menu di navigazione del network

PSN - Legge di bilancio e razionalizzare CED PA Centrale

Ciao.

Qualcuno sa dirmi se questo comma dell’articolo 1 della legge di bilancio qui spiegata:

e che riporto:

Ai commi 407-409 si prevede che la Presidenza del Consiglio dei ministri
(o il Ministro delegato) emani un atto di indirizzo e coordinamento a fini di
razionalizzazione dei CED (Centri per l’elaborazione delle informazioni)
della pubblica amministrazione centrale.
Tali previsioni - introdotte dal Senato - si pongono come attuative
dell’articolo 33-septies del decreto-legge n. 179 del 2012, il quale affidò
all’Agenzia per l’Italia digitale l’effettuazione di un censimento dei CED
della pubblica amministrazione nonché l’elaborazione di linee guida, onde
definire un piano triennale di loro razionalizzazione (a fini di
interoperabilità, efficienza, sicurezza).
Sulla falsariga di una più recente evoluzione normativa che tende a
traslare alla Presidenza del Consiglio competenze e funzioni in materia di
infrastrutture digitali, innanzi attribuite Agenzia per l’Italia digitale (AgID),
le disposizioni qui in commento introdotte in sede di legge di bilancio
attribuiscono alla Presidenza del Consiglio dei ministri (o al Ministro
delegato) il compito di adottare un “atto di indirizzo e coordinamento”.
Questo atto deve perseguire risparmi di spesa e maggior qualità,
sicurezza, efficienza energetica, continuità operativa dei CED
dell’amministrazione pubblica centrale.
Sono tuttavia esclusi (per effetto del rinvio normativo all’articolo 33-
septies, comma 3 del decreto-legge n. 179 del 2012) i CED soggetti alla
gestione di dati classificati secondo la normativa in materia di tutela
amministrativa delle informazioni coperte da segreto di Stato e di quelle
classificate nazionali secondo le direttive dell’Autorità nazionale per la
sicurezza (ANS) che esercita le sue funzioni tramite l’Ufficio centrale per la
segretezza (UCSe) del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza
(DE).
La successiva attuazione dell’atto di indirizzo e coordinamento è
demandata alla competente struttura della Presidenza del Consiglio, la quale
“adotta ogni atto necessario a tal fine”, senza ‘coinvolgimento’ dell’AgID
(ossia senza che si applichi l’articolo 14-bis del codice dell’amministrazione
digitale, decreto legislativo n. 82 del 2005: quell’articolo enumera le
competenze dell’AgID in materia di utilizzo delle tecnologie digitali
nell’organizzazione della pubblica amministrazione).
ARTICOLO 1, COMMI 407-409
29
È prevista una clausola di invarianza finanziaria (e la struttura della
Presidenza del Consiglio è tenuta a provvedere con le risorse umane,
strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente).
Una definizione di CED si rinviene nell’articolo 33-septies, comma 2 del
decreto legge n. 179 del 2012 sopra citato.
“Con il termine CED è da intendere il sito che ospita un impianto informatico
atto alla erogazione di servizi interni alle amministrazioni pubbliche e servizi
erogati esternamente dalle amministrazioni pubbliche che al minimo comprende
apparati di calcolo, apparati di rete per la connessione e apparati di
memorizzazione di massa”.

E’ confermato nel documento finale e dare il link dove è scritto?

Sembra in direzione PSN.

Grazie.

Andrea