Cashback: esercenti aderenti

Buongiorno a tutti,

questa mattina ascoltavo da Rai News una notizia che mi puzza di fake/inesatta.

E’ corretta l’affermazione secondo la quale l’esercente deve aderire al Cashback?

Mi spiego: è possibile che il Cliente (che ha aderito al Cashback) si rechi a pagare presso un esercente, ad esempio una grande catena di supermercati, convenzionato con Mastercard/Maestro/Visa/VPay/Bancomat e scopra che l’esercente non ha preventivamente aderito al CB e la transazione non gli verrà accreditata?

Da quello che ho capito io del meccanismo Cashback, poiché sono stati fatti accordi a monte con i prestatori di pagamento (PSP) tutti gli esercenti in Italia dovrebbero aderire al CB.
A limite a meno che non abbiano un POS emesso da chissà quale azienda sconosciuta che gira su circuiti stranieri o non so…

Grazie

2 Mi Piace

Ciao!
Ho il tuo stesso dubbio.
Sarebbe perlomeno necessario dare al consumatore la possibilità di verificare se l’esercente aderisce al circuito cash back.
Sarebbe possibile, immagino, con 2 modalità:
La prima, fornendo una lista degli esercenti aderenti, con Ragione sociale e indirizzo, così da adre la possibilità al consumatre di verificare.
In alternativa, obbligare l’esercente che partecipa al cash back, ad esporre un codice come per le pompe di benzina EniStation abilitate al pagamento con i voucher elettronici, da inserire nell’apposito form di ricerca nell app IO, che ti restituisce ragione sociale e indirizzo dell’esercente.

Gli esercenti non c’entrano nulla con il cashback.è sufficiente che abbiano il pos e tutto in automatico. Il discorso cambia per la LOTTERIA DEGLI SCONTRINI che è una cosa diversa.In quel caso dovranno avere un lettore apposito e il 50% dei negozi non hanno.

2 Mi Piace

Salve

Non è l’esercente che aderisce all’iniziativa Cashback, ma l’Acquirer su cui si appoggia per offrire il servizio di pagamento elettronico.

2 Mi Piace

Ottimo. Quindi dovrei Cmq sapere se l’esercente ha il pos che appartiene al circuito dell’ issuer.
Cercherò di essere ancora più esplicito.
Quello che voglio dire è : se un negozio qualsiasi ha un pos che accetta una delle mie carte, sono matematicamente certo che il movimento sia conteggiato o no?
Grazie.

Salve @ItalianMiner72

Purtroppo no.
L’esercente può benissimo essersi rivolto ad un acquirer che gestisce i principali circuiti (Visa, Mastercard…) ma non convezionato.

A questo punto l’esercente esporrà il cartello “VISA, Mastercard… etc” ma il pagamento non verrà conteggiato

1 Mi Piace

ho telefonato a 2 supermarket della mia zona, Carrefour Olginate e Iperal Calolziocorte: entrambi NON sono abilitati.
Bisognerebbe che la cosa fosse segnalata ai clienti…

La cosa mi sembra grave.
Dico, non hai telefonato al negozietto sotto casa che è utilizzato magari, solo dagli abitanti del quartiere…

1 Mi Piace

Io intanto ho provato a ricontattare il numero verde che ci fa assistenza sui POS.
L’operatrice mi conferma quanto già comunicato e cioè che il cliente non ha modo di vedere nulla sull’abilitazione o meno del cashback dell’esercente sullo scontrino che viene generato dal POS.
L’unico modo per sapere se il POS è abilitato o meno è (per l’esercente) chiamare appunto l’assistenza e fornire il TML del POS per una verifica remota da parte dei tecnici.

A detta dell’operatrice però il 99% dei POS dovrebbero essere già abilitati visto che l’opzione “cashback” è un’opzione già presente anche su vecchi terminali (e mi chiedo: questo com’è possibile? C’erano altre operazioni di cashback analoghe attive?)

grazie per gli ulteriori dettagli Alberto!

Scusate, ma al momento di pagare cosa devo dire al negoziante per usufruire del cashback?
Cioè devo aprire l’app davanti a lui o basta che io paghi con la carta abilitata in “Io” e tutto avverrà in automatico?
Grazie

Non devi dire niente.Và tutto in automatico ma le transazioni sull’applicazione le vedrai 3 giorni dopo se tutto va bene.

Assolutamente niente.
Il problema sollevato nel thread è un 'altro… ovvero come fai tu utente, a sapere se il pagamento che ti stai accingendo a fare, verrà conteggiato ai fini del cash back o no.
Non c’è modo di sapere a priori se l’esercente utilizza un issuer, ovvero colui che fornisce il servizio e il pos per il pagamento, rientra nella convenzione cash back.

1 Mi Piace

ma una volta che l’esercente si appoggia ad un acquirer iscritto, è automatico che il suo pos sia collegato al cashback, o no?
da quanto ho capito
1-io cliente devo avere una carta di un issuer iscritto
2-l’esercente deve avere un pos fornito da un acquirer iscritto
l’esercente “singolo” non credo possa scegliere di aderire, è una cosa che deriva in modo automatico dall’acquirer che usa

Corretto, ma non solo: a quanto mi è stato riferito dai “tecnici” del POS l’esercente deve far verificare che quel POS specifico sia abilitato al cashback (nel mio caso ho comunicato i TML dei vari POS e da remoto hanno verificato che fosse tutto a posto; il caso contrario dovrebbe essere, sempre a detta dei “tecnici”, un caso molto raro ma comunque non da escludere).

quoto in toto.
Rimane l’impossibilità da parte dell’cquirente, di verificare autonomamente se l’esercente presso il quale sta inoltrando la transazione, fa parte del circuito corretto e quindi la transazione sarà conteggiata ai fini del cash back.
In soldoni, stiamo solo evidenziando il fatto che l’acquirente non può avere la certezza, che la sua transazione verrà conteggiata ai fini del cash back.
tutto qua.

Sempre complicate le cose in Italia. Allora non dicessero che tutte le transazioni saranno valide, perchè a quanto pare non lo sono per niente

Purtroppo le cose in italia, funzionano sempre male, fino ad ora ho fatto 6 acquisti con carte e solo una transazione è stata registrata. La cosa più semplice era appoggiarsi agli istituti di credito, almeno per quanto riguarda i bancomat, visto che con questo tipo di metodo non si può utilizzare online.
E se la dobbiamo dire tutta, potevano aumentare il numero minimo transazioni da eseguire in un periodo mettendoci dentro anche le transazioni online, visto che molti negozi online accettano il pagamento in contrassegno.

Io ho effettuato 3 pagamenti negli ultimi giorni, in due supermercati diversi e dal benzinaio. Ebbene i due supermercati non si sono ancora adeguati, il benzinaio si…che faccio? benzina tutti i giorni? :rofl:

1 Mi Piace

Mi trovo nella stessa condizione di Nutella. Sarebbe una bella presa per i fondelli se l’issuer dei supermercati e bla bla non aderisse. La spesa per alimentazione è comunque l’80% delle mia spese. Ma noi siamo italiani e per fare benzina sulla macchina farò 6 bancomat da 10€ per fare il pieno e nel giro di 2 mesi avrò ben che superato le 50 operazioni/semestre…