menu di navigazione del network

Test Interoperabilità - Errore quadratura


(Roberto) #1

Salve,
stiamo eseguendo gli ultimi test per accreditare il canale FTP . Quando rilascio la fattura il controolo da parte di Sogei mi notifica "File di quadratura non trovato " ; cosa sta a significare l’errore ?

Grazie!


(Federico Crepaldi) #2

Così a prima vista ti direi che non hai incluso il file di quadratura nel supporto o non lo hai nominato correttamente.
Non so cosa stia succedendo in ambiente di test ma in produzione stanno arrivando diversi errori random ed insensati. Potrebbe quindi anche essere che la tua procedura sia corretta.


(Roberto) #3

Io nel file zip allego solamente il file xml della fattura , devo includere anche altri file?


(Federico Crepaldi) #4

Sì: il file di quadratura :slight_smile:


(Andy) #5

Salve domanda stupida, per quanto riguarda i test in ambiente ftp i vari supporti vanno messi ‘lisci’ cioè .zip oppure firmati e cifrati, cioè .enc?
Grazie, Andrea


(Passaro Gianluca) #6

Direi firmati e cifrati quindi zippati


(Passaro Gianluca) #7

Anche se sto ancora facendo i test


(Passaro Gianluca) #8

Con l’invio tramite PEC è facoltativo ma non obbligatorio firmare digitalmente il solo file XML
Con il canale FTP dalla documentazione letta e dai test finora fatti direi che è obbligatorio firmare cifrare e zippare .
In linux con le funzioni openssl ed i certificati dati dall’Agenzia delle entrate in fase di accreditamento del canale, sul forum ci sono dei post molto utili e dettagliati che indicano passo per passo le operazioni e la sintassi per la firma e la cifratura.


(Andy) #9

Confermo che i files per i test vanno inviati firmati ed encodati.
Domanda : sto facendo i test per l’invio di un supporto FI. Passo tutti i test tranne questo:
RC.4 = 1 Lunghezza file errata.
Ma non capisco se si riferisca alla grandezza fisica del file o alla lunghezza del nome file o a cos’altro.
il nome del mio file: FI.01234567890.2019025.1052.913.zip.p7m.enc.
Grazie.


(Francesco) #10

deve avere solo l’estensione .zip, anche se il file è sia firmato che cifrato


(Andy) #11

Cioè dopo averli firmati e cifrati , ottenendo quindi il file .zip.p7m.enc va rinominato in .zip?
Mi chiedo perchè mai…giusto per generare ulteriori incomprensioni e casini.
Ma si diamo ai files estensioni a caso tanto sono solo documenti fiscali…
E comunque mi piacerebbe sapere dove lo hanno scritto…
Comunque grazie per la risposta…


(Francesco) #12

trovi tutta la documentazione relativa ad ogni modalità di trasmissione qui https://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/it/normativa/f-3.htm


(Andy) #13

Io ti ringrazio per la dritta, ma ho già letto quei documenti. E sono di una pochezza, e scritti in un italiano che definire criptico è poco. Non si capisce nulla e lascia molte cose alla fantasia di chi legge, quando sarebbe bastato aggiungere una riga :“Provvedete a rinominare il file zip.p7m.enc in zip” e tutto sarebbe stato più esplicito e chiaro, come dovrebbe essere un’analisi tecnica.
Senza considerare gli errori grammaticali e logici :smile:.


(Francesco) #14

Nel file https://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/sdi/ftp/v4.0/Specifiche_tecniche_FTP_v4.0.pdf alla pagina 19, nel flusso reale, c’è scritto tutto questo, nella sezione File Verso SDI


(Romolo Manfredini) #15

Guarda, lungi da me dal voler difendere SDI (che è indifendibile) ma come detto da @Andy75 nel file https://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/sdi/ftp/v4.0/Specifiche_tecniche_FTP_v4.0.pdf la cosa è scritta (quasi) chiaramente.

  1. al supporto viene attribuito il nome FI.12345678901.2012015.1230.001.zip, come previsto dalla nomenclatura
  2. il Nodo applica la firma elettronica e la cifratura sul file prodotto
  3. il Nodo sposta (o rinomina) il file FI.12345678901.2012015.1230.001.zip nella directory DatiVersoSdI

Dico che la cosa è scritta (quasi) chiaramente perché nasce un problema per il fatto che nelle istruzioni date da SDI per firmare e criptare con openssl (vedi punto 2) il file firmato e criptato già si chiama .zip (perchè viene messo in una cartella diversa da quella originale) generando quindi confusione nell’interpretazione delle istruzioni di cui al punto 3. Tuttavia nelle informazioni contenute nel kit di test il file criptato si chiama .enc (da cui ulteriore confusione)