menu di navigazione del network

Bug sul sito INPS


(Piero Casciani) #1

A partire dal 2013 l’INPS, prima pubblica amministrazione, consente la presentazione di domande solo tramite web; ci si aspetterebbe quindi un livello di efficienza del sistema particolarmente elevato.

Eppure, il malcapitato utente che cerchi di compilare da sé la domanda – pensione, ricongiunzione, prestito, o altro – dopo essere finalmente riuscito a raggiungere il tasto , vede comparire, anziché l’atteso modulo da riempire, questa schermata:

Please wait…

If this message is not eventually replaced by the proper contents of the document, your PDF viewer may not be able to display this type of document.

You can upgrade to the latest version of Adobe Reader for Windows®, Mac, or Linux® by visiting http://www.adobe.com/products/acrobat/readstep2.html.

For more assistance with Adobe Reader visit http://www.adobe.com/support/products/acrreader.html.

Windows is either a registered trademark or a trademark of Microsoft Corporation in the United States and/or other countries. Mac is a trademark of Apple Inc., registered in the United States and other countries. Linux is the registered trademark of Linus Torvalds in the U.S. and other countries.

Se l’utente mastica un po’ di inglese, prova a seguire l’indicazione di aggiornare Adobe Reader, cliccando sul link, per scoprire, dopo qualche passaggio, nella stragrande maggioranza dei casi, che la versione più recente di Adobe Reader è già installata.

Se l’utente continua a cercare una soluzione al problema, riesce a trovare la pagina

Come verificare il proprio pc e risolvere le problematiche più comuni vers. 2

Quest’ultimo è un file pdf (!), di sette pagine, solo il “sommario” è questo:

Verificare le impostazioni del proprio pc prima di compilare la domanda
1.1 Come aggiornare Adobe e i browser

1.2 Come disabilitare i lettori pdf integrati di Chrome e Firefox

1.2.1 Chrome

1.2.2 Firefox

1.3 Ulteriori raccomandazioni

Problemi noti
2.1 Come attivare Visualizzazione Compatibilità in Internet Explorer

2.1.1 Metodo 1: Attivare Visualizzazione Compatibilità per un solo sito

2.1.2 Metodo 2: Attivare Visualizzazione Compatibilità per tutti i siti

Impagabile, tra le , il seguente avviso:

Attenzione! Per la compilazione è necessario che le funzionalità javascript del proprio browser siano correttamente abilitate

dove è lasciato alle conoscenze dell’utente capire come abilitare correttamente le funzionalità javascript!

Se si cercano risposte negli uffici dell’INPS, si viene indirizzati ai patronati, se si chiede al contact center, le risposte sono le più disparate e fantasiose, a seconda dell’operatore che risponde:

– “è un problema temporaneo, riprovi tra mezz’ora”

– “deve avere l’ultima versione di Internet Explorer”

e così via…

Un’ultima osservazione: il file per risolvere le problematiche più comuni è del 2013, vuol dire che il malfunzionamento del sistema è stato semplicemente scaricato sul cittadino che vorrebbe utilizzare la telematica: poi non ci si può meravigliare se i dati Eurostat 2016 dicono che siamo agli ultimi posti nell’utilizzo del web nei rapporti con la pubblica amministrazione.


(Pierfrancesco Elia) #2

:joy:
Inaugurerei un Corso di Laura (almeno 5 anni di studi) sull’utilizzo dei servizi INPS!

Naturalmente deve essere anche al corrente di quella sfumatura di informatica che solo loro sanno creare! :sweat_smile:


(Giuseppe Mancinelli) #3

Grazie mille per la segnalazione, Piero.
L’abbiamo già inoltrata ai colleghi INPS.
Buona giornata.

Giuseppe Mancinelli
Collaboratore AgID


(Ascanio Colacino) #4

Posso dirvi che ad oggi, 28/10/2018, nulla è cambiato, e non è possibile fare domanda di ricongiunzione contributi on line !!! E anche ora le risposte sono fantasiose: aggiorni il browser, stacchi l’antivirus… solo per dirne alcune… Intanto io ho urgenza di presentare tale domanda e non so come fare.


