menu di navigazione del network

Non Ho uno smartphone


(Paolo Del Romano) #61

Non facciamo come Totò e Peppino!
Uno che sostiene il proprio NO-CIE senza argomentarne in modo scientifico il motivo ma semplicemente sulla base di “dicerie” (le impronte che vanno mandate al Ministero) , come un NO-VAX qualsiasi, non si può permettere di dare dell’incompetente a nessuno, :expressionless:


(Francesco) #62

Fatti schedare tu con la CIE, dovunque vadano (oltre al fatto di non poter verificare cosa se ne faccia veramente delle tue impronte) io non mi presto a darle. Inoltre la signora del comunque è stata incompetente in quanto non ha adempito alle sue mansioni negandomi il rilascio della carta di identità cartacea in un momento di urgenza , come previsto da legge. Quindi assicurati di avere l’arma carica prima di sparare.


(Claudio Perrone - Comune di San Gimignano) #63

ha accettato la tua patente semplicemente perchè la patente, nel territorio italiano, è un documento come la carta d’identità.
Forse quella che tu chiami deficiente ha fatto solo il suo dovere. Se tu fossi andato in comune con un biglietto aereo per l’estero per il giorno dopo (situazione in cui è necessaria la carta d’identità) forse ti avrebbero rilasciato la carta cartacea.
La carta cartacea viene rilasciata solo se si fornisce adeguata documentazione, non basta presentarsi allo sportello e dire “voglio quella di carta perchè gne gne gne”.


(Francesco) #64

L’hotel ha espressamente richìesto la carta di identità, sulla patente non c’è la residenza nè tantomeno la via in cui si abita, c’è solo indicata la motorizzazione che ha rilasciato la patente, se io avessi conseguito ipoteticamente la patente a Milano sulla mia patente ci sarebbe stato scritto MTC di Milano, nonostante viva da tutt’altra parte


(Claudio Perrone - Comune di San Gimignano) #65

la residenza a poco serve su di un documento d’identità. Non è un dato integrante per riconoscere un soggetto.
tant’è, se cambi residenza non sei per nulla costretto a rifare i documenti. Anzi… finchè hai i vecchi te li devi tenere.
ti basta pensare che con la patente si può persino votare… come pure ti puoi presentare al seggio con una carta d’identità che in precedenza avevi ottenuto da un altro comune.


(Federico Crepaldi) #66

Ho io la soluzione che fa per te: prendi residenza in un piccolo comune che non emette ancora la CIE, denuncia lo smarrimento della C.I. precedente facendoti identificare con la patente, poi fatti rilasciare una nuova carta di identità cartacea con validità 10 anni.
Un lavoro pulito e niente impronte.
HASTA LA CARTA SIEMPRE!!!


(Giulia Macchi) #67

Confermo che la patente è valida a tutti gli effetti, quindi l’hotel non avrebbe potuto rifiutarla, come ha scritto Claudio Perrone la residenza scritta sulla carta di identità non serve a nulla.
Non riesco nemmeno bene a capire cosa se ne dovrebbe fare il Comune delle tue impronte…
In ogni caso ti consiglierei anche di avere un po’ di rispetto per un funzionario pubblico, che rappresenta lo stato ed ha il dovere di rispettare le leggi e non è lì per “accontentare” le persone.


(Francesco) #68

Ci avevo già pensato, ma per avere una nuova copia della carta di identità dovrei avere ovviamente la residenza in quel comune , oltre a non avere amici che abitino in un comune che rilascia la carta di identità cartacea non so nemmeno quali siano i comuni che rilascino la carta di identità cartacea, avevo letto in giro Palermo e capua.


(Francesco) #69

Giulia, non si trattava di accontentarmi, ho avuto un urgenza e infatti al rifiuto della dipendente del comune ho avuto non pochi problemi per fare il “check-in” nell’hotel


(Federico Crepaldi) #70

Strano: io in Italia negli hotel mi faccio sempre registrare con la patente.
E la uso anche per imbarcarmi sui voli interni.


(Francesco) #71

Infatti un mio amico voleva andare con me e qualche altro amico a Londra ma gli ho detto di no anche per questo. Anche se nel caso fossimo un gruppo si potrebbe volendo richiedere il passaporto cartaceo d’emergenza che dura un anno, ma non sono molto sicuro di riuscirlo ad ottenerlo, qui spesso sono lavativi e se chiedi qualcosa di diverso sarà difficile ottenerlo.

comunque dove potrei richiedere la carta di identità cartacea visto che ci siamo?


(Federico Crepaldi) #72

Non ti sei perso niente: a Londra ci sono già stato, sono antipatici, si mangia male e piove sempre. Poi col passaporto cartaceo d’emergenza sicuramente gli inglesi ti avrebbero fatto storie per farti entrare: te le fanno anche con la carta d’identità cartacea.

Su questo sito clicchi su “prenotati” e provi un po’ di comuni piccoli. Sicuramente qualcuno che non la rilascia lo trovi. Ad esempio io volevo farmi la CIE per usarla come CNS ma non ho potuto perchè abito in un piccolo comune e non è ancora attiva.


(Claudio Perrone - Comune di San Gimignano) #73

non so… pensaci. Se fai quella cartacea devi lasciare una copia della foto in Comune, per il cartellino.
Io fossi in te mi rinchiuderei in un eremo. Lì non hai bisogno di alcun documento.

Pensaci.

è un problema solo dell’hotel. Non del comune.


(Paolo Del Romano) #74

Gli hotel sono soggetti ai controlli della questura e quindi evidentemente non vogliono avere rogne. E comunque condivido il fatto che se uno non vuole seguire le procedure di identificazione ritenute più sicure (la Cie è molto +sicura del documento cartaceo) poi debba sottostare a una serie di problemi/ritardi, etc…
Ma poi mi chiedo che se uno non ha niente da temere/nascondere, perchè si deve fare tutti questi problemi? Ieri eravamo un fiume di persone (europei, asiatici, etc) al colosseo e per entrare ci hanno sottoposto ai normali controlli anti-terrorismo. Ci hanno fatto fare mezzora di fila al gelo e nessuno si lamentava. Insomma la sicurezza viene prima delle fisime di qualcuno :slightly_smiling_face:


(Francesco) #75

a me andrebbe benissimo subire i ritardi, ma la mia privacy prima di tutto


(Francesco) #76

Ho notato che lo spid con tessera costa 10€ annui, non 10€ una tantum


(Paolo Del Romano) #77

ti suggerisco la CIE 3.0


(Francesco) #78

Ma se ho detto che la cie non la voglio fare per la questione delle impronte, volevo fare quella tessera di Aruba con il lettore di carte, però oltre ad avere un costo fisso non si capisce come richiederla


(Alessandro Carloni) #79

Guarda ti fornisco una soluzione economica:
Installa un emulatore Android sul tuo pc (https://fossbytes.com/best-android-emulators-pc/ ) e ci installi l’app delle poste.
Costo di tempo? un oretta
Costo economico? la corrente che tiene acceso il tuo pc.

Spero questo risolva ogni tuo dubbio.


(Paolo Del Romano) #80

le tue impronte restano sulla tua carta CIE e quindi non vanno al Comune o al Ministero