menu di navigazione del network

Lotteria degli scontrini - estrazione settimanale

E da oggi anche l’estrazione settimanale della lotteria degli scontrini: scontrini tra il 31/5 e il 6/6. Eppure nella lista vincitori di oggi sono presenti degli scontrini al di fuori di queste date. Forse le date in tabella indicano qualcosa di diverso? Mah… come al solito…

me lo stavo chiedendo pure io …

è scritto chiaramente che valgono le date in cui gli scontrini vengono acquisiti dalla piattaforma, altrimenti alcuni scontrini non potrebbero partecipare mai.

ma poi… “al solito” cosa ? Leggere le FAQ no ?

"L’esercente è tenuto a trasmettere i dati relativi ai tuoi scontrini entro la fine della giornata di emissione o, in caso di impedimenti tecnici, comunque non oltre 12 giorni dall’emissione.

Se l’esercente tarda a trasmettere i tuoi scontrini, parteciperai alle prime estrazioni effettuate dopo l’inoltro dei tuoi scontrini; per le estrazioni si prenderà difatti a riferimento il giorno in cui il tuo scontrino verrà elaborato con successo dal sistema lotteria (e non la data di emissione dello stesso)."

1 Mi Piace

Anche in questo caso si è scelta una procedura leggermente farraginosa, ma il peccato originale è aver chiamato “registratore telematico” un registratore di cassa che viene collegato all’agenzia delle entrate solamente per inviare quello che veniva chiamato “registro dei corrispettivi”, come già evidenziato con tempi che possono dilatarsi.
La gente comune è indotta a pensare che il registratore telematico invii dati contestualmente all’emissione degli scontrini, ma così non è. :confused:
Per questo non mi stupisco che ci sia chi gli sfugge il dettaglio degli scontrini non ancora acquisiti dalla piattaforma. :wink:

“al solito” scrivo e confermo. Ci sono certi enti pubblici e non che si permettono di lavorare male perchè non chiuderanno mai: dovrebbero lavorare come un’azienda privata.
Detto questo: ha visto che nelle estrazioni settimanali c’è uno scontrino del 14 aprile? Mi spiega come rientrerebbe in

entro la fine della giornata di emissione o, in caso di impedimenti tecnici, comunque non oltre 12 giorni dall’emissione

?

Giovedì 10 giugno 2021 la data delle prime estrazioni settimanali del 2021 fra tutti i corrispettivi trasmessi e registrati dal sistema lotteria dal 31 maggio 2021 al 6 giugno 2021 entro le ore 23:59.

Altro che FAQ. Questa è come la targa di Roma di “Carlo Azelio”: vorrei sapere se c’è una persona incaricata di leggere i commenti Twitter degli utenti che hanno notato subito l’anomalia (o l’errore, anche solo di pubblicazione).

Che noia… mi pare chiaro:

“Se l’esercente tarda a trasmettere i tuoi scontrini, parteciperai alle prime estrazioni effettuate dopo l’inoltro dei tuoi scontrini; per le estrazioni si prenderà difatti a riferimento il giorno in cui il tuo scontrino verrà elaborato con successo dal sistema lotteria (e non la data di emissione dello stesso).”

Ma chiaramente saper leggere non è da tutti.

Poi se proprio vuoi approfondire ecco qui: Determinazione

Semplificando ulteriormente è una semplicissima questione di sequenza. Prima metti la benzina nell’auto e poi intraprendi il viaggio, non viceversa. :wink:

Così anche i tuoi scontrini prima devono essere inviati all’Agenzia delle Entrate poi parteciperanno alla lotteria. Finché non arrivano all’Agenzia delle Entrate non potranno mai partecipare all’estrazione; se l’esercente, vuoi per problemi di connettività, vuoi per pigrizia, vuoi perché si scorda o quant’altro invece di inviare puntualmente gli scontrini li manda ogni tanto questi parteciperanno quando verranno inviati. Come per la fatturazione elettronica l’esercente ha tempo 12gg per inviare i dati all’Agenzia delle Entrate.
Per assurdo un esercente potrebbe collegare il Registratore Telematico 3 volte al mese e sarebbe comunque in regola. :wink:

Quindi stiamo ipotizzando che il 14/4 sia la data dello scontrino, trasmesso 12gg dopo quindi il 26 aprile e, per non so quale problema, accettato più di 30gg dopo?
Oppure uno scontrino che non era passato, per cui è stata fatta una segnalazione e poi passato a settimane di distanza? Altre spiegazioni?

Guardi che se anche lo scontrino del 14/4 è stato recepito quasi 2 mesi dopo, è una procedura fatta male allo stesso modo di un eventuale errore di estrazione. Meno grave sarebbe l’errore di pubblicazione. Un cliente privato non accetterebbe mai una procedura che funziona in questo modo.
So leggere.

Non riesco davvero a comprendere come lei non riesca a capire.
L’invio dei dati (corretti) da parte del commerciante non è sotto il controllo dell’AdE, c’è un obbligo, eventualmente una sanzione, ma se non li invia o li invia errati non c’è nulla che l’AdE possa fare.

Dato che l’acquirente non ne ha comunque nessuna colpa il suo scontrino dà comunque diritto a partecipare all’estrazione (ovviamente appena possibile).

Se poi avesse letto le specifiche, saprebbe che anche se una sola transazione nell’invio è errata tutto l’invio viene scartato (e meno male, altrimenti recuperare sarebbe ancora più complicato).

Se poi avesse letto le specifiche, saprebbe che anche se una sola transazione nell’invio è errata tutto l’invio viene scartato (e meno male, altrimenti recuperare sarebbe ancora più complicato).

Dato che l’acquirente non ne ha comunque nessuna colpa il suo scontrino dà comunque diritto a partecipare all’estrazione (ovviamente appena possibile).

Due frasi che evidenziano grossi problemi nel modello iniziale su cui poi si dovrebbe basare un concorso a premi (che dovrebbe avere un regolamento ben definito depositato).
Non sto cercando colpevoli ma una spiegazione: quindi il commerciante avrebbe inviato tutto più di un mese dopo o anche subito ma con degli errori che avrebbero chiesto la ritrasmissione.
Mettiamo che si decida di fermare la lotteria al 30/06 e un commerciante tardasse l’invio del mio scontrino, non potrei partecipare più: inammissibile.

Beh, considera che i soggetti in questa vicenda sono ben di più di quelli che hai ipotizzato; il software del Registratore Telematico non l’ha scritto ne l’esercente ne l’Agenzia delle Entrate. Potrebbe avere un bug sulla trasmissione dei record della lotteria. Potrebbe essere colpa del rivenditore/installatore del RT; casomai c’è l’aggiornamento ma per pigrizia o quant’altro non va ad installarlo dall’esercente. Ci sono tutta una serie di potenziali responsabili; non è così semplice/elementare che con un regolamento sempliciotto ne chiarisca tutti i dettagli anche quelli delle specifiche tecniche in base alle quali la lotteria funziona! :smiley:

Tramite raccomandata o su una pec se hai inserito nel form di registrazione la tua posta certificata

1 Mi Piace

Premesso che non conosco tutti i passaggi (anche se li ho appresi dai tuoi post in questo e altri topic), e premesso che condivido le tue idee di “concorsi” alternativi a quello proposto, in base a quanto dici non ci sono le premesse per effettuare un concorso (la lotteria) basato su date.

Questa “farloccata della lotteria” è stata un ideona partorita dai ns politici, governo Renzi, ma questi l’hanno presa dal Portogallo. E’ stata utilizzata anche in Slovacchia con scari risultati. E’ inoltre comparsa anche a Taiwan,Cina, Malta e Georgia così come alcune regioni del Brasile ed Argentina.
Ovviamente l’abbiamo messa in pratica con una sovrastruttura farraginosa come al nostro solito. :frowning:
E’ poco educativa visto che si premia chi in fondo fa il suo dovere e si incentiva la ludopatia. :frowning:

Matematicamente il calcolo delle probabilità dice che hai una scarsissima possibilità di vincita mentre se non ti fai fare lo scontrino il risparmio del 22% invece è pressoché sicuro. Meglio un sicuro uovo oggi o una molto ipotetica gallina domani? :smiley:

E come al solito premi troppo grandi per pochi. Non sarebbe stato meglio ridare indietro l’importo dello scontrino premiando più gente (se proprio si doveva fare). Io avrei anche abolito la Lotteria Italia per favorire qualcosa di collegato. Discorso diverso per il cashback che ha funzionato bene. Super cashback, invece, totalmente da rivedere (ma anche qui l’idea iniziale era diversa).

In Portogallo, paese nel quale sembra aver fornito i migliori risultati, non davano premi in denaro, ma si vinceva un Audi A4; per questo ci sono state molte polemiche al riguardo, un paese in austerità, bene o male imposta dalla Germania, che regalava auto tedesche! :smiley:
Ci sono state nazioni invece che avevano scelto di moltiplicare per 100 lo scontrino con un minimo ed un max.

Su questo completamente d’accordo; ormai la Lotteria Italia è un lontano ricordo; è stata inoltre surclassata dal SuperEnalotto che è molto più generoso come premio. :wink:

Secondo me è esattamente il contrario; non ha fatto altro che portare alla luce tutti gli scontrini che sarebbero stati emessi comunque, ma non ha fatto emergere più di tanto l’evasione fiscale anche perché quest’ultima conviene di più che un misero 10% su imponibile + IVA. Vale inoltre la stessa identica constatazione della lotteria, si premia, in questo caso modestamente, chi in fondo fa il suo dovere e se non lo fa viene premiato maggiormente col cashblack! :frowning:
Inoltre non essendo una misura strutturale si squaglierà come un ghiacciolo al sole non appena finisce “la farloccata” del cashback.

Totalmente ingiusto, premia chi ha più capacità o occasioni di spendere, è una misura che premia “i ricchi” a discapito dei meno abbienti. :frowning:
Una misura discriminatoria come questa a mio parere dovrebbe essere pure incostituzionale. La costituzione dice esattamente il contrario di quello che dice il SCB. :frowning:

In realtà ho visto persone usare finalmente la carta. Tieni presente che in certi posti del Sud (sono del sud ma ho buona esperienza del Nord e dell’estero) non si può pagare con carta nemmeno la benzina. Illegale? Basta un cartello: “Rete/POS fuoriuso”.

Non è illegale, Tabaccai e Benzinai sono esonerati dall’obbligo.

Si lo so ma la possibilità di pagare con carta ci sarebbe ma è sempre fuori uso. Il benzinaio per il servito non c’è (ma cmq non penso che ci andrei con i prezzi che sparano da servito). Vorrei conoscere il benzinaio che non accetta i pagamenti con carta: si autoescluderebbe dal mercato (secondo un ragionamento logico) eppure in certi contesti non è così.