menu di navigazione del network

Una domanda evergreen: i contanti?

Salve a tutti, scusate se me ne esco con una domanda di base.

L’attuale versione delle linee guida prevede al capitolo 5 che:

il Sistema pagoPA rappresenta il sistema nazionale dei pagamenti elettronici in favore delle Pubbliche Amministrazioni e degli altri soggetti tenuti per legge all’adesione, al quale gli Enti Creditori possono affiancare esclusivamente i seguenti metodi di pagamento:
a) …
b) …
c) …
d) per cassa, presso l’ente e/o il soggetto che per tale ente svolge il servizio di tesoreria o cassa;

Le parole in grassetto non erano presenti nella versione 1.2 delle linee guida del febbraio 2018, versione del documento a cui si fa riferimento nella G.U. n. 152 del 3 luglio 2018, citata anche nelle FAQ su read-the-docs.

Questo rende lecito avere dei dubbi sulla reale possibilità di un ente locale di ricevere pagamenti in contanti presso i propri uffici/sportelli.

Chiedo se ci sono riferimenti normativi di rango più alto o comuqnue piu’ stabili che chiariscono questo punto.

Esempi pratici di pagamenti in contanti:

  • i diritti di segreteria per i certificati (pochi centesimi di solito);
  • rilascio carta di identità;
  • rimborsi per estrazione di copie nell’accesso agli atti;
  • diritti di segreteria;
2 Likes

Giusto per completezza e per dare un senso ulteriore alla domanda: l’anno scorso sulla base della versione 1.2 - febbraio 2018 delle linee guida consultate sul sito dell’AgID (il file che ho salvato sul mio PC ha data di salvataggio 14/1/2019) abbiamo impostato certi ragionamenti, figli della chiara indicazione che il pagamento per contanti si potesse fare solo direttamente in tesoreria…