menu di navigazione del network

Piano triennale unione di comuni

Buongiorno,
è necessario redigere un piano triennale della PA per ogni comune aderente oppure è sufficiente uno unico per i comuni aderenti all’unione (visto che tutte le funzioni dei servizi sono delegate all’unione)?

Ne’ l’uno ne’ l’altro, c’e’ il piano triennale nazionale.

1 Mi Piace

Io invece sono dell’avviso che il piano triennale vada calato nella propria realtà e, seppur non si ascritto da nessuna parte, che valga la pena approvare un piano locale che contestualizzi gli obiettivi del piano nazionale. Nel mio caso (Unione) io ho provato a redigerne uno che, spero sarà approvato entro settembre). Poichè i comuni che fanno parte della mia Unione sono un po’ tendenti alla “forza centrifuga” e soprattutto spesso fingono di ignorare il piano triennale nazionale (tanto qualcuno se ne accorge ?) , l’approvazione di una piano comune per tutti gli enti li impegna a mantenere la rotta.
Un esempio classico: il cloud. considerando che rispetto al classico contratto di manutenzione software annuale un contratto in cloud viene a costare qualcosa in più, chi li convince che è obbligatorio prima o poi passare al cloud ? Se io invece riesco ad approvare e a far approvare un piano nostro in cui si dice che con determinati tempi si passerà, forse (e dico forse) ce la faccio a farli passare davvero.
IL piano che ho scritto io contiene sia gli obiettivi di Unione che quelli specifici dei comuni (ad esempio se un comune vuole cambiare un applicativo che vada maggiormente verso la digitalizzazione, se intende collegare in fibra nuove sedi… ecc. ).
E’ in stand by da qualche mese e mi sa che lo dovrò già riaggiornare, ma a me serve come strumento di pianificazione.

1 Mi Piace