menu di navigazione del network

Api per emettere lo Scontrino ELettronico dal gestionale?

Buongiorno a tutti!
Ho un gestionale e vorrei connetterlo ai server di AdE per comunicare i dati e fargli emettere lo scontrino elettronico. In sostanza, vorrei bypassare in questo modo la necessità di avere un registratpre di cassa. Andrei poi a stampare attraverso il gestionale il mio documento commerciale. Sul sito non ho trovato nulla ma mi sembra assurdo ci sia una pagina per fare gli scontrini da web e non ci siano le api! Oltretutto la domanda é già stata posta qui: Scontrino elettronico senza Stampante Fiscale

1 Like

Semplicemente non si può.
Il concetto di registrare lo scontrino a mano non è una prassi ma un caso di emergenza in caso di mancanza di internet.

Devi avere un registratore di cassa Telematico o un server per registratori di cassa Telematico che abbia al suo interno un certificato.
poi il registratore di cassa deve generare il file XML accedendo dalla propria memoria fiscale e quindi, una volta firmato , trasmetterlo all’agenzia delle entrate.
Nel caso di mancanza di connessione puoi riportare a mano gli scontrini oppure farti estrarre il file XML firmato e caricarlo all’interno del fatture e corrispettivi.

Il registratore di cassa telematico è sempre necessario perchè sarà dotato di una memoria fisica installata da un tecnico con un sigillo magnetico ed una presa USB di sola lettura. In questo modo questa memoria sarà la scatola nera immodificabile del registratore di cassa e servirà per fare accertamenti.

Per mandare uno scontrino elettronico si deve utilizzare una di queste memorie.

Se si hanno 3 o più registratori di cassa, si può utilizzare una connessione ad un server che tramite il programma manda i corrspettivi elettronici, ma la scatola nera installata dal tecnico serve comunque.

Errato. E’ chiaramente indicato che il registratore di casa é opzionale, mentre chi emette poche ricevute (per intenderci, chi il registratore di cassa non lo aveva nemmeno prima e usava il blocchetto che comperi nei negozi di prodotti per l’ufficio) può utilizzare l’app di AdE. E’ fatta apposta. Non date notizie inesatte! Ecco la guida di AdE: https://www.informazionefiscale.it/IMG/pdf/agenzia_delle_entrate_guida_scontrinoelettronico.pdf

Ma visto che esiste una app e che in questo caso la registrazione avviene sui server di AdE, perché non prevedere API che svolgano lo stesso compito?

Questa guida non parla della procedura web se non dicendo che esiste una procedura web. Ora mi informerò e vedrò di risponderti quando sarò sicuro.

Questo è quello che ho trovato facendo ricerca
" La terza e ultima funzione, presente nella cassetta degli attrezzi dell’Agenzia delle Entrate per inviare i dati dello scontrino elettronico, consente agli operatori di rispettare il nuovo obbligo di memorizzazione e trasmissione dei corrispettivi anche senza registratore telematico.

Si tratta di una possibilità che non è permanente: è inutilizzabile , infatti, dopo sei mesi dall’introduzione dell’obbligo ."

Se trovi qualche altra informazione per favore condividila

Pierluigi
il R.T. non è obbligatorio però moltissimi saranno obbligati dal fatto che non potrebbero farne a meno tipo:

il bar che ti fa il caffè poi non va sulla procedura web di AdE per creare il documento
deve usare il R.T. (se fa 100 scontrini al giorno ci mette 10 ore a farli)

ma la procedura web è per fare il documento

la trasmissione dei corrispettivi giornalieri
è per i R.T.
solo se non hai o non ti funziona la connessione
puoi trasmetterli a mano sul portale AdE

sono due cose diverse

Sono due cose diverse. Il caso di cui parli tu é di quanti NON effettuano lo scontrino elettronico ma devono comunicare a sera, come farebbe il registratore telematico, il corrispettivo. L’altro caso quello di cui parlo io, è quello in cui LO SCONTRINO ELETTRONICO VIENE EFFETTUATO TRAMITE LA APPOSITA APP DELLA AGENZIA DELLE ENTRATE.

E’ già possibile farlo nell’area riservata. Ma la domanda rimane: ci saranno delle API?

1 Like

No.
Per almeno un anno non ci saranno.

Sinceramente non credo di aver fornito una informazione errata ma ben venga se lo è.

quello che ho scritto è dettato in base alla documentazione fornita dall’agenzia delle entrate dove

Insomma, se mi dicono che un web service è un metodo transitorio per chi non ha un RT, al telefono la stessa agenzia delle entrate mi dice che è obbligatorio il registratore fiscale telematico, si trovano indicazioni che l’invio manuale è una procedura di emergenza in caso di mancanza di internet e l’agenzia delle entrate non fornisce informazioni per smentire il tutto…
Come faccio a pensare che un RT non sia obbligatorio?

Quindi ti hanno detto che la web app (non le api, la web app, sono due cose diverse) é provvisoria? Mi riferisco a questa:

La memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri potrà essere effettuata mediante una procedura web gratuita che l’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione dei titolari di partita IVA all’interno dell ’area riservata del portale online .

Si potrà predisporre e trasmettere lo scontrino elettronico anche mediante l’ app che sarà contestualmente predisposta dall’Agenzia delle Entrate.

“Sono queste le due importanti novità contenute nel provvedimento del 18 aprile 2019, con il quale vengono attualizzate le regole operative relative alla memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri contenute nel provvedimento del 28 ottobre 2016”. E’ nel link che ho postato prima.

Ok, grazie. A questo punto non ha senso aspettare. Mi sarei aspettato un servizio migliore da AdE.

La web app è l’unica strada alternativa all’acquisto del registratore telematico.
E non è provvisoria

ma non ha api, quindi la ritengono adatta magari per i piccoli artigiani che fanno poco volume d’affari.

Una volta ho chiesto, per conto di un cliente, se era possibile comunicare il riepilogo anziché scontrino per scontrino ma mi hanno detto di no.
Il mio cliente sperava di fare 50 / 100 scontrini e a fine sera riportare un solo scontrino con l’importo totale.

In merito all’invio dei dati, vi consiglio questo link.
l’ultima pagina del forum postato, fa un riepilogo di quello che si può fare

Ciao a tutti,
a giugno ho avuto una grandissima delusione in merito alla trasmissione degli scontrini in telematico.
Credevo che questo nuovo obbligo, trasmissione degli scontrini in telematico, portasse una ventatata di modernizzazione nell’ambito della gestione dei punti vendita. Invece, si è obbligati di fatto, a dotarsi di un ulteriore dispositivo hardware (stampante rt) che memorizza e trasmette gli scontrini.
Credevo che al giorno d’oggi, quantomeno si fossero messi a disposizione dei ‘servizi software’ che avrebbero potuto consentire per esempio ad un gestionale di assolvere a tutta la problematica senza avere l’obbligo di dotarsi di hardware ulteriore. Invece no ! Viene messa in atto una cosa molto malevola oserei dire maligna : Ti do la possibilità di evitare l’RT ma solo se ti metti ad inserire uno scontrino alla volta…Insomma una cosa assurda…Si poteva invece o fornire delle librerie (dll) che uno avrebbe potuto includere nel suo gestionale o fornire web services…
Per come la vedo io le cose stanno così :Un grande business è all’orizzonte, vendere RT !! Per la felicità dei produttori di RT ! La legge fa business !

Ma si è pensato cosa comporta anche a livello di impatto ambientale e consumi energetici aggiungere altri milioni di hardware ?

Dov’è la volontà a fare le cose in modo migliore, al passo con i tempi ?

Maledetti imbroglioni !

Sono disperato !

Volete sapere come andrà a finire ? Prima obbligheranno tutti ad acquistare l’RT, poi verso metà 2020 forniranno web services o API per consentire ai gestionali di evitare l’RT…

(spero con tutto il cuore di essere smentito)

Sto male…

Ciao @Mario_Formosa,
comprendo la tua frustazione che anche la mia ma bisogna comprenderte cosa sarebbe successo se avesserro abolito i RT, sarebbe potuto capitare come sta succedendo con ex ILVA, con miglia di licenziamenti.
Detto questo penso che prima o poi saranno “costretti” a rilasciare api pubbliche però conoscendo un poco gli “ITALIANI” ci saranno una parte che rimarra con gli RT perchè non vorranno trasmettere ogni singolo scontrino e in parte li comprendo per via della privacy, non c’è per esempio nessuna garanzia che li intermediari non utilizzino i dati che transitano nei loro server per favorire qualcuno.