menu di navigazione del network

Chiarimenti sconti per fatturazione elettronica


(Lorenzo) #1

Buongiorno,
avrei bisogno di qualche chiarimento per il funzionamento degli sconti in alcuni casi particolari:

  • Sconto importo su totale documento

    • Campo 2.1.1.8, in questo caso basta inserirlo in testata ? Non viene effettuato più nessun controllo ? O va ripartito anche riga per riga ?
  • Sconto percentuale su totale documento

    • Come sopra, lo sconto percentuale basta inserirlo nel 2.1.1.8 o va ripartito per riga ?
  • Sconto importo su riga

    • In questo caso il sistema applica lo sconto direttamente al prezzo unitario e poi effettua la moltiplicazione con la qta. Nelle nostre fatture di solito lo sconto importo viene tolto direttamente al totale della riga, causando l’errore 00423 per la differenza del prezzo. Come possiamo muoverci in questo caso ?

(Daniele) #2

sconto importo sul totale documento è lo sconto applicato all’intero documento. non va replicato in ogni riga.

stessa cosa per lo sconto percentuale.

se metti il percentuale non metti l’euro e viceversa.

se usi un fuori standard metti l’importo totale scontato e non riportare sconti.


(Lorenzo) #3

Quindi in questo caso:

Sconto testata 10%
Riga 1 - Qta 2 - Prezzo Unitario: 118

Posso non includere lo sconto e mettere direttamente il prezzo unitario e totale già scontato ?
Prezzo unitario 106,20 -> Prezzo totale 212.40

Ho fatto dei test e in questo caso il file viene accettato correttamente.


(Daniele) #4

esattamente.

l’alternativa potrebbe essere (devo testarla per capire il reale funzionamento )

Sconto testata 10%
Riga 1 - Qta 2 - Prezzo Unitario: 118

diventa
Riga 1 - Qta 2 - Prezzo Unitario: 118

e nella testata del documento
2.1.1.8 < ScontoMaggiorazione >
2.1.1.8.1 < Tipo> SC
2.1.1.8.3 < Importo>23.6
2.1.1.9 < ImportoTotaleDocumento>212.40


(Gennaro) #5

Salve. Nel mio caso si tratta, appunto, di uno sconto finanziario che solitamente viene applicato a chiusura del documento. Il mio caso potrebbe essere gestito proprio come hai prospettato tu, daniele_m. Ho provato, ma non passa il controllo. Tu hai per caso fatto qualche test di questo tipo? Grazie


(Alfredo) #6

Buonasera, la soluzione proposta (inserire lo sconto nelle righe del documento) non è praticabile per molte realtà perché non si tratta di uno sconto commerciale ma di uno sconto economico e non deve influire sul prezzo del prodotto/servizio (che potrebbe già avere i propri sconti). Lo sconto economico deve diminuire la base imponibile del documento, così come previsto dal DPR 633/72. In questo momento il tracciato non consente di gestire correttamente lo sconto di cui al punto 2.1.1.8. Abbiamo emesso, dal sito ufficiale dell’AdE, un documento con sconto ma nell’XML generato imponibile e imposta sono sbagliati e nel PDF generato non v’è traccia alcuna…
Siamo una software house e già in questo momento abbiamo diversi clienti che non sono in grado di inviare le proprie fatture, così come emesse da anni, perché scartate dal SDI.
Cordialità
Grazie


(Lippolis) #7

anch’io ho il medesimo problema.
Dalle prove fatte l’unico modo è il seguente:

  <DettaglioLinee>
    <NumeroLinea>2</NumeroLinea>
    <TipoCessionePrestazione>SC</TipoCessionePrestazione>
    <Descrizione>Abbuono</Descrizione>
    <Quantita>1.00</Quantita>
    <PrezzoUnitario>-2.00</PrezzoUnitario>
    <PrezzoTotale>-2.00</PrezzoTotale>
    <AliquotaIVA>0.00</AliquotaIVA>
    <Natura>N2</Natura>
  </DettaglioLinee>

(Alfredo) #8

Grazie per il suggerimento. Nel frattempo abbiamo sentito un paio di numeri verdi dell’AdE, sempre cortesi ma entrambi con responso negativo.
Se può aiutare, stiamo provvedendo a modificare la procedura di generazione XML, generando nel corpo documento tante righe quante sono le aliquote utilizzate nel documento, con prezzo unitario pari alla differenza “importo di riga al netto degli sconti sul totale - importo lordo di riga” delle singole righe.
Saluti