menu di navigazione del network

Smarrimento PIN/PUK CIE

Grazie, avevo frainteso e capito che anche da privato si potesse richiedere un nuovo invio dei codici tramite un’apposita pagina web. Grazie ancora per la risposta.

non sarebbe male come possibilità quella di permettere al cittadino di richiedere in autonomia i PIN …

1 Like

@IPZS-CIE:
Salve,
potreste cortesemente comunicare al comune di Rimini la corretta procedura di ristampa PIN / PUK?

Salve,
scusami ,ma non trovo la schermata,sono vecchio.
Dove trovo il percorso per arrivarci.Puoi aiutarmi per favore?grazie

Buongiorno. Il comune di Bologna non è al corrente dell’esistenza di una possibile procedura per il recupero PIN della CIE. Mi occorrerebbero gli ultimi 4 caratteri (quelli spediti con la tessera). Potete aiutarmi a risolvere il problema? Grazie!

E’ sufficiente rivolgersi al Comune di residenza.
Nella schermata dell’avvio procedura per la richiesta al Ministero della CIE esiste una voce (per tutti i comuni, immagino) per la richiesta di nuova comunicazione dei codici PIN/PUK.
Vedere in alto l’immagine che indica la procedura.
L’impiegato dovrà rilasciare la prima parte, come al momento del rilascio

se vuoi contattami in pvt che vediamo se riusciamo a farlo da altro comune!

@IPZS-CIE buon pomeriggio, potreste chiamare l’ufficio anagrafe di San Marco Argentano (CS) e spiegare la procedura per la rigenerazione della seconda parte dei codici? Gli ho scritto e mi hanno risposto che l’unico modo è rifare la cie. Grazie mille

Buon pomeriggio @Lavi,

grazie della segnalazione, procediamo.
Saluti.

Buongiorno @Lavi,

abbiamo contattato il Comune e spiegato la corretta procedura di ristampa PIN/PUK.
Può nuovamente rivolgersi allo sportello per la ristampa dei codici della sua CIE.
Se ha difficoltà, ci faccia sapere.
Saluti.

@IPZS-CIE buongiorno,
ho richiesto nuovamente la ristampa; è normale che dopo 3 giorni ancora non mi siano arrivati i codici?
Mi dicevano dallo sportello che avevano dei messaggi di errori quando inserivano la mia pec nel campo email. Potrebbe essere che la pec non sia un indirizzo valido per la ricezione dei codici?

Buongiorno @Lavi

Confermiamo che non è previsto l’uso della PEC. Se ha difficoltà con la mail può delegare l’operatore Comunale alla ristampa davanti a lei anche della seconda metà dei codici.
Saluti.

Buongiorno @IPZS-CIE,
dato che continuo ad avere problemi comunicativi con l’ufficio, non essendo domiciliata presso il mio comune di residenza, è possibile fare questa richiesta presso altri municipi o deve essere obbligatoriamente quello in cui è stata fatta la cie? Grazie ancora