(Antonio) #5

Il problema a tutt’ oggi non é stato risolto.Che fare?Ho controllato i plugin del browser, ho scaricato la versione più recente di Acrobat, utililizzato vari browser.Niente.Appare sempre il solito: please wait…


(Francesco Colombo) #6

Ad oggi 29/01/19, malgrado mille bestemmie, sono riuscito a compilare la domanda di ricongiunzione sul sito. Utilizzo Windows 10 e, dopo averci sbattuto la testa più volte con Chrome, ho provato con Internet Explorer ( che normalmente non utilizzo, quindi senza nulla di particolare installato) ed è andata. Spero possa essere utile a qualcun altro.


(Marco Battaglia) #7

provato l’accesso con safari-Mac, un Microsoft Edge e Chrome su portatile nuovo e aggiornatissimo, con IE10 e Chrome su vecchio portatile comunque aggiornato. No way… Smanettato sugli aggiornamenti, plugins e tutto il kit da stregoneria ma nisba. Alla fine un sospetto: temo che sto provando con programmi troppo nuovi e aggiornati. Recupero un vecchio notebook di mio figlio IE11 e Win7 e tadaaaa. ha funzionato…!!! Quindi l’unica cosa che probabilmente deve essere aggiornata è il plugin Adobe nel sito INPS! Ma io mi chiedo, ma una persona con conoscenza basica dell’informatica come potrà mai usufruire di questi strumenti? Una roba imbarazzante che dopo tanti anni e così tante richieste di soluzione un servizio così importante non sia stato in grado di trovare un rimedio decente.

saluti!


(lia provezza) #8

Confermo il commento di Marco Battaglia: il form di computo servizi è attivo SOLO con IE11 e windows 7. Il sistema inps è chiaramente obsoleto perchè tutti i miei tentativi precedenti (anche con edge) sono tutti andati a vuoto.
Tuttavia un altro problema esiste: il pulsante carica allegati è disattivato; ho bisogno di caricare documenti (me li hanno richiesti!) e non ho capito come allegarli…o meglio, non li posso allegare.
Francamente sono molto disorientata.
Ma cosa si fa per aggiornare e migliorare il sito inps?
Saluti


(Giuseppe Bilotta) #9

buonasera, ho letto tutti i post di questo form e anche io riscontro gli stessi problemi per la compilazione del modulo “ricongiunzione onerosa”. Come te utilizzo WIN7 e IE11 ma senza esiti positivi, le ho provate tutte…tu come ci sei riuscito?

grazie in anticipo.


(-) #10

Confermo che il problema esiste ancora (anche sotto Linux). Tuttavia riesco a bypassarlo salvando il PDF in locale e aprendolo non col browser ma direttamente col reader.

Generalmente apprezzo i servizi digitali dell’INPS (perlomeno, è uno dei pochi enti che li ha e li espone), ma c’è da dire che alcuni sono proprio fermi e si vede che nella maggior parte dei casi sono stati realizzati da soggetti differenti. Sembrano attaccati l’uno all’altro un po’ come viene. Andrebbero rivisti e resi uniformi, anche come UX.


(lia provezza) #11

A Bilotta: mi spiace ma non so dare risposta. Ci sono tante versioni di IE11, probabilmente quella che usi é più recente della mia e quindi non funziona.
Mi sono rivolta al patronato anche perché non si riesce a allegare nulla per cui la compilazione non mi è servita a niente.
Il patronato a cui mi sono rivolta ha comunque confermato che i programmi dell’inps funzionano male. Anche loro riscontrano problemi. L’unico vantaggio che hanno é quello di avere un canale privilegiato per segnalare i malfunzionamenti mentre i privati no.
E comunque anche se segnali nulla accade.
Desolata!