menu di navigazione del network

Piattaforma PPM e cloud enablement

Buongiorno, l’obiettivo del Piano triennale con scadenza 30 Settembre indica quanto segue:

“Le PAL proprietarie di data center classificati da AGID nel gruppo B trasmettono ad AGID i piani di migrazione verso i servizi cloud qualificati da AGID e i data center di gruppo A attuando quanto previsto nel programma nazionale di abilitazione al cloud tramite il sistema PPM del Cloud Enablement Program - CAP4.PA.LA04”

Ad oggi non mi risulta esserci il sistema PPM attraverso il quale la PAL può pubblicare quanto richiesto da Agid.

Sempre nel Piano triennale a pagina 39 dove si elencano gli obiettivi che si è posta Agid per il capitolo delle Infrastrutture, è indicato inoltre quanto segue:

Entro Settembre 2021 “Pubblicazione del sistema “PPM del Cloud Enablement Program” per l’acquisizione e il monitoraggio dei piani di migrazione dei data center classificati gruppo B delle PAL verso i servizi cloud qualificati da AGID e i data center di gruppo A , nonché per l’acquisizione e gestione delle autorizzazioni e comunicazioni di spesa in materia di data center - (Dipartimento per la Trasformazione Digitale e AGID) - CAP4.LA03”

Sapete se è stato pubblicato qualcosa in merito?

Ci si trova ad un mese dalla scadenza senza avere molte informazioni chiare oltre al Kit che Agid ha fornito al link https://cloud.italia.it/programma-abilitazione-cloud/#kit

Il kit è strutturato bene, forse anche troppo per una PAL di piccole dimensioni, e temo che il tempo che dovrà investire ogni RTD per compilare quanto richiesto forse sarà tempo buttato se poi il tutto dovrà essere pubblicato in una piattaforma di Project management che Agid andrà a rilasciare entro fine mese.

Il tutto in un periodo pre elettorale dove sarà difficile avere il tempo necessario.

4 Mi Piace

Ci sono novità? Ci si dovrebbe muovere ma non sapendo come fare…

Si dice che Agid uscirà entro Settembre con la piattaforma, ho l’impressione che la scadenza non sarà rispettata considerato che la funzione principale della piattaforma è appunto quella di effettuare un assessment attraverso il quale produrre poi il piano di migrazione. Essendo Agid in ritardo ne consegue che la PA potrà rivedere data di scadenza dell’adempimento in funzione alla data di uscita della piattaforma stessa.

Grazie per l’informazione.
Sarebbe bene che Agid comunicasse queste cose anche perchè, temo, queste informazioni che le PA le devono inviare, fanno parte di quelle che, ai sensi dell’ultimo DL Semplificazione, producono le famose sanzioni da 10k a 100k euro.

Intanto AgID ha inviato una lettera di promemoria su adempimenti SPID/CIEa tutte le p.a. (credo), invitando le ritardatarie a rispondere dando “un cortese riscontro sullo stato di avanzamento delle iniziative messe in atto”. Confidiamo in ulteriori promemoria e aggiornamenti.

La nota di colore, significativa, è che nella PEC inviata è presente come allegato anche il messaggio interno con cui un ufficio AgID chiedeva un altro di procedere all’invio massivo della lettera PDF, auografo digitale bimane Colao-Paorici. Un piccolo spaccato di cosa non va fatto in ambito gestione documentale :slight_smile:

Fra l’altro chiedono di scrivere se non sono riusciti a passare ad autenticare i servizi con spid/cie. peccato che un buona parte delle piccole PAL, servizi online proprio non li abbia

Visto che sul sito AgID non c’è alcun accenno, c’è qualche notizia informale riguardante le tempistiche di disponibilità della Piattaforma PPM?

salve, ci sono novità su questa piattaforma? come devono essere create e trasmesse queste informazioni? ci sono moltissime linee guida ma nessuna entra nello specifico.

qui pare di essere la particella di sodio dell’acqua Lete…
Mi aggiungo al coro, c’è qualcuno che ha notizie di questa benedetta piattaforma ?
C’è qualcuno che ci sa dare informazioni sul fatto che nulla cambia anche dopo l’arrivo di Colao e la sua strategia nella quale si parla di classificazione dei dati supporto da parte del Dipartimento per la trasformazione digitale e una validazione dell’agenzia per la cybersicurezza nazionale PRIMA della redazione e del piano di migrazione ?
C’è qualcuno che è stato contattato da questi due enti ?
help ! :scream: