menu di navigazione del network

Dubbi sulle tempistiche di emissione delle fatture in base alla data della prestazione

Leggendo questo ticket mi è venuto qualche dubbio.
Per legge la fattura dovrebbe essere entro 10 giorni dalla data di effettuazione della prestazione che da quanto ho capito dovrebbe essere specificata nei campi DataInizioPeriodo e DataFinePeriodo ove la data della prestazione non coincida con la data della fattura.

Il mio primo dubbio riguarda questi due campi, secondo voi il termine di 10 giorni parte dalla data di inizio della prestazione o dalla data di fine?

Secondo dubbio, i fisioterapisti spesso effettuano lunghi cicli di terapie e per comodità emettono fattura alla fine del ciclo. In questo caso 10 giorni di termine sono pura follia in quanto li costringerebbe ad effettuare un fattura di poche decine di euro per ogni prestazione del ciclo, secondo voi come devo comportarmi?

il termine di 10 gg decorre dal 1/7/2019

le attuali specifiche non ancora prevedono questo doppio termine (effettuazione e emissione)

Quindi fino all’1 luglio non è necessario specificare la data di effettuazione e poi si vedrà che ci dicono?

non è previsto proprio il campo xml

Ma i campi DataInizioPeriodo e DataFinePeriodo non servono a quello?

Data iniziale del periodo di riferimento cui si riferisce l’eventuale servizio prestato (secondo il formato ISO 8601:2004)
Data finale del periodo di riferimento cui si riferisce l’eventuale servizio prestato (secondo il formato ISO 8601:2004)

Concordo,
Fra l’altro mi risulta che l’Agenzia all’ultimo Forum Nazionale sulla FE abbia detto che valuterà di non modificare il tracciato XML nel senso che la data di effettuazione della cessione è la data fattura (quella già prevista da tracciato) mentre la data di emissione/trasmissione a SDI sarà quella inclusa nella notifica di esito rilasciata da SDI.
E’ comunque ancora da confermare ufficialmente la cosa…

Quindi in teoria dovrebbe rimanere solo il termine ultimo di 10 giorni tra data di emissione fattura e data di trasmissione allo SDI?

è già tutto confermato

http://www.normattiva.it/atto/caricaDettaglioAtto?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2018-10-23&atto.codiceRedazionale=18G00151&atto.articolo.numero=11&atto.articolo.tipoArticolo=0

link non valido, riesci a metterlo senza i tuoi dati sessione?

no dicevo, da confermare la modalità tecnica di rappresentazione della data di effettuazione e quella della data di emissione/trasmissione.

Il resto è già tutto confermato (nuova versione dell’articolo 21 del decreto IVA)

Grazie :slight_smile:
…come odio i decreti di modifica… sono una caccia al tesoro!

Quindi vediamo se ho capito, si hanno 10 giorni per emettere fattura dalla data in cui si riceve il pagamento, anche se parziale?

dal 1 luglio 2019…

Ci sono novità riguardo la questione della data di effettuazione/data di invio al sdi? La questione comincia ad interessare diversi ‘utenti finali’ che già vogliono essere pronti per il 1 luglio '19. Da quel momento nel campo non dovebbe essere più indicata la data effettuazione (la normale ‘data fattura’) ma la data di effettivo invio al SdI, col limite dei 10 gg dalla data di effettuazione imposto dalle nuove norme. A questo punto però si pone il problema di DOVE andare a inserire …la data di effettuazione stessa, che non è certo un’informazione di cui sia il cedente e il cessionario possano fare a meno. Io ho letto di un nuovo campo che dovrebbe essere introdotto a questo scopo, ma mi sembra assurdo che al 2 maggio '19 ancora non ci siano novità. Ho letto in questo thread dei campi DataInizioPeriodo e DataFinePeriodo, tuttavia essendo relativi alla singola riga fattura sono potenzialmene diversi appunto tra una riga e l’altra dunque mi pare curioso che possano sostituire la data effettuazione della fattura, che è un singolo valore. Teniamo presente anche che sia molti cedenti che altrettanti cessionari si aspettano, per una fattura relativa all’iva del mese x, una ‘data fattura’ del mese x stesso.

1 Mi Piace

A chi interessa… ho aperto un ticket su Sogei è la riposta è stata… …

La soluzione proposta è la seguente:

Gentile utente, a breve uscirà sul tema una circolare interpretativa da parte dell’Agenzia delle Entrate

1 Mi Piace

Scusate …
avete novità in merito alla questione data fatturazione e termini invio a SDI ?
un cliente mi ha detto che dal 01 luglio, le fatture devono essere inviate entro le ore 24, della data di emissione … Vi risulta
Grazie

Che ne pensate di questo articolo sul Sole?

https://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2019-06-01/fisco-scontrini-online-fattura-lampo-tutte-novita-1-luglio-111428.shtml

quella delle 24 ore (o tempestivamente) è una regola “abrogata”.
è stata sostituita con la tempistica di 10 giorni dalla data di emissione.

prima era “tempestivamente” (entro il giorno stesso ) e 5 giorni di tempo per poter correggere la fattura in caso di scarto.

successivamente è diventato 10 giorni dalla data di emissione. Quello che non sono certo è se i 5 giorni esistano ancora.
Da quello che mi è parso di capire, con i 10 giorni si considerano anche gli scarti quindi entro il decimo giorno la fattura deve essere correttamente inoltrata.

quella dei 5 gg non è mai esistita nella normativa ma è una indicazione di prassi (che esiste da 20 anni ormai per utenti entratel) per il reinvio di spedizioni telematiche non accettate per non conformità del file

Ne ho trovato documentazione nella circolare 13/E del 2 luglio 2018.