menu di navigazione del network

Pagamento Bollo Certificati ANPR

Avrei bisogno di un aiuto per capire come implementare il pagamento online, tramite PagoPA, per il bollo da 16 euro necessario per i certificati in bollo emessi da ANPR.
Lo scenario è quello di un cittadino che accede alla piattaforma online del proprio Comune e deve richiedere ad ANPR un certificato in bollo: come si può fare per integrare un servizio di pagamento tramite PagoPA? Esistono delle linee guida per questo caso d’uso specifico?
Un Comune può stipulare una convenzione con l’Agenzia delle Entrate per acquistare le marche da bollo da “girare” ai cittadini che ne fanno richiesta sul portale online del Comune stesso?
Infine, ho qualche dubbio sul processo, in particolare sulla sequenza dei passi che riguarda l’acquisto della marca da bollo: deve avvenire prima o dopo il rilascio del certificato ANPR?

1.L’utente richiede il rilascio del certificato dal portale del Comune
2.Il portale interagisce con i servizi di ANPR per acquisire il pdf del certificato
3.Il portale interagisce con i servizi di pagoPA per far pagare il bollo dovuto
4.Il portale rilascia all’utente il certificato con relativa marca da bollo digitale

oppure:

1.L’utente richiede il rilascio del certificato dal portale del Comune
2.Il portale interagisce con i servizi di pagoPA per far pagare il bollo dovuto
3.Il portale interagisce con i servizi di ANPR per acquisire il pdf del certificato
4.Il portale rilascia all’utente il certificato con relativa marca da bollo digitale

Grazie

Dalle informazioni che ho potuto raccogliere, il processo dovrebbe diventare abbastanza semplice una volta che il Comune stipula con AgenziaEntrate una convezione per la riscossione del bollo in modalità virtuale.

Infatti, il Comune una volta stipulata la convenzione può acquistare in anticipo un certo numero di bolli virtuali da utilizzare nel corso dell’anno.

A questo punto, (secondo me) sul portale online è sufficiente far pagare 16 euro tramite PagoPA su un conto apposito del Comune (che poi rendiconterà) e richiedere ad ANPR il certificato in modalità bollo virtuale.

Sul certificato emesso dovrebbe comparire la dicitura del tipo “Imposta di bollo Euro 16,00 assolta in modo virtuale” con gli estremi dell’autorizzazione rilasciata dall’AE (da inserire nella sezione “Amministrazione” della WebApp di ANPR).

In conclusione, con questo sistema il cittadino tramite PagoPA non deve comprare il bollo virtuale presso nessun servizio di AE (tipo @e.bollo) ma utilizza uno di quelli comprati in anticipo dal Comune. In realtà, effettua solo un semplice pagamento di 16 euro.

Se così fosse, avrei solo un ultimo dubbio. I bolli virtuali hanno un codice identificativo ? Sul certificato è sufficiente la dicitura suddetta o si dovrebbe far comparire anche l’identificativo del bollo virtuale?

Ti confermo che il “bollo virtuale” non ha nessun codice, l’attestazione di pagamento è già contenuta nella dicitura che riporta gli estremi dell’autorizzazione.

Grazie @Patrizia_Saggini, molto gentile

Ciao @Patrizia_Saggini si potrebbe fare qualcosa per evitare che un certificato emesso da ANPR in modalità bollo virtuale possa essere utilizzato più volte facendo semplicemente una copia ? Mi resta sempre questo dubbio. Grazie

Purtroppo non so come possa essere risolto il problema della eventuale copia…
l’unico particolare è che il documento ha una validità limitata (3 mesi) e facendo la copia non so se rimanga leggibile il QR code