menu di navigazione del network

Portale FatturePa.Gov.it

Non so se ve ne siete accorti.
Ma sul portale fatturepa.gov.it non è più possibile testare la bonta del file xml.

Personalmente trovo sia una s…a

Ora bisogna accedere ad Ade.

2 Mi Piace

prova con il link diretto
https://sdi.fatturapa.gov.it/SdI2FatturaPAWeb/AccediAlServizioAction.do?pagina=controlla_fattura

Questa mi mancava. :slight_smile:

grazie mille

ho paura che a breve toglieranno l’accesso alla pagina… mah

Ho paura anch’io, perché sull’altra pagina dicono esplicitamente di aver spostato la funzionalità sul portale F&C.
Il che è una grossa rogna sia per gli sviluppatori (dipendenti) che per gli impiegati che devono predisporre le fatture elettroniche.
Per fare una cosa semplice come verificare una fattura, bisogna scomodare il titolare dell’azienda o qualcun altro autorizzato ad accedere al portale F&C, anche perché per ora il portale non è accessibile alle persone fisiche.

Tra l’altro io mica l ho trovato il test fatture su fatture & corrispettivi, devo fare un invio per forza per testare?

oh grazie mille, mica l’avevo visto :joy:

CHIUSO.

Anche il link non funziona più. ma era prevedibile.

Forse era un po’ presto per disattivare l’utility di validazione…

1 Mi Piace

Ma si conosce il motivo per il quale non è più possibile usare la validazione xml così come era prima?

Vorrei sapere se qualcuno conosce un sistema per controllare le fatture tramite web-service o altro es . la possibilità di avere un link dove scaricare un WSDL da inserire nei programmi gestionali…

Hanno tolto tutti gli “strumenti” che c’erano sul sito www.fatturapa.gov.it e li hanno spostati all’interno dell’area riservata dell’AdE. L’unica spiegazione che ho è che l’abbiano fatto per evitare che la gente utilizzi tali servizi con l’ausilio di scraper. Qui nel forum qualcuno diceva che i captcha non erano difficili da risolvere.

Purtroppo non credo si siano resi conto dei problemi che questo crea. Come ho già detto, molte persone che lavorano quotidianamente con le fatture elettroniche non hanno le credenziali, e anche chi ce le ha, se non ha la partita IVA o non è autorizzato dall’azienda per cui lavora, al momento non ha accesso al portale F&C.

Per me personalmente è un problema. Sono uno sviluppatore, dipendente di un’azienda. L’unico che ha accesso al portale F&C è il titolare. Non posso rompergli le scatole ogni volta che ho bisogno di controllare un file xml!

mancando delle API specifiche per la verifica formale degli XML via codice questa pagina era l’unica risorsa per controllare gli XML.
Ma ci date alemeno una chiamata WS per fa correttezza formale di questi benedeti XML che vanno in scarto come il pane.
Grazie.

Perdonami. Ma se i tuoi XML vado in continuazione in scarto dovresti verificare come mai e cercare di risolvere il problema alla radice.
Personalmente il primo mese avevo degli scarti anche io, ma successivamente al primo mese gli scarti sono cessati.
Poi che il controllo era comodo certo nessuno lo mette in dubbio.

Gli XML dovrebbero partire puliti e dovrebbero essere controllati prima dell’invio attenendosi alle regole contenute nelle specifiche tecniche.

Validare l’XML con l’ausilio dell’XSD è più o meno banale.
Validare la fattura basandosi sulle regole contenute nelle specifiche non è impossibile.

Il controllo era comodo, ma capisco perfettamente che SOGEI voglia evitare le tecniche di scraping…

In realtà il validatore era comodo per i controlli extra xsd e per le future modifiche alle speifiche tecniche.

A breve si dovrà anche valutare l’aderenza delle fatture elettroniche al formato europeo, sinceramente… sapere se una fattura è conforme agli standard è il minimo, magari anche in un mini ambiente di test…

1 Mi Piace

Qui sul forum, era stato consigliato xmllint per eseguire questa validazione (con il XSD ), ma sembra che non funzioni molto bene…
Cosa altro avete usato da linea di comando ?

io in php uso DOMDocument::schemaValidate
Sotto linux non è difficile farsi uno script php da chiamare da command line
(nello stesso script io eseguo anche i controlli di SDI sugli importi ed altri campi)

Basta prevedere una buona gestione degli errori e grossi problemi non cè ne sono.