menu di navigazione del network

Utilizzo dell'app Zoom nella scuola

Saluti a tutti. Mi piacerebbe sapere se il software Zoom rispetta il GDPR e può essere utilizzato per gestire le videolezioni in ambito didattico e per gestire i colloqui con i genitori.
Grazie anticipatamente.

Salve, in un primo perdiono non c’erano dichiarazioni di conformità al GDPR per Zoom, hanno poi pubblicato questo per adeguarsi alla normativa europea.
Mi piacerebbe tanto vedere, soprattutto nella scuola, l’uso di strumenti OpenSource come Jitsi o EduMeet

1 Mi Piace

Salve Giulia,
la ringrazio per la risposta, ma andavo cercando una conferma da qualche ente Italiano o Europeo, quello che dicono le aziende poi deve essere confermato dal garante.
Per le proposte alternative consiglio di usare una di queste piattaforme in italiano https://open.meet.garr.it e https://edu.meet.garr.it/, però non hanno ancora tutte le stesse caratteristiche di Zoom, in particolare la possibilità di far gestire le stanze solo all’organizzatore.

So che in alcune scuole usano Jitsi con soddisfazione

Salve Elena,
conosco la piattaforma indicata da lei, però mi interessava una risposta alla mia domanda con indicazione delle fonti Europee, successive al mese di settembre 2020, in cui si attesta che Zoom può essere usata nella scuola o che non può essere usata.

Zoom dichiara di aderire al privacy shield quindi dovrebbe essere gdpr compliant. Per il resto non so, dubito che ci siano “bollini” europei di conformità di zoom piuttosto che di Jitsi, Teams o altri programmi.

Salve Elena,
come ho già risposta a Giulia, so quello che dichiara Zoom, però nell’elenco delle app consentite su agenda digitale non mi sembra compaia Zoom. Se qualcuno ha un link con indicazioni diverse lo alleghi. Grazie.

Che elenco è, di cosa si tratta?

Consulta questo articolo.

E’ appunto un articolo, cita una lista di piattaforme “buone” ma non dice dove e’.

Il MIUR consiglia Google, Microsoft e TIM nella sua pagina per la didattica a distanza https://www.istruzione.it/coronavirus/didattica-a-distanza.html .

INDIRE, altro punto di riferimento per le scuole, pubblica delle risposte (di uno studio di avvocati, fatto che ne spiega in parte il tenore) qui:
http://www.indire.it/2020/05/20/didattica-a-distanza-e-tutela-della-privacy-tutte-le-risposte-alle-domande-poste-durante-il-webinar/
Ma è il solito rimpallo guazzabuglioso all’italiana. Il mantra è “sta al dirigente scolastico valutare l’adeguatezza della piattaforma circa la protezione dei dati personali” fino a affermazioni specifiche tipo “è onere dell’Istituto scolastico assicurarsi che Gsuite sia conforme a tale disposizione”.
Ora. viene da pensare: GSuite è una e funziona uguale per chiunque la usi, ma non potrebbe un ministero fare una verifica e poi dire ai dirigenti scolastici se va bene o no? Certo, come dicono gli avvocati ospitati da INDIRE, poi la responsabilità e’ comunque del dirigente scolastico…

Quanto a Zoom, a leggere tutte le informazioni che fornisce sembrerebbe GDPR compliant, poi c’e’ da vedere se rispetta quel che dice (per quello pare che sia chiacchierata come piattaforma). Perché alla fine il GDPR primariamente impone di gestire la protezione dei dati personali, di informare sui trattamenti che si faranno, di avere una base giuridica per farli ecc. ma non di non dare i dati a nessuno o di non usarli per scopi strani: basta dirlo!

1 Mi Piace

@mariostrippoli Il rispetto delle indicazioni del GDPR è solo dichiarato, da Zoom come dalle altre piattaforme. Dirti se tale piattaforma (o altra) realmente si comporti come dichiarato è impossibile a meno di specifica ed approfondita indagine che non viene effettuata sistematicamente su tutte le aziende (non c’è “conferma del garante” alle dichiarazioni). Se sei in cerca di argomenti “contro” Zoom posso dartene alcuni, così al volo: difficoltà nella gestione della fatturazione elettronica (soggetto extra UE), servizio non qualificato su Cloud Marketplace, servizio non presente su MEPA/acquistinretePA.it…
Personalmente terrei tutta la scuola alla larga anche da Google Meet e da Teams, e mi concentrerei sulle soluzioni Open Source come quelle proposte da GARR, ma questa è una mia posizione personale.

1 Mi Piace

Gentile @Giulia_Bimbi, apprezzo il tuo punto di vista, anche io sono contrario a Meet e per questo motivo mi sto interessando a Zoom, perché, per il solo fine della videolezione, mi consente di gestire le sale di attesa, mi consente di mutare tutti i partecipanti contemporaneamente, gestisce l’alzata di mano, posso dividere gli alunni in stanze virtuali e spostarmi da una stanza all’altra, posso prendere il possesso dello schermo condiviso dell’alunno e l’alunno può prendere il possesso del mio condiviso(dopo autorizzazione), posso gestire una lavagna con molti strumenti.
Per questi motivi voglio essere certo che rispetta il GDPR e sono in cerca di qualcuno che mi dia delle risposte sicure. Spero di trovarlo quanto prima.
Saluti.