menu di navigazione del network

Silos Experience

Ciao a tutti.

Potrebbe essere interessante fare una sezione di silos experience nella PA come “clienti” in modo che si possa valutare anche come migliorare queste situazioni?

Esempi di silos experience:

mia moglie finisce la mobilità domani. Deve andare all’ASL (ora ASST) a comunicare che è finita la mobilità in modo da tale che le tolgano l’esenzione dagli acquisti di medicine, altrimenti se non lo comunica e non pensandoci usufruisce ancora dell’esenzione, rischia sanzioni. Non potrebbe essere una cosa automatica?

Sento l’inps per sapere la data esatta di fine mobilità. Il call center non la sa e mi consiglia di andare alla mia INPS di zona per risolvere la questione. Ho un’inps a 50 metri dal posto di lavoro, ma non ci posso andare perchè le INPS sono zonali e quella vicino al lavoro è di un’altra zona. Quindi devo prendere 1 giorno di ferie per andare alla mia INPS di zona a prendere appuntamento con il giusto dirigente e un altro giorno per incontrarlo e avere le risposte. Questo nell’era telematica. Alla fine sono riuscito a scrivere un ticket a INPS risponde (che consiglio di utilizzare visto che mi hanno cortesemente chiamato e risposto) e ho avuto una chiamata e una risposta che non è completa ma è già un buon passo. Del resto visto che mia moglie è in mobilità, non si potevano leggere semplicemente questi dati loggandosi al sito INPS?

Poi ci saranno altri centinaia di esempi.

La domanda è: come si possono migliorare queste singole situazioni. Magari è utile elencarle perchè dà spunti per spiegare come l’ANPR o PagoPA possono risolvere alcuni problemi e come potrebbero farlo nel loro sviluppo, magari invece è poco utile perchè è meglio entrare con la ruspa e non con il badile. Non so, mi affido al TD per la valutazione.

Andrea

2 Mi Piace

Ciao Andrea questo che descrivi è IMHO uno dei classici casi d’uso ideali per i linked data, in questo caso non “open”: spesso si abusa dell’acronimo LOD, quasi a sottointendere che ogni dato linked debba essere anche open, ma chiaramente c’è un campo di applicazione molto più vasto per gli stessi stack e le stesse metodologie.

La “silos experience” che descrivi potrebbe essere carina ed utile secondo me se la raccolta delle varie user-story fosse facilitata da una interfaccia ad hoc molto semplice, in cui utenti comuni fossero in grado di disegnare le varie “tappe” delle interazioni tra i loro dati, fino a comporre la propria storia.
A quel punto ogni “storia” conterrebbe in forma grezza già un livello di analisi che si potrebbe riportare per cercare di ri-progettare i modelli dati e le interazioni tra servizi differenti.

Sicuramente è un interessante valutazione quella di poter fare una preanalisi.