menu di navigazione del network

Recovery Fund - Efficientamento Enti Locali

Ciao.

In ottica di andare in Europa e proporre davvero un cambiamento, è così folle pensare di fondere tutti i comuni sotto i X.000 abitanti (con X <3 o 5) in entità di almeno 10.000 abitanti, erogando fondi come ha fatto Regione Emilia?

Cosa ne pensate?
C’è qualcuno che fa parte di queste unioni/fusioni e ha un parere?

Andrea

Ricordo che politicamente sembra esservi oggi un cambio di rotta rispetto alla linea Delrio-Renzi (e quindi si vuole salvaguardare di più l’autonomia degli enti locali: è tramontato pure l’associazionismo forzato). Oltretutto la vigente normativa prevede una consultazione referendaria, di cui non si può non tenere conto nelle sedi regionali. Un conto è facilitare e un conto è imporre… (e non è sempre detto che un Ente più popoloso sia più funzionale, dipende).

quasi mai.,… ecco.

oltretutto almeno qui in toscana funziona così: un comune di 8000 abitanti e un comune di 1000 abitanti devono fondersi.
Viene indetto un referendum… indovinate chi vincerà! alla faccia dello democrazia!

Provocatoriamente, io abolirei le regioni, sai che risparmio!
Anche perchè siamo su un forum sui servizi pubblici digitali, e, nel 2020, se mi vaccino contro il meningococco in puglia… la regione toscana non può saperlo!

1 Mi Piace

Purtroppo l’interpretazione dell’espressione “sentite le popolazioni interessate” cambia nello spazio e nel tempo: in alcuni contesti significa che deve essere raggiunta la maggioranza degli elettori votanti di ciascun singolo Comune coinvolto nella fusione, in altri la maggioranza è computata sulla sommatoria degli elettori di tutti i Comuni coinvolti. Purtroppo è una sfumatura non da poco…

Chi decide questa cosa ?

Pensi che un’operazione del genere possa impattare sulla qualita’ digitale?

fusioni e istituzioni di nuovi comuni sono argomenti di competenza delle Regioni.

però dobbiamo trovare ottimi argomenti in Europa se ci presentiamo con questa proposta…
In germania ci sono 10.800 comuni… noi siamo a 7900.

Lavoro in una Unione da più di 15 anni ed ho al mio fianco l’esempio di Valsamoggia, che ha raggiunto l’obiettivo, ma ha indetto anche un referendum… premesso che io sarei d’accordo con le fusioni, ma vi assicuro che la popolazione non la pensa allo stesso modo, e ultimamente le cose stanno peggiorando, i campanilismi vanno per la maggiore e cosa più grave, non esiste più l’omogeneità politica sul territorio, come esisteva una ventina d’anni fa, quindi difficilmente l’obiettivo è condiviso a volte anche per partito preso. sarebbe bello, ma credo sia improponibile almeno nei tempi prescritti.