Resa Grafica della CIE

Ciao,
avevo scritto un po’ di mesi fa’ per sapere se vi erano dei vincoli sulla qualita’ minima della fotografia
ora anche io come cittadino sono passato alla CIE
e le ho paragonate nel classico uso,
con la fotocopia in bianco e nero che viene fatta qaundo si acquista una scheda telefonica o si fa un contratto elettrico.


ora questa che allego qui e’ a colori per cui in negozio e’ ancora peggio.

si legge a fatica il nome (e’ poi vero che sul retro c’e’ un codice ottico)

la mia domanda e’ questa,
ma un esercente che sta concedendo un contratto o vendendo una scheda telefonica,
che strumenti ha a disposizione per essere certo che la faccia ed i nomi registrati corrispondano davvero al reale individuo che ha di fronte ?

scusate la provocazione ma sembra più’ semplice sgamare “imperfezioni” nella vecchia carta,
piuttosto che la nuova stampata “a casa propria”.

scrivo da profano, sull’argomento, grazie in anticipo per ogni suggerimento

Ciao
Diego

Scusa, non mi è chiaro quello che intendi.
La verifica va fatta con l’originale, non con la fotocopia, che eventualmente va conservata solo come prova di averla controllata.

penso tu ti riferisca alla foto.
La foto sulla CIE non è stampata, è riprodotta con un tecnica chiamata “laser engraving” proprio per renderne quasi impossibile la falsificazione. Per questo è in bianco e nero.

Se vuoi leggere il contenuto della CIE, vedere la foto a colori che vi è memorizzata e altre informazioni del titolare, puoi usare la app IDEA identity access di IPZS, o qualunque altra app in grado di leggere documenti ICAO.

Bisogna intendere la CIE come un documento elettronico, e come tale va trattato

3 Mi Piace

grazie per la precisazione, chiaramente in questi anni di pandemia, [ stato derogato all-infio della scansione. Ma chiaramente se il modo istituzionale è quello face to face vale per primo principio.

Nutro solo qualche dubbio per i giovani che prendono in subappalto i contratti Energia che poi per interposta persona vengono girati ai veri venditori che ricevono solo le fotocopie.

quindi esiste un app per distinguere una normale immagine a toni di grigio da una laser engraving ?

La app ti fa vedere l’immagine a colori memorizzata nel chip della CIE.

Per chi non lo sapesse, ICAO è la International Civil Aviation Organization. Oltre alle norme per le foto produce anche norme per Machine Readable Travel Document (MRTD). La CIE è ICAO 9303 Compliant.