Ricezione fatture elettroniche in assenza di PEC e codice destinatario

Buonasera a tutti e grazie per tutto il tempo e i soldi che ci fate risparmiare con l’aiuto che ci fornite.

Essendo un piccolo agricoltore a regime di compensazione iva ed effettuando pochi acquisti mi chiedevo se fosse possibile gestire il flusso delle fatture ricevute direttamente dalla sezione Consultazione - dati rilevanti ai fini IVA, dove andranno a finire tutte le fatture elettroniche che il SdI andrà a consegnare a tutti gli utenti sprovvisti di PEC o di codice destinatario, a patto che mi premuri di accedere al portale e aprire eventuali fatture ricevute in modo da poter permettere al cedente di poter scaricare l’iva.

Un saluto

si perchè i flussi di fatture elettroniche verranno in ogni caso archiviate nel portale Fatture & Corrispettivi a prescindere dal regime contabile adotatto

A chi non ha la PEC, perché non è obbligato dalla legge ad averla, come per i privati, l’emittente è ancora obbligato a consegnare una copia analogica della fattura con mezzi diversi dal SdI, salvo che il destinatario non rifiuti di riceverla, e ad informarlo che può trovare l’originale nell’area da te indicata.

Prot. n. 89757/2018 punto 3.3 https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/wcm/connect/a8316033-6124-4667-99d8-ed143dc72c20/Provvedimento_30042018+.pdf?MOD=AJPERES

certo ma volevo dire che in ogni caso le fatture si trovano nell’apposita area del portale F&C che poi è il modo più semplice e comodo per ritrovare TUTTE le fatture!

1 Mi Piace

Ho sfruttato questo fatto nell’implementazione del canale trasmissivo nei gestionali dei miei clienti. Oltre ad implementare la ricezione via web service delle nuove fatture, ho implementato uno script che importa nel gestionale le fatture ricevute precedentemente.

Molto utile per quei clienti che passano da un software gestionale commerciale all’altro e non vogliono perdere o copiare a mano i dati delle fatture ricevute nel vecchio programma, con il quale magari non è possibile la migrazione.

Bravo!

Tieni conto che corrono brutte voci in giro.

Ci sono alcune software house che addirittura dicono di non inserire la procedura di importazione file xml fatture attive per fidelizzare in modo coercitivo i clienti con il loro portale di Fatturazione Elettronica.

In pratica alcune aziende hanno il loro applicativo anche artigianale per fare le fatture emesse in grado di generare file xml e non vogliono migrare con gli applicativi specifici di questi grandi player che vorrebbero approfittare di questa occasione per aumentare il numero dei clienti

E’ come se volessero costringere quelli che utilizzano un programma per fare le fatture emesse da soli in azienda a migrare con il programma che usa il loro commercilista

Ma capite che è tutto un bluff. Se ne approfittano perchè la maggioranza degli imprenditori non ci capisce niente ed è anche spaventata dalla nuova procedura.

Una buona notizia. Ebbene si, lo fanno sembrare molto più complicato di quello che è in realtà. Conoscete qualche buon gestionale da consigliarmi?

se sei un po’ smanettone ti consiglio un gestionale open source che si chiama gazie

Intendevi dire esportazione? In teoria anche la mia può essere considerata una scelta commerciale per facilitare i clienti a passare verso un dato software (non vendo alcun mio software gestionale, sono un programmatore freelance). Però la tecnica può essere usata in modo indipendente da chiunque, per esempio per scaricare una copia delle fatture pregresse, per esempio su disco o per poi archiviarle in un proprio servizio di conservazione. Inseriscono le credenziali Entratel/Fisconline e lo scraper scarica il pregresso e lo inserisce da qualche parte.

No. Mi riferisco alla necessità di importare nel programma di contabilità generale i movimenti delle fatture emesse che sono stati generati con un’altro programma

1 Mi Piace

Dipende quanto c’è da smanettare. Esiste già qualche guida per l’istallazione? Vi è bisogno di effettuare l’accreditamento?

un manuale base anche se non aggiornato lo trovi qui:
https://web.archive.org/web/20160304194741/http://appuntilinux.mirror.garr.it/mirrors/appuntilinux/a2/manuale_sintetico_delle_funzionalita_principali_di_gazie.htm

Ho un problema simile con il commercialista, usiamo due piattaforme software diverse, lui dice che devo comunicare ai miei fornitori il codice Sdi del SUO software, non quello MIO, così riceve lui le fatture direttamente, che tanto arrivano anche a me grazie alla Partita Iva, a me non convince, c’è qualche errore?
Sarò io a creare le mie Fatture Xml ed esportare quelle dei fornitori per poi comunicarle (tramite file ZIP) direttamente a lui?

1 Mi Piace

ha ragione il tuo commercialista

sicuramente si

lo fa lui a meno che vi volete organizzare in modo diverso

1 Mi Piace

Ok Grazie!, quindi se ho capito bene le fatture xml emesse dopo averle inviate ai clienti le devo inviare al commercialista (es. file zip).
Quelle di acquisto le riceve lui, ma non ho capito se nel mio software riuscirò a riceverle con questo sistema, al massimo dovrò chiederle a lui.

non c’è bisogno. Le tue fatture attive lui le vede dal tuo cassetto fiscale e quindi non devi dargli niente

ma pensavo che la contabilità la facesse il tuo commercialista!
Se la fai tu …il tuo commercialista non deve fare e avere niente!

Il fatto è che lui vorrebbe evitare di caricare i file xml sul suo software di contabilità, vuole un’operazione automatizzata tra software e AdE senza dover avere a che fare con file zip, se il software gli permetterà di accedere al Cassetto fiscale e di interagire direttamente, non ci sarà nessun problema, sara lui a gestire tutto (meno problemi per noi)

infatti è proprio così…ma purtroppo circolano ancora molte badNews per non dire fakeNews al riguardo :thinking:

Se utilizzate due software diversi, che probabilmente non si parlano, l’unica soluzione per automatizzare l’inserimento delle fatture sia inviate che ricevute, nei software di entrambi (indipendentemente da come
sono state inviate o ricevute), è interagire con il cassetto fiscale, che attualmente non prevede delle API. È comunque una funzionalità, che deve implementare il suo software, utilizzando varie tecniche conosciute, per questi casi.

Di che software si tratta?

Da quello che ho capito lui non “vorrebbe” neanche caricare i file per ogni azienda, se vanno tutte sul cassetto fiscale (acquisti e vendite) sarà lui con il SUO software (non conosco il software!) a capire come caricarle.
Io ho già comunicato il codice SDI del mio gestionale (Teamsystem), ma credo che inserirà sul sito di AdE il suo codice per riceverle direttamente, quindi credo che non mi arriveranno le fatture elettroniche di acquisto, a me arriveranno le fatture in PDF per poter gestire i pagamenti dei fornitori.