menu di navigazione del network

Verifica partita IVA e codice fiscale


(Vladan Bato) #103

Però facendo così sei costretto a mettere le tue credenziali di fisconline nel programma. Io avrei paura a lasciarle memorizzate su un server.


(Marco Marsala) #104

Se il server è dedicato, con adeguate configurazioni di sicurezza non ci sono rischi. Comunque se viene realizzato come script che gira in locale non c’è alcun bisogno di un server.


(Romolo Manfredini) #105

PS Verificate tutte le partite iva che volete… tanto SDI ha fatto passare una fattura ad una partita IVA chiusa nel 1996… se le fa passare SDI chi siete voi per bloccarle in partenza ??? :rofl::rofl::rofl::rofl::rofl:


(Paolo Del Romano) #106

in questo periodo di rodaggio meno controlli ci sono è meglio è

(anche perchè c’è il rischio di vedersi le “partite iva con i gilets gialli” e qualcuno con i forconi! :woman_farmer: )


(Stefano) #108

Ciao buongiorno. Io ho un sistema che dovrebbe fare la ricerca della anagrafica cliente e sarebbe meglio anche il codice SDI avendo in input la partita iva. Per applicazioninself service Carburanti. Mi aiutate? Ho letto tutto il forum ma non ho capito se una chiamata soap od un API esiste oppure no.
Grazie


(Marco Marsala) #109

Si, esistono delle API REST che, data la partita IVA, la validano e ne restituiscono l’anagrafica ed il Codice Destinatario o la PEC comunicati.


(Romolo Manfredini) #110

Aggiungerei anche che dette API REST quando non usate per scopi interni, utilizzando quindi i dati di un accesso ai servizi dell’agenzia delle entrate di propria titolarità, violano abbondantemente i termini di servizio dell’AgE.
Di sicuro la rivendita o il far pagare per l’accesso a dette API non credo sia consentito.


(Marco Marsala) #111

Infatti noi forniamo il codice, da utilizzare con la propria utenza e per i propri scopi.


(Stefano) #112

Grazie delle risposte, però capisco che non c’è niente di utilizzabile come servizio anche a pagamento?
solo cose non ufficiali, oppure qualcosa di utilizzabile esiste?


(Romolo Manfredini) #113

Chiunque ti venda quel servizio sta quasi sicuramente compiendo un illecito.
Diverso se ti scrivi il tuo scraper e lo fai girare con le tue credenziali per i tuoi scopi privati senza rivendere il servizio a tua volta ai clienti (in questo caso l’illecito lo commetti tu).
Onestamente non capisco perchè AGE non pubblichi lei delle API visto che ridurrebbe sicuramente i problemi e gli errori.


(Neapolis) #114

infatti… chissà… il VIES Si, ADE no. :thinking:


(Marco Marsala) #115

Non sono d’accordo. Non ti viene venduto un servizio, ma lo sviluppo/personalizzazione dello scraper (è come se assumessi un freelance che te lo realizza), e ti viene fornito il codice, per usarlo in locale con le tue credenziali, non vedo la differenza con svilupparselo in proprio (se uno è capace). Non è diverso dal fornire le credenziali al proprio commercialista (anzi, con lo scraper è più sicuro perché non è devi comunicare a nessuno). Inoltre i Termini&Condizioni del sito non lo vietano e non sono adottati strumenti che ostacolano lo scraper (bastava un captcha). Normalmente lo scraping è un problema quando viene adoperato per fare un uso improprio o eccessivo dei dati (anche se presenti in elenchi pubblici), o quando è esplicitamente (Termini&Condizioni) o implicitamente (captcha) vietato ma lo sarebbe anche se metti 20 schiavi a scaricare i dati a mano, il problema non si pone se i dati sono utilizzati per le proprie lecite esigenze. Non è il mezzo o chi lo produce a essere lecito o no ma l’uso che se ne fa (pensa al classico esempio della pistola).


(Marco Marsala) #116

Come ti dicevo, noi abbiamo sviluppato per alcuni clienti uno script per validare le partite IVA ed i Codici Fiscali, e recuperarne l’anagrafica (ragione sociale, indirizzo sede e Codice Destinatario/PEC). I nostri clienti lo utilizzano per verificare la correttezza delle anagrafiche dei loro clienti e fornitori e per velocizzare l’inserimento dei dati richiesti per l’emissione delle fatture elettroniche. Se vuoi contattarmi in privato o per mail a marco.marsala@live.it posso illustrarti le possibilità.


(Romolo Manfredini) #117

Un conto è uno che ti venda il codice o il tempo necessario per lo sviluppo di un codice, un conto è vendere un servizio.
Se vendo il servizio di verifica del codice fiscale utilizzando le mie credenziali, fornendo una api accessibile a terzi commetto un illecito.
Se vendo il codice o realizzo un codice per conto terzi no…


(Paolo Del Romano) #118

però nel caso specifico era chiaro che l’oggetto della prestazione è la realizzazione di uno script e non l’offerta di un servizio di inquiry


(Marco Marsala) #119

Noi infatti facciamo l’ultima cosa che hai detto. Per qualsiasi scraper che realizziamo, il cliente deve usare le sue credenziali.


(Luca Pandolfo) #120

Ottimo! L’ho notato anche io. Ma sai a quale endopoint fare la richiesta tramite PHP? Bisogna essere autenticati obbligatoriamente?


(Marco Marsala) #121

Si bisogna essere autenticati