dal servizio chiamante (l’Agenzia delle Entrate di turno). Se non va bene al limite si cambia.
Poi pero’ uno deve rimettere i dati della carta di credito.
Insomma, un po’ di lavoro a mano c’e’ sempre da farlo. Meglio della coda alle poste comunque.

1 Mi Piace

Sai se c’è un posto dove loggandosi a tuttiituoipagamento.pagopa.it puoi vedere i pagamenti che hai fatto con pagopa nella tua vita?

Sarebbe ottimo, @Andrea_Tironi1 se fosse possibile per ogni utente accedere (con le proprie credenziali in area riservata) ad un portale centrale PagoPA con lo storico dei dovuti e dei pagamenti effettuati e scaricare le proprie ricevute telematiche (e magari permettere a ciascun Ente creditore di visualizzare i pagamenti di propria competenza relativi a quell’utente per un migliore riscontro). Purtroppo non mi risulta che esista: probabilmente non è mai stato purtroppo considerato prioritario o utile da parte del Ministero di settore e da PagoPA Spa…

In parte app IO. E meno male solo in parte: si tratterebbe di una concentrazione di dati personali potenzialmente pericolosa.

Beh, ma se riguardano il solo interessato e sono accessibili in modo protetto da lui solo trovo che la cosa abbia risvolti solo positivi (sarebbe meglio se fosse un collettore di tutti i dovuti e pagamenti). La privacy è diventata un baluardo giustificativo delle inefficienze amministrative e delle asimmetrie informative ed è usata più come scusa da paravento per non fare che come valore aggiunto di salvaguardia di un diritto fondamentale (o almeno, nell’ambito professionale, ne ho avuto questa sensazione…)

1 Mi Piace

peccato, avere un portafoglio dei pagamenti della pa secondo me sarebbe utile per il cittadino

1 Mi Piace

Utile, ma pur sempre una concentrazione di dati sotto il controllo pubblico e potenzialmente aggredibili da malintenzionati. Entrambe situazioni che - punti di vista politici, per carità - andrebbero evitati.

Se ci rifletti anche il c.d. “cassetto fiscale” è già così: contiene tutti gli F24 pagati da quel contribuente (per Erario, Regione, Comuni, CCIAA, INPS/INAIL ecc…), ed è accessibile dal contribuente, da suo delegato (es. professionista) e dall’AdE. E contiene molti altri dati ben più “delicati” dei pagamenti…

1 Mi Piace

Si va OT, ma la natura dei dati concentrati tramite la raccolta di tutti gli F24 è comunque diversa e la raccolta non sembra aggiungere niente a ciò che AdE conosce già essendo destinataria degli F24 stessi.
Io dico solo che prima di partire con gli entusiasmi per la “figata comoda” occorre anche riflettere su aspetti di altro livello.
Per dire: anche con l’estensione ai privati della fattura elettronica si sono presi degli accorgimenti, anche su indicazione del Garante per la protezione dei dati personali, che non è che è intervenuto cosi’ per farsi notare ma perché queste raccolte di dati costituiscono dei rischi.

I Pagamenti PagoPA mi sembrano fornire dati personali ben meno rilevanti delle fatture elettroniche, per le quali un repository centralizzato c’è per i privati. Di contro potrebbe aiutare a risolvere l’attuale situazione che, da utente, definire catastrofica.

Esempio (l’ultimo di 3 in ordine temporale): la scuola, tramite PagoInRete, tramite come intermediario un software di terze parti (sig!), emette bollettino PagoPA pagato da me via homebanking via CBILL. Sul software di terze parti, che NON rilascia attestati di pagamento, il pagamento risulta; a PagoInRete, che deve rilasciare l’attestato, no. PagoInRete incolpa la scuola, quelli del gestionale PagoInRete e la scuola è in balia di forze che non controlla.

I due episodi precedenti sono simili, ma con altri enti pubblici: pagamenti effettuati, ma “perduti” in vari modi. Il tutto condito da ore passate a cercare dall’estratto conto bancario di risalire a quale sia l’ente che deve rilasciare ricevuta per il pagamento XXX. Il quale, una volta rintracciato, finisce per forza in un qualche posto unico e insicuro (es. un cloud condiviso con la famiglia) al fine di tenere traccia in un sol posto dei documenti utili ai fini delle detrazioni fiscali. Mi sembra il caso in cui il punto di equilibrio vada cercato in altro modo, come è successo per le fatture elettroniche per privati.

2 Mi Piace

Does anyone speak English? How is it possible to pay a PagoPA speeding fine without Italian credentials nor ID card???
Can anyone help? Thank you in advance.

1 Mi Piace

you could check how to pay at:

if you cannot read italian, please read the page above with Chrome as it offers automatic translation.

Hi!

It is possibile to pay with pagoPa using this methods:

  • Through the pagoPa web platform, which is accessible from the website of the “ente creditore”

  • With the IO app or any other app which offers the pagoPa payments

  • Through the Internet Banking of your Bank

  • Offline, in any Postal Office, or in bars part of the Mooney network

Other information are available in this page: Dove pagare – pagoPA

1 Mi Piace