menu di navigazione del network

Cittadinanza - Marca da bollo digitale

Buongiorno a tutti.
Non so se sia questo il posto giusto per fare questa domanda, se non lo è chiedo scusa in anticipo.
La domanda che volevo porre era questa, sto compilando la domanda di cittadinanza italiana, che è una procedura da fare esclusivamente online, alla fine mi viene richiesto di inserire il codice identificativo e la data della marca da bollo digitale di 16 euro.
Bene, qui sono andato un po’ in crisi perchè non viene data la possibilità (secondo quanto mi è parso di capire) di acquistarla direttamente nella piattaforma del Ministero degli Interni:
https://nullaostalavoro.dlci.interno.it/Ministero/Index2
in base alle procedure descritte nelle varie linee guida che ho letto, ovvero di collegarsi poi tramite il PSP abilitato etc etc…
Quindi volevo chiedere se c’era un modo di acquistare la marca da bollo digitale collegandosi direttamente con la infocamere (tramite cc) oppure non essendo ancora possibile comprare la marca durante la procedura devo (e posso) procedere comprando come al solito dal tabacchino la marca e inserire il numero identificativo che è presente su di essa. O se è possibile magari tramite atm di qualche banca comprare la marca da bollo digitale.

grazie mille per l’aiuto che potete darmi.

Buongiorno Sergio,
purtroppo non posso essere d’aiuto. Anzi, sono anch’io nella stessa situazione. Da Dicembre a oggi ha trovato come fare? Ha preso la marca da bollo cartacea?

Grazie.

Salve Sergio,

a partire da Luglio sarà possibile acquistare una marca da bollo online con pagoPA utilizzando uno qualunque dei PSP. In questo momento è possibile solo con Infocamere sempre attraverso pagoPA.
Se non viene usato pagoPA, infocamere non consente l’acquisto online della marca da bollo.
Il suggerimento (che mi vergogno a dare) è quello di acquistare una marca da bollo dal tabbaccaio e scannerizzarla applicandola al documento.
Gli atm non vendono marche da bollo.

1 Like

Ciao @Giuseppe_Virgone, in merito al pagamento del bollo da 16 euro avrei bisogno, gentilmente, di un tuo parere sul processo che vorrei implementare per consentire ad un cittadino di richiedere sul portale online del proprio Comune un certificato in bollo emesso da ANPR. Grazie

1 Like

Dalle informazioni che ho potuto raccogliere, il processo dovrebbe diventare abbastanza semplice una volta che il Comune stipula con AE una convezione per la riscossione del bollo in modalità virtuale.

Infatti, il Comune una volta stipulata la convenzione può acquistare in anticipo un certo numero di bolli virtuali da utilizzare nel corso dell’anno.

A questo punto, (secondo me) sul portale online è sufficiente far pagare 16 euro tramite PagoPA su un conto apposito del Comune (che poi rendiconterà) e richiedere ad ANPR il certificato in modalità bollo virtuale.

Sul certificato emesso dovrebbe comparire la dicitura del tipo “Imposta di bollo Euro 16,00 assolta in modo virtuale” con gli estremi dell’autorizzazione rilasciata dall’AE (da inserire nella sezione “Amministrazione” della WebApp di ANPR).

In conclusione, con questo sistema il cittadino tramite PagoPA non deve comprare il bollo virtuale presso nessun servizio di AE (tipo @e.bollo) ma utilizza uno di quelli comprati in anticipo dal Comune. In realtà, effettua solo un semplice pagamento di 16 euro.

Se così fosse, avrei solo un ultimo dubbio. I bolli virtuali hanno un codice identificativo ? Sul certificato è sufficiente la dicitura suddetta o si dovrebbe far comparire anche l’identificativo del bollo virtuale